Lazio: Inzaghi a Napoli per semifinale Coppa

Luiz Felipe (C) della Lazio in azione durante la partita contro il Napoli allo Stadio Olimpico. per il campionato della Serie A.
Luiz Felipe (C) della Lazio colpisce un pallone di testa durante la partita di Serie A contro il Napoli allo Stadio Olimpico. 11 gennaio 2020. (ANSA EPA/RICCARDO ANTIMIANI

ROMA. – Un momento magico, con l’obbligo di prolungarlo il più possibile. Reduce da una striscia di 11 vittorie consecutive oltre la Supercoppa italiana vinta con la Juventus e il derby con la Roma che può regalare nuove gioie, la Lazio si affaccia al quarto di finale di Coppa Italia da giocare domani al San Paolo.

Una coppa che Simone Inzaghi ha sempre onorato, centrando già due finali e una semifinale nelle ultime tre edizioni: “Sappiamo che avversario affronteremo domani – specifica il técnico biancoceleste intervistato alla vigilia da Lazio Style Channel – il Napoli ha qualche problema in campionato, ma è una grande squadra reduce da due stagioni ottime. Per noi la Coppa Italia rappresenta molto, andremo a Napoli per offrire una grande prestazione e passare il turno”.

Un confronto, quello con i partenopei, che il tecnico non aveva mai vinto fino a due settimane fa, quando a decretare la decima vittoria e il record assoluto della storia laziale fu un gol di Ciro Immobile nell’ultimo quarto d’ora. Sabato scorso invece l’11esima vittoria con la Sampdoria che ha consolidato ancor di più il terzo posto dei biancocelesti tuttora in piena lotta scudetto. Reduce dal ko interno con la Fiorentina, Inzaghi si aspetta sicuramente un Napoli arrabbiato e voglioso di rivincite: “Domani mi aspetto una gara intensa che sarà decisa da episodi – aggiunge il tecnico laziale – dovremo farli girare dalla parte nostra: sfideremo una squadra forte”.

Da valutare “al meglio – specifica – il recupero dei miei ragazzi perché siamo reduci da una partita importante e dispendiosa. Per il match di domani convocherò l’intera rosa tranne Lukaku, Marusic e Luis Alberto”. Nessun pensiero al derby, ma già sabato con la Sampdoria erano stati tolti in anticipo i due diffidati in campo, Acerbi e Radu, e domani resterà nella Capitale lo spagnolo, fulcro del gioco biancoceleste. Ha riscontrato un affaticamento, la speranza dello staff di Inzaghi è che non sia a rischio la stracittadina con la Roma.

Una Lazio che vuole andare avanti nella coppa di cui è detentrice, a prescindere dal campionato: “In questa settimana sfideremo il Napoli e la Roma – conclude Inzaghi – ora dobbiamo preparare al meglio la partita di domani perché in palio ci sono le semifinali di Coppa Italia. Valuterò nel miglior modo possibile i calciatori che sono stati impiegati nella partita di sabato con la Sampdoria”.

Dalle scelte della vigilia, infatti, la sensazione è che Inzaghi tuttavia non cambi molto dall’undici titolare. Dentro Bastos per Radu in difesa, Parolo per Luis Alberto e Caicedo in coppia con Immobile. Oltre a Luis Alberto, per il derby l’obiettivo è quello che recuperare anche Correa.