Migranti: a Milano ragazzi cercano famiglia

Milano, migranti alla mensa di una ong.
Milano, migranti alla mensa di una ong.

MILANO. – La Caritas ambrosiana e il Comune di Milano cercano famiglie, coppie (sposate e non) ma anche single a cui affidare alcuni degli 830 bambini e ragazzi migranti non accompagnati che sono ospitati in comunità. Il progetto ‘Una famiglia per Abdou’ inizia con 14 adolescenti fra i 15 e i 18 anni che hanno imparato l’italiano, hanno preso il diploma di terza media e ora studiano per diventare elettricisti, cuochi o muratori.

Fra di loro c’è appunto Abdou, un diciassettenne del Gambia, che, scappato dalle carceri libiche, è arrivato in Italia con un barcone. Ora che ha preso la licenza vorrebbe andare avanti con il suo percorso di integrazione. “In comunità sto bene – spiega -, ma credo che con una famiglia alle spalle, sarebbe più facile inserirmi nella società”.

Sono già una decina i candidati a prendere in affido i ragazzi. Chi è interessato potrà partecipare venerdì 11 al primo appuntamento del corso di formazione in tre tappe organizzato dalla Caritas (le altre saranno il 25 gennaio e l’8 febbraio). Intanto continuano anche nell’hinterland una serie di incontri e momenti conviviali per sensibilizzare sull’affido.

Dopo il corso di formazione (o la partecipazione agli incontri di informazione e approfondimento organizzati dal Servizio Coordinamento Affido e dalle organizzazioni del privato sociale partner del Comune), chi decide di accogliere un ragazzo dovrà iniziare con lui un percorso di conoscenza e poi firmare il patto di affido con cui si avvia l’erogazione di una somma di denaro mensile per contribuire alle spese di mantenimento del minore e si attiva la copertura assicurativa prevista dalla Regione Lombardia per gli affidi familiari.