Turismo: case alberi e trulli, l’alloggio piace strano

Persone iintorno ad un chiosco nella Fiera del Turismo a Rimini
Alla Fiera del Turismo a Rimini.

RIMINI. – Che sia una casa sull’albero che ci riporta all’infanzia, che sia una bolla in tela trasparente che ci immerga nella natura e ci regali il cielo stellato, che sia una camera fluttuante sull’acqua, che sia infine un castello, un trullo o una yurta non c’è gara. L’alloggio piace “strano” sia agli italiani che agli stranieri.

A raccontare l’evoluzione del dolce “dormire” che diventa sempre più esperienza fondamentale del viaggio ha pensato al TTG Travel Experience, che ha aperto oggi alla fiera di Rimini, Massimo Feruzzi di Jfc. “In Francia – ha spiegato alla platea – esistono già diversi portali che mettono a disposizione dei clienti la possibilità di dormire in una camera insolita. In Italia la normativa ancora fatica a “classificare” queste formule di alloggio e per non incorrere in future problematiche, le amministrazioni bloccano autorizzazioni e permessi, fermando di fatto la nascita di una formula di alloggio che genera sempre più curiosità e appeal”.

Lo sviluppo maggiore di questa formula di alloggio si è avuto all’interno delle strutture plein air, dove sono state create formule innovative, che ormai stanno diffondendosi a macchia d’olio. Ad oggi sul territorio nazionale sono riscontrabili solamente 101 strutture di questa tipologia, per 1.230 posti letto complessivi.

“Ogni struttura – dice Feruzzi – dispone, media nazionale, di 12,2 posti letto. Oltre il glamping, che ha avuto una forte esplosione negli ultimi anni, la nuova frontiera dell’ospitalità emozionale è questa: un settore che nel 2018 fatturerà poco più di 13 milioni di euro, generando 238.313 presenze per un prezzo medio/presenza pari a 54,60 euro. Di questi ospiti, si prevede che il 54,2% sarà di provenienza straniera, soprattutto tedeschi, inglesi, francesi, scandinavi”.

Queste le 8 tipologie diffuse in Italia:

L’ESPERIENZA DELLA “NATURA & STELLE”: alloggi/tende che escono dai comuni standard e che permettono di dormire a contatto diretto con la natura, sotto le stelle, anche sospesi tra due alberi (ad esempio La Casa dei Nonni, Monteleone di Fermo – Ascoli Piceno; Bubble Luxury c/o Relais dei Cesari, Borgo Ticino – Novara; Seaview Dome dell’Eremo di Montevergine, Ischia; tenda Atomo al Camping Etruria, Castagneto Carducci).

L’ESPERIENZA DEL “RITORNO ALL’ANTICO”: trascorrere una notte dormendo in un luogo antico, come può essere una casa di pastori sardi, ma anche dentro una botte di legno o in una ex scuola (Antichi Ovili, Orroli – Cagliari; il Rifugio dei Marsi, Roccafluvione – Ascoli Piceno; le Lunotte della Vigna di Sarah, Vittorio Veneto; Bed & Brunch la Scuola, Lusiana – Vicenza).

L’ESPERIENZA “SUGLI ALBERI”: case a forma di pigna, eco lodge, case sugli alberi (Malga Priù, Ugovizza – Udine; la Piantata, Arlena di Castro – Viterbo; Eco-lodge Langhe, Cherasco – Cuneo; San Luis Resort, Avelegno – Bolzano).

L’ESPERIENZA “FLOATING”: si tratta di dormire galleggiando sull’acqua in strutture uniche, ma con tutti i comfort (Floating Resort, Lignano Sabbiadoro).

L’ESPERIENZA DEL “SOGNO AMERICANO”: sono trailer in alluminio/caravan americani trasformati in alloggi fissi (Silverfield, Punta Ala; Airstream Park, Cavallino Treporti).

L’ESPERIENZA DELL'”ESSERE UN PRINCIPE”: si tratta della possibilità di dormire in una torre storica, in un castello o in un faro (Torre Prendiparte, Bologna; Faro Capo Spartivento, Domus de Maria – Cagliari; Castello del Capitano delle Artiglierie, Terra del Sole – Forlì).

L’ESPERIENZA “CARTOON”: si tratta di alloggi dedicati e tematizzati solo per i bambini come i bungalow Hello Kitty o dedicati a Barbie (la casa Hello Kitty ai Pini Family Park, Fiano Romano; Barbie al Forte Village, Pula).

L’ESPERIENZA DELLE “SUPER&SPECIAL TENDE”: trattasi di tende speciali (oltre il glamping) come possono essere le yurta, le tende surfer, le air lodge, le tepee indiane, le coco-sweet, etc. (Campeggio Eco-Yurta Soul Shelter, Gassino Torinese; tenda surfer al Windresort, Campobello di Mazara – Trapani; Tenute delle Ripalte, Isola d’Elba; tende air lodge country all’Orbetello Camping Village, Orbetello).

(dell’inviata Cinzia Conti/ANSA)