Guaidó riconfermato presidente del Parlamento

CARACAS – Questa volta, la Guardia Nazionale, incaricata della custodia del Parlamento, non è riuscita a frenare l’irruenza dei deputati dell’Opposizione. Così, mentre il presidente del Parlamento, Luis Parra, eletto violando i regolamenti interni, usciva in gran fretta da una porta laterale del Parlamento seguito dai deputati del Psuv; il presidente Guaidó, seguito dagli oltre 100 deputati della maggioranza, entravano senza che la Guardia Nazionale potesse fare nulla per evitarlo.

Come previsto, e nonostante il colpo di scena di cui sono stati protagonisti i deputati del partito di governo domenica scorsa, Juan Guaidó è stato ufficialmente riconfermato alla presidenza dell’Assemblea Nazionale.

Oltre a Juan Guaidó, la nuova Giunta Direttiva del Parlamento sarà integrata dai vicepresidenti, Juan Pablo Guanipa e Carlos Berrizbeitai.

– È un momento storico – ha assicurato Juan Pablo Guanipa, dopo aver rotto il cordone della Guardia Nazionale ed essere entrato nell’emiciclo del Parlamento. Guanipa ha accusato i pochi deputati dell’Opposizione che hanno partecipato a quella che ha definito una “farsa”, di essere vincolati al narcotraffico. E di essersi venduti al Governo.

– Hanno tentato di sequestrare il Parlamento che è espressione del voto popolare – ha detto.