Inca-Barcellona assisterà anche i connazionali di Madrid

iMADRID – Presto, molto presto, anche i connazionali residente a Madrid potranno usufruire di tutti i servizi che offre il Patronato Inca della Cgil. Infatti, una volta al mese, ma anche più volte qualora fosse necessario, i responsabili dell’Inca-Barcellona si recheranno alla capitale per assistere i connazionali che ne avessero bisogno.

Promossa dal Circolo Sardi-Madrid che presiede Gianni Garbati, Armando Ferrari e Vincenzo Giordano, responsabili dell’Inca Barcellona, hanno sostenuto un interessante incontro con alcuni membri della nostra collettività di Madrid. Nel corso della riunione, i rappresentanti dell’Inca-Barcellona, hanno spiegato le funzioni che storicamente svolgono i patronati all’estero. E precisato le competenze, sempre più ampie dell’Inca.

Garbati e Giordano hanno spiegato che, approfittando della disponibilità offerta dal Circolo Sardo di Madrid, una volta al mese, nella sede del sodalizio italo-spagnolo, incontreranno i connazionali e offriranno loro consulenza in materia assistenziale. Infatti, il Patronato Inca offre i propri servizi che spaziano dalle pensioni in regime internazionale all’accesso al sistema di welfare locale; dalle prestazioni previdenziali in Italia alle assistenziali in Spagna; dalle pensioni e assistenza fiscale alla consulenza su Cittadinanza e Permesso di Residenza.

Le date in cui l’Inca-Barcellona assisterà i connazionali residenti a Madrid e nei comuni vicini saranno opportunamente rese note.

Redazione Madrid