Sci: Coppa del Mondo in Europa, Brignone cerca il bis a St. Moritz

Una straordinaria Federica Brignone trionfa nel superG di Bad Kleinkirchheim!
Una straordinaria Federica Brignone trionfa nel superG di Bad Kleinkirchheim! (Foto Archivio)

ST. MORITZ (SVIZZERA). – Finita la trasferta nordamericana, la coppa del mondo di sci riparte dall’Europa e gli azzurri tornano a caccia di conferme dopo i risultati incoraggianti ottenuti nelle gare americane. Domani e domenica gli uomini saranno sulle nevi francesi della Val d’Isere con un gigante ed uno speciale. Le ragazze, invece, nella svizzera St. Moritz per superG e slalom parallelo.

In casa azzurra il clima è positivo visto che la trasferta in Canada e Stati Uniti ha portato una vittoria con Federica Brignone in gigante, un secondo posto con Christof Innerhofer in discesa e due terzi posti con Dominik Paris in discesa e superG. Come dire che nel gigante donne tutto è ok, come pure positivo è il bilancio della velocità uomini.

L’Italia non ha invece risposto ancora bene proprio nelle discipline in programma in questo fine settimana. Mancano all’appello del podio, infatti, proprio il gigante e lo speciale uomini. Per cui la speranza è che in val d’Isere arrivino segnali di risveglio.

In gigante – dove i rivali sono ormai tantissimi e capitanati da Marcel Hirscher con l’aggiunta ora pure del tedesco Felix Neureuther al rientro dopo un anno di assenza per infortuni – i punti di forza azzurri paiono al momento solo Manfred Moelgg e Riccardo Tonetti, ma ancora lontani dai migliori. In speciale ci saranno Moelgg, Razzoli, Bacher Vinatzer, Tonetti, Mauberger e Liberatore ma non Stefano Gross: il trentino ha fatto a Sestriere un paio di giri ma ha preferito rinviare il rientro allo slalom di Madonna di Campiglio del 22 dicembre, proseguirà nei prossimi giorni le terapie per presentarsi sulla 3-tre.

In Val d’Isere intanto la neve scarseggia e la consueta sciata in pista pre gara è stata annullata. Meglio vanno le cose tra le donne con Brignone che è una certezza ormai non solo in gigante ma anche in superG e con Nadia Fanchini più che mai motivata. In slalom speciale – parallelo compreso – la situazione è invece sempre pesante, senza atlete azzurre da podio ancora in vista.

Sarà difficile invece mancare il podio per la campionessa americana Michaela Shiffrin, che già in questo avvio di stagione ha mostrato una grande condizione, con la vittoria nettissima a Lake Louise in Canada. Un successo anche a St. Moritz la manderebbe già in fuga nella classifica di coppa del mondo. Atteso il ritorno anche di Tina Weirather, che non ha fatto bene in Canada, e di Lara Gut ancora in ombra ma decisa a fare bene sulle nevi di casa.