Niaf celebra a New York il contributo italiani e italoamericani

Screenshot dal sito web della National Italian American Foundation (NIAF)
Screenshot dal sito web della National Italian American Foundation (NIAF)

NEW YORK. – La National Italian American Foundation (Niaf) ha celebrato nell’annuale New York Gala gli italoamericani e gli italiani per il contributo nelle loro comunità e in tutto il mondo. Un contributo che consente alla Fondazione di continuare i suoi sforzi di raccolta fondi per concedere borse di studio nel corso dell’anno agli studenti italoamericani. Ogni anno la Niaf premia diversi personaggi per il loro contributo nel mondo degli affari, della scienza, delle arti e del governo.

I riconoscimenti sono andati al giudice Frank M. Ciuffani, ex magistrato della Corte Superiore del New Jersey che vanta oltre 40 anni di esperienza, anche nel settore privato, e ora è General Counsel di Wilentz, Goldman & Spitzer, e presidente di Alternative Dispute Resolution.

E ancora a Lorenzo Zurino, fondatore e Ceo di The One Company, tra le prime società italiane specializzate nell’internazionalizzazione delle imprese, e a Marylou Delfino Berk, Senior Managing Director/Head of Commercial Real Estate di LeFrak, società immobiliare a conduzione familiare impegnata nello sviluppo della comunità e nelle proprietà a lungo termine.

Per l’edizione 2019 del New York Gala, inoltre, la Niaf ha scelto il Molise come Regione d’onore. All’evento ha partecipato anche il Console Generale a New York, Francesco Genuardi, che è intervenuto sottolineando il supporto e la gratitudine per il lavoro della Niaf nel rafforzare i legami tra New York e l’Italia, e sottolineando l’importanza dell’impegno per promuovere la lingua italiana. “Le parole chiave – ha detto – sono insieme e avanti”.