Individuata la data di nascita di Torino, 30 gennaio del 9 a.C.

Torino, Porta Palatina.
Torino, Porta Palatina.

ROMA. – Il 30 gennaio del 9 a.C. nasceva Iulia Augusta Taurinorum, l’attuale Torino. Lo dimostra la ricerca pubblicata online sul sito ArXiv e condotta dall’astronoma Mariateresa Crosta, dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) di Torino e dall’archeologo Sandro Caranzano, direttore del Centro Studi Herakles di Torino.

Per determinare questa data si è partiti da una misura ottenuta con il Gps. In pratica un Gps di precisione “ha misurato come è orientata Via Garibaldi, che corrisponde all’antico Decumano di Torino, rispetto ad est” ha detto all’ANSA Crosta.

La misura ottenuta corrisponde all’angolo in cui è sorto il sole nel momento in cui è stata tracciata la linea per costruire il decumano di Torino. Infatti, secondo il rito romano ed etrusco quando veniva fondata una città il decumano veniva tracciato in linea con il punto in cui sorgeva il sole. Una volta ottenuta la misura i ricercatori hanno calcolato all’indietro la data in cui il sole è sorto in quel preciso punto.

Per farlo hanno messo a punto un programma numerico ad hoc che ha tenuto conto di molte variabili, come il fatto che il moto apparente del Sole intorno alla Terra non è perfettamente uniforme ma soggetto a oscillazioni che si accumulano negli anni, dovute a esempio all’irregolarità della rotazione terrestre. Grazie a questa sorta di viaggio nel tempo fatto a ‘bordo’ di algoritmi sono venute fuori due date: l’11-12 novembre l’altra il 30 gennaio.

Analizzando la documentazione archeologica e i documenti storici, i ricercatori ritengono che il giorno più probabile sia il 30 gennaio, perché “coincide con una ricorrenza particolarmente cara a Ottaviano Augusto, vale a dire la festa della Pace istituita dopo la conclusione delle sanguinose guerre alpine”.

Una volta individuato il giorno, lo stesso programma ha permesso poi di circoscrivere anche l’anno di fondazione, “che è risultato il 9 a.C.: una data molto cara ad Augusto e coincidente con la prima celebrazione della festa presso l’Ara Pacis a Roma in Campo Marzio”.