Comites, elezioni tra il 15 aprile e il 31 dicembre 2021

L'on. Fucsia Nissoli durante un suo intervento in Parlamento.

MADRID – È ormai certezza. Le elezioni del Comites si terranno tra il 15 aprile e il 31 dicembre del 2021. Infatti, mentre prosegue l’esame del Decreto Milleproroghe, le Commissioni Affari Costituzionali e Bilancio hanno confermato il rinvio delle elezioni e respinto l’emendamento di Fucsia Nissoli di Forza Italia. Nissoli chiedeva l’abrogazione del terzo comma dell’Art. 14 che, appunto, contempla il rinvio delle elezioni dei Comites.

Nella relazione tecnica si spiega che si procede al rinvio delle elezioni per “evitare la formazione di debiti fuori bilancio, non essendo state stanziate per il 2020 le risorse occorrenti allo svolgimento delle elezioni”.
Situazione di cui la Commissione Affari Esteri della Camera ha “preso atto”. Nel parere approvato in sede consultiva si legge: “preso atto del rinvio al 2021, di cui al comma 3, delle elezioni per il rinnovo dei Comitati degli italiani all’estero (COMITES) e delle conseguenti elezioni di secondo grado del Consiglio generale degli italiani all’estero (CGIE), in connessione con il mancato stanziamento per il 2020 delle risorse all’uopo occorrenti” .

Il Milleproroghe, atteso in aula lunedì 10, scade il 29 febbraio. Improbabile, dunque, che sia modificato nel passaggio in Senato.

Redazione Madrid