Pallacanestro, non basta il cuore: Vinotinto battuta dalla Russia

La vinotinto gioca a viso aperto per due periodi, poi crolla. foto FVB

CARACAS – Si sapeva che il cammino della vinotinto dei canestri nella seconda fase del mondiale non sarebbe stato facile. Argentina e Russia non solo hanno in rosa ottimi giocatori, ma anche più esperienza a livello internazionale.

I ragazzi di Fernando Durò hanno giocato a viso aperto con la Russia. Si va al riposo con il risultato di 27-27, ma nel terzo periodo l’armata rossa ha messo il piede sull’acceleratore ed ha preso le distanze: 42-48. Da lì in poi, non c’è stata storia. La Russia si è imposta per 69-60.

I migliori in campo per la Vinotinto sono stati: Michael Carrera (19 punti), Jhornan Zamora (13) e Heissler Guillent (7).

Italia saluta il torneo battendo Porto Rico 94-89. Gli azzurri concludono il proprio Mondiale con una vittoria in rimonta all’over time, 94-89 contro Porto Rico, trionfando nella seconda partita del girone J.

Il coach Sacchetti senza Gentile e Datome, entrambi fermi per affaticamento muscolare, si affida ai 27 punti di Belinelli e ai 20 di Gallinari. Ma gli autori della rimonta però si chiamano Abass (14 punti), Tessitori (12 con più 24) e Filloy (6 con quattro assist più 14).

I quarti di finali del mondiale ciñese si disputeranno tra il 10 e l’11 settembre. Le gare in programa sono: Argentina – Serbia (domani), Spagna – Polonia (domani), Stati Uniti – Francia (11 settembre) e Republica Ceca – Australia (11 settembre).

(di Fioravante De Simone)