La Coppa America del 2020 si giocherà in Argentina e Colombia

Una immagine della Coppa America sovrapposta ad un campo da calcio.
La Coppa America è il torneo calcistico più longevo per nazionali tuttora disputato.

CARACAS – La Confederación Sudamericana de Fútbol (CONMEBOL) ha annunciato que la prossima Coppa America, in programma nel 2020, avrà due sedi: Argentina e Colombia. La decisione è stata presa dopo una riunione che si è svolta a Miami, negli Stati Uniti.

Con un comunicato stampa, il massimo ente calcistico del Sudamerica, ha respinto le richieste di Stati Uniti ed Australia come possibili sedi del torneo. Ma ha accettato le proposte dei paesi della zona Conmebol con il chiaro obiettivo di “avvicinare la Coppa a i tifosi”.

L’organizzazione del torneo sarà sottoposta da una fase di studio da tutte le federazioni associate alla Conmebol: Argentina, Brasile, Bolivia, Cile, Colombia, Ecuador, Paraguay, Peru, Uruguay e Venezuela. In principio l’idea é quella fare due gruppi da sei squadre, uno giocherà in Argentina e l’altro in Colombia. Le quattro migliori di ogni raggruppamento si qualificherebbero. Le fasi ad eliminazione diretta: quarti, semifinali e finali si disputeranno in un solo paese. Anche se, su questa ipotesi, quella della fase ad eliminazione diretta, non c’è ancora un comunicato ufficiale.

La Conmebol vuole avvicinare la Coppa America ai tifosi

L’ultima volta che l’Argentina ha organizzato la Coppa America è stato nel 2011, edizione in cui la vinotinto ha avuto la sua miglior performance arrivando quarta. Mentre la Colombia ha ospitato il torneo nel 2001, anno in cui ha vinto la sua unica Coppa America battendo per 1-0 in finale il Messico con una zuccata dell’interista Ivan Ramiro Cordoba.

Ma la notizia di una Coppa America disputata in due paesi così distanti non è stata apprezzata dai tifosi sudamericani, molti di loro l’hanno definita una pazzia.

La Coppa America è il torneo calcistico più longevo per nazionali tuttora disputato che non sia organizzato all’interno di una rassegna polisportiva più ampia, poiché la sua prima edizione risale al 1916 in Argentina. Quella del 2016, denominata del “centenario”, disputatasi negli Stati Uniti è stata la quarantacinquesima edizione.

Nelle 45 edizioni disputate fino ad oggi, otto nazionali sono riuscite a vincere il trofeo. La squadra più titolata è quella dell’Uruguay con 15 titoli, seguita da Argentina (14), Brasile (8), Cile (2), Paraguay (2), Perù (2), Bolivia (1) e Colombia (1).

Delle dieci storiche nazionali della zona Conmebol solo Ecuador e Venezuela non sono riusciti a mettere in bacheca questo trofeo. All’Uruguay appartiene anche il record del maggior numero di partecipazioni nella fase finale del torneo con 43.

(di Fioravante De Simone)