Sottosegretario Merlo a Caracas con il “Grupo de Contacto”

Ricardo Merlo, Sottosegretario All'Estero

ROMA – Il 15 maggio il sottosegretario Ricardo Merlo si recherà a Caracas in occasione dell’incontro del Gruppo di Contatto Internazionale sulla crisi in Venezuela che si terrà nella capitale venezuelana. Quindi, sarà nuovamente il sottosegretario agli Esteri a rappresentare l’Italia in seno all’importante “Gruppo” il cui obiettivo è di contribuire a creare le condizioni affinché in tempi relativamente brevi si possano realizzare elezioni libere, democratiche e con un arbitro e osservatori internazionali imparziali.

All’incontro, si spiega nel comunicato diffuso dalla Farnesina, non parteciperanno tutti i Paesi del gruppo. Infatti, assisteranno solo idelegati di Italia, Spagna, Portogallo e Svezia.

– Continua l’impegno dell’Italia per portare il Venezuela a elezioni libere e democratiche – ha commentato il sottosegretario Merlo. In occasione della sua missione a Caracas, il Sottosegretario incontrerà anche la comunità italiana. Questa è constituida da oltre 130mila connazionali. Ma il numero crece sustancialmente se si prende in considerazione la seconda generazione. Sono giovani che, nonostante siano nati in Venezuela, mantengo un forte légale affettivo con l’Italia.  Il sottosegretario ha assicurato che “il nostro Paese non ha alcuna intenzione di abbandonare” gli italiani del Venezuela”.

E mentre la nostra comunità attende con interesse l’arrivo del sottosegretario Merlo, la libertà di stampa subisce un altro duro colpo. Lo storico quotidiano dello Stato Zulia, il “Diario Panorama”, da mercoledì non sarà più in edicola. La soppressione dell’edizione cartacea è il risultato della mancanza di materie prima. In particolare della carta, importata dallo Stato che ne ha il monopolio.

“Dato che abbiamo esaurito il nostro inventario di carta, l’edizione stampata di Panorama deve dire addio ai suoi fedeli lettori – si legge su ‘Panorama’ -. Il nostro compito informativo continuerà con la stessa responsabilità e dedizione attraverso www.panorama.com.ve“.

Il “Diario Panorama”, fondato nel 1914 dagli imprenditori Abraham e David Belloso Rossell, in collaborazione con Ramón Villasmil, ha accompagnato da oltre un secolo gli abitanti dello Stato Zulia, raccontando la quotidianità, spiegando i fenomeni economici e analizzando le vicissitudini politiche.  Il quotidiano, che da mercoledì non circolerà più in versione cartacea, è il giornale con la più alta diffusione nello stato di Zulia e nell’ovest del Venezuela.