2 Giugno: al Consolato di New York inaugurato spazio con libri italiani

"Mentre aspetti il tuo turn o leggi in italiano". L'annuncio del Consolato italiano a Ny. e la Libreria Rizzoli.
"Mentre aspetti il tuo turn o leggi in italiano". L'annuncio del Consolato italiano a Ny. e la Libreria Rizzoli.

NEW YORK. – Nell’ambito delle iniziative per celebrare la Festa della Repubblica, il Consolato Generale d’Italia a New York in collaborazione con la libreria Rizzoli ha creato una biblioteca con una selezione dei migliori autori italiani classici e contemporanei a disposizione dei cittadini che aspettano il proprio turno.

L’inaugurazione dello spazio, nella sala d’attesa del Consolato su Park Avenue, è avvenuta alla presenza dell’ambasciatore a Washington Armando Varricchio e del Console Francesco Genuardi. All’iniziativa, con il motto “mentre aspetti il tuo turno… Leggi in italiano!”, hanno partecipato oltre a Rizzoli gli editori Mondadori, Einaudi, Piemme, Sperling, Giunti e Bompiani.

“La promozione della lingua e della cultura italiana è un fattore essenziale e vogliamo che anche nella vita di un Consolato come quello di New York gli utenti possano leggere in italiano”, ha detto Genuardi. “Speriamo che questa iniziativa porti sempre più lettori in italiano e sempre più persone interessate alla nostra cultura”.

L’ambasciatore Varricchio, da parte sua, ha sottolineato che questo progetto ha due obiettivi: “La promozione della nostra lingua che continua a mietere successi ovunque nel mondo, ma in particolare negli Usa, dove cresce visibilmente il numero di coloro che vogliono apprendere l’italiano. E poi un secondo aspetto, viviamo in un’epoca in cui siamo sopraffatti dall’esigenza di fare più cose contemporaneamente, invece credo ci sia bisogno di riappropriarsi del nostro tempo, e cosa c’è di più bello di avere un momento compiendo un gesto antico ma modernissimo come aprire un libro”.

Nel corso delle celebrazioni per il 2 giugno al Consolato, lo Chef Davide Oldani, in collaborazione con Eataly, ha presentato in anteprima una sua esclusiva ispirazione gastronomica dedicata alla Festa della Repubblica a New York.

“Si chiama GranoTricolore.it, proiettato al futuro con le basi solide della cucina italiana – ha spiegato Oldani – per cui c’è la fregola con un po’ di pistacchi di Bronte, grana padano e pomodoro, oltre la tecnica della mantecatura di un riso. C’è un po’ tutta l’Italia e credo che sia una buona cosa anche per mostrare l’idea di ospitalità e italianità all’estero”.