Muore donna durante le proteste. L’Opposizione: “Uccisa dai colectivos”

CARACAS –  La violenza con la quale le Forze dell’Ordine continuano a reprimere qualunque conato di protesta e soprattutto i blitz dei “colectivos”, trasformatisi nel braccio armato paramilitare del Governo, continuano a mietere vittime. Ed infatti, stando a quanto riferito dall’opposizione, una signora di 70 anni è morta dopo essere stata attaccata da “colectivos”.

Durante una protesta per la mancanza di elettricità e di acqua nello stato di Zulia, stando a quanto riferito dal deputato Juan Pablo Guanipa, una donna avrebbe ricevuto “uno sparo in faccia”, dopo l’irruzione di una banda di motociclisti armati fedeli al governo di Nicolas Maduro. L’incidente si sarebbe verificato “alle 9 di sera di domenica nel comune di San Francisco”.

– La donna – ha detto il deputato – era uscita per protestare, e secondo le informazioni che abbiamo, un gruppo dei “colectivos” è arrivato su posto sparando. La signora purtroppo è morta.

Lo stato di Zulia, come anche lo Stato Tachira, è uno dei più colpiti dalle interruzioni di corrente che hanno conseguenze sui servizi di comunicazione e creano difficoltà nell’acquisto di cibo e beni di prima necessità.