Antonio Ledezma cittadino onorario di Grottaminarda

Antonio Ledezma con Il sindaco di Grottaminarda, Angelo Cobino.
Antonio Ledezma con Il sindaco di Grottaminarda, Angelo Cobino.

CARACAS. – La sua terra d’origine, Grottaminarda, città che dette i natali a suo padre, ha insignito con l’onorificenza di Cittadino Onorario l’ex sindaco di Caracas Antonio Ledezma.

Avvocato, con una lunga carriera politica svolta nelle file del partito di centro sinistra Acción Democrática, Ledezma ha svolto un ruolo di primo piano all’interno dell’opposizione contro il governo di Hugo Chávez prima e di Nicolás Maduro dopo. Ha sofferto i rigori della prigione e, solo a seguito della forte pressione internazionale, ha ottenuto i domiciliari.

Dopo una rocambolesca fuga attraverso la frontiera con la Colombia, Ledezma ha continuato la sua azione oppositrice nel mondo, denunciando il deterioramento delle istituzioni democratiche in Venezuela e l’aggravarsi della crisi economica, politica e sociale.

Il sindaco di Grottaminarda, Angelo Cobino, come gesto di solidarietà, ha voluto offrirgli il pieno sostegno della sua città conferendogli la Cittadinanza Onoraria “affinché – ha detto– egli possa riprendere ad esercitare liberamente i propri diritti politici per la democrazia del Venezuela, nazione legata a Grottaminarda e all’Italia da sentimenti di affetto e amicizia.”

Visibilmente commosso Antonio Ledezma, era accompagnato dalla moglie, dalla figlia Vanessa che si è battuta arduamente per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle vicende del padre, gli altri figli, i nipoti e numerosi amici. Il politico italo-venezuelano, nel ringraziare il sindaco di Grottaminarda, ha detto: “È la mia terra, qui ci sono le mie radici e il primo pensiero va a mio padre, che porto nel cuore. La situazione attuale in Venezuela è drammatica. Fortunatamente sono riuscito a venire qui. Ringrazio il sindaco di Grottaminarda, l’amministrazione comunale e l’intera comunità per questo prestigioso riconoscimento.”