Usa: ok Camera, oltraggio a Congresso per Barr e Ross

(ANSA) – WASHINGTON, 18 LUG – La maggioranza della Camera Usa ha approvato l’accusa di oltraggio al Congresso contro l’attorney generale William Barr e il ministro del commercio Wilbur Ross per non aver ottemperato ai mandati della Camera che chiedevano di consegnare i documenti sulla decisione di aggiungere una domanda sulla cittadinanza nel censimento del 2020. Poco prima del voto i due ministri avevano chiesto di posticiparlo per continuare a trovare una soluzione sul piano costituzionale. La Casa Bianca ha attaccato il voto della maggioranza dem definendolo “ridicolo” e “un altro tentativo illegittimo di perseguitare il presidente e la sua amministrazione”.