Anche il deputato De Grazia accolto nella residenza dell’Ambasciatore Mignano

La decisión de suspender los comicios en esa localidad minera se debe a la imposibilidad de garantizar el libre tránsito, debido a los hechos violentos registrados desde hace dos días. Sin embargo, el diputado De Grazia indicó que la suspensión se originó porque un grupo de indígenas tomaron los centros electorales para impedir las elecciones, en rechazo a la masacre de Canaima que se registró.

CARACAS – Dopo la deputata Mariela Magallanes, anche il parlamentare di origine italiana, Américo De Grazia, è stato accolto nella residenza dell’Ambasciatore Silvio Mignano. Lo ha informato lo stesso deputato con un tweet. Il parlamentare, attraverso il social network, ha ringraziato l’accoglienza dell’Ambasciatore. E sottolineato che non permetterà al Governo di esibirlo “come un trofeo”, tantomeno di usarlo come ostaggio o merce di scambio. Il deputato ha reiterato il suo impegno con il Venezuela.

Anche a De Grazia è uno dei parlamentari che ha partecipato all’insurrezione popolare dei giorni scorsi e rivolto l’appello alle Forze Armate invitando a sostenere la ribellione contro il Governo Maduro.

Immunità Parlamentare

Su richiesta dell’Alta Corte, l’Assemblea Nazionale Costituente, integrata esclusivamente da esponenti del “chavismo” ha revocato l’immunità parlamentare di Edgar Zambrano (arrestato dalla Polizia politica e ora detenuto in una cella dell’Helicoide, sede del Sebín), Henry Ramos Allup, Luis Germán Florido, Marianela Magallanes López, José Simón Calzadilla Peraza, Amerigo De Grazia e Richard José Blanco Delgado.

“Con questo mio gesto – ha scritto De Grazia nel suo account in Twitter – non pretendo essere né eroe né martire. Voglio solo essere utile al mio paese e dare pace alla famiglia, soprattutto a mia madre e ai miei figli. Sono cosciente delle limitazioni che impone questa decisione alla quale sono stato costretto. Reitero il mio impegno col Venezuela”.

Anche il deputato Richard Blanco ha deciso di seguire l’esempio di Mariela Magallanes.  E’ attualmente ospite dell’Ambasciatore argentino e probabilmente sarà seguito anche dal resto dei deputati spogliati dell’immunità

La decisione del governo Maduro di revocare l’immunità parlamentare ai deputati leader dell’Opposizone, che hanno guidato l’insurrezione del 30 aprile, rende molto più difficile il tentativo dell’Unione Europea di creare le condizioni per una soluzione condivisa che conduca al più presto a elezioni libere e democratiche e apre un nuovo scenario nella crisi politica e istituzionale che vive il Venezuela.