Sbarca a New York il Teatro delle Albe

Ermanna Montanari e Marco Martinelli sbarcano a New York con il Teatro delle Albe
Ermanna Montanari e Marco Martinelli sbarcano a New York con il Teatro delle Albe

NEW YORK. – Ermanna Montanari e Marco Martinelli sbarcano a New York con il Teatro delle Albe.

Parteciperanno all’Italian Playwrights Project, a cura di Valeria Orani e Frank Hentschker, che quest’anno dedica un focus alla drammaturgia di Marco Martinelli. Un affondo nella scrittura di Martinelli e nella creazione alchemica con Ermanna Montanari “maestri di un linguaggio teatrale che innesta la parola nella voce e la drammaturgia nella compresenza tra visibile e invisibile”.

Giovedì 13 saranno in scena nel teatro La MaMa e venerdí 14 nella Casa Italiana Zerilli Marimò della New York University. Dante e la Divina Commedia saranno al centro delle presentazioni dei due importanti rappresentanti del teatro italiano che, come loro stessi hanno spiegato, desiderano riportarlo in vita con la sua poesia e il suo pensiero così necessari nell’epoca attuale.

“Dante non è un monumento da ossequiare. E’ un poeta condannato al rogo, un ribelle in nome della giustizia, un profugo, un diffamato, un uomo in fuga da una patria che lo voleva morto. Anche il suo esilio suona come un’eco di fronte ai tanti che fuggono oggi dalle guerre e dall’ingiustizia”, hanno detto alla giornalista dell’ANSA Marco Martinelli ed Ermanna Montanari prima di partire alla volta di New York.

Saranno accompagnati da Frank Hentschker, direttore del Martin Segal Theatre Center del Graduate Center CUNY, l’attore italo-americano Rocco Sisto, Valeria Orani di Umanism NY, Alison Cornish (docente di italiano alla New York University e studiosa di Dante) e il giornalista di Repubblica Federico Rampini.

Rocco Sisto farà una lettura della versione inglese di “Rumore di Acque”, tradotto da Simpson e pubblicato negli Usa da Bordighera Press, un testo nato dopo aver ascoltato le testimonianze di chi ha visto morire parenti e amici nelle acque del Mediterraneo mentre cercavano di raggiungere una sponda in cui la vita fosse degna di essere vissuta.

Nel 1983 Marco Martinelli, Ermanna Montanari, Luigi Dadina e Marcella Nonni hanno fondano il Teatro delle Albe. La compagnia ha sviluppato il proprio percorso intrecciando alla ricerca del “nuovo” la lezione della Tradizione teatrale: il drammaturgo e regista Martinelli scrive i testi ispirandosi agli antichi e al tempo presente, pensando le storie per gli attori, i quali diventano così veri e propri co-autori degli spettacoli.

Il 3, 5 e 6 ottobre scorsi a Kibera, immenso slum nel cuore di Nairobi, in Kenya, abitato da circa 600mila persone, Dante è stato portato in scena da bambini e adolescenti delle scuole locali. Un progetto unico, ideato dal fondatore del Teatro delle Albe Marco Martinelli (affiancato da Laura Redaelli), e promosso da Fondazione Avsi: 150 piccoli allievi delle scuole Little Prince, Ushirika, Cardinal Otunga e Urafiki hanno realizzato una “messa in vita” a partire dall’esperienza della non-scuola dei tre canti della Divina Commedia, reinventati in lingua inglese e swahili.

Nel 2016 Martinelli ha diretto il suo primo film, Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi, ispirato allo spettacolo omonimo, che ha visto protagonista Ermanna Montanari affiancata da sei bambine per la prima volta sullo schermo e dagli attori Elio De Capitani, Sonia Bergamasco, Christian Giroso e Vincenzo Nemolato.