Calciomercato: l’italo-venezuelano Kouffaty Agostini giocherà con l’Iquique

L'italo-venezuelano Koufatty Agostini
L'italo-venezuelano Koufatty Agostini giocherà in Cile. foto FVF

CARACAS – Il centrocampista italo-venezuelano Jacobo Kouffaty Agostini (26 anni) ha chiuso la sua esperienza nel campionato cinese con il Xinjiang Tianshan e ritornerà in Sudamerica dove difenderà la maglia del Deportes Iquique, nella Primera División cilena. Nei Dragones Celestes avrà come compagno di squadra il connazionale Edwin Pernía. Kouffaty Agostini in Cile cercherà di ritrovare la regolarità che aveva con il Deportivo Lara, Deportivo Cuenca (Ecuador) e Millonarios (Colombia).

Nel 2018, con il Xinjiang Tianshan ha disputato soltanto nove gare, tutte come titolare segnando un solo gol.

In questa sessione di calciomercato c’è un altro calciatore venezuelano che cambierà maglia, si tratta di Anthony Uribe (28 anni). L’ormai ex Zamora giocherà in questo 2019 con gli argentini del Belgrano. Uribe é il primo rinforzo stagionale dei “Pirati” ed arriva a parametro zero dopo aver finalizzato il suo contratto con i bianconeri di Barinas.

“El matatán” da diversi giorni si stava allenando con il Belgrano, ma soltanto adesso é stato annunciato il suo acquisto. Per Uribe, quella con la formazione argentina sarà la prima esperienza all’estero. In precedenza aveva indossato le maglie di Caracas, Atlético Venezuela e Zamora.

Anche l’attaccante Dany Cure (28 anni) ingrosserà la lista dei venezuelani che militano in un campionato estero, lo farà con i boliviani del The Strongest. Lo Zulia, propietario del cartellino, ha annunciato che giocherà con la formula del prestito per un anno.

Cure si é allenato durante tutto il mese di dicembre ed i primi giorni di gennaio con la formazione lagunare. Durante il fine settimana volerà in Bolivia per iniziare la sua preparazione con i gialloneri boliviani.

Con il The Strongest, Danny Cure parteciperà alla seconda fase dei playoff dove affronterà i paraguaiani del Libertad. La gara d’andata é in programma il 5 febbraio a La Paz, mentre il ritorno si disputerà il 13 ad Asunción.

(di Fioravante De Simone)