Calcio venezuelano, Liguilla Torneo Clausura: la Finale da tutti sognata!

Domenica, alle 19:00 ci sará la finale da tutti (o quasia) desiderata, quella che vedrá opposti i due rivali del calcio venezuelano: Caracas – Deportivo Táchira.

CARACAS  – Dopo quattro mesi che hanno visto il Caracas iniziare il suo camino con uno score due vittorie, tre pareggi e tre sconfitte, conquistando un rachitico bottino 9 punti su 24 disponibili, la squadra allenata da Noel Sanvicente é riuscita a raddrizzare il suo percorso dalla nona giornata con andamento quasi perfetto portando a casa sei vittorie, tre pareggi ed una sconfitta.

Dopo aver sofferto nei quarti di finale con l’Aragua: ko 3 – 1 a Maracay e vittoria 2 – 0 nello stadio Olimpico. Il Caracas non ha sofferto piú di tanto per superare l’ostacolo Lara (globale di 3 – 0). Foto prensa Caracas.

Grazie a questa prestazione e nonostante il divorzio con la curva sud, la squadra é riuscita a chiudere la stagione regolare al secondo posto alle spalle del Deportivo Táchira.

Dopo aver sofferto nei quarti di finale con l’Aragua: ko 3 – 1 a Maracay e vittoria 2 – 0 nello stadio Olimpico. Il Caracas non ci metteva molto a superare l’ostacolo Deportivo Lara (globale di 3 – 0).

Sull’altra sponda ci sarà un Deportivo Táchira, che dopo le prime sei gare sotto tono, ha inanellato una serie di risultati utili consecutivi vincendo 10 gare su 12 disputate. L’ottimo rush finale dei gialloneri ha permesso di chiudere la classifica non solo al comando del Torneo Clausura (39 punti), ma anche di quella Accumulata (66). Nella Liguilla, la formazione andina ha eliminato Metropolitanos (globale di 4 – 2) e Deportivo La Guaira (3 – 1), in entrambi i casi aveva perso il match d’andata senza segnare reti.

Nella Liguilla, la formazione andina ha eliminato Metropolitanos globale di 4 – 2) e Deportivo La Guaira (3 – 1), in entambi i casi aveva perso il match d’andata senza segnare reti. Foto Dvo. Táchira

Domenica, alle 19:00 ci sarà la finale da tutti (o quasi) sperata, quella che vedrà opposti i due rivali del calcio venezuelano: Caracas e Deportivo Táchira.

Come nel 2010, all’atto conclusivo sono arrivate loro, le due squadre con più titoli della Primera División, con due protagoniste che hanno scritto la storia della Primera División, 19 scudetti in due, 11 per il Caracas (l’ultimo il famoso 30 maggio 2010: 1 – 4 a San Cristóbal) ed 8 per il Táchira (nella stagione 2014-2015 globale di 1 – 0 contro il Trujillanos, l’unico gol fu segnato da Jorge “zurdo” Rojas).

Sarà il 101esimo capitolo di un romanzo chiamato “clásico del fútbol venezolano” con uno score di 34 vittorie giallonere e 30 per i capitolini. Il pari solamente in 30 occasioni. Il numero dei gol é di 120 a 118 in favore degli andini.

La nostra collettività sarà rappresentata in campo da Rubert Quijada Fasciana, Daniel Saggiomo e Jariel De Santis con la casacca dei capitolini, mentre con quella giallonera ci sarà Edgar Pérez Greco. Ma il calciatore di origine siciliana non scenderà sul rettangolo verde dell’Olimpico per somma d’ammonizioni, rientrerà per il match di Pueblo Nuevo.

Gli amanti del calcio sperano che ci sia spettacolo sul campo a suon di gol e sugli spalti con le coreografie ed i cori dei tifosi. Tenendo sempre alla larga la violenza.

(di Fioravante De Simone)