Salute: stile di vita virtuoso per un italiano su tre

L'app Virtuoso Healthy per chi pratica la corsa.
L'app Virtuoso Healthy per chi pratica la corsa.

MILANO. – Stile di vita virtuoso per un italiano su tre: il 32% cura infatti la propria alimentazione, fa movimento con regolarità e si dimostra attento alla prevenzione, facendo visite e controlli medici. È quanto emerge dall’Osservatorio Prevenzione e Salute di UniSalute curato da Nomisma, i cui risultati sono stati presentati a Milano nel corso dell’evento #VivereInSalute.

A comporre uno stile di vita salutare, oltre ad un’alimentazione sana, ci sono anche attività fisica e controlli periodici. E se a tavola si predilige la dieta mediterranea e si sta abbastanza attenti ad avere un’alimentazione varia, sul fronte dello sport i dati mostrano una diffusa mancanza di propensione al movimento.

Solo il 28%, infatti, pratica sport in maniera continuativa, mentre il 47% lo fa in maniera occasionale o si limita a trovare occasioni per fare movimento (passeggiate, andare in bici). Sono invece 9,4 milioni (pari al 25%) le persone tra i 18 e 65 anni che in Italia non fanno né sport né alcun tipo di attività fisica. Il 55% per muoversi in città usa l’automobile, mentre solo il 26% va a piedi e il 6% ricorre alla bicicletta.

In una giornata tipo, il 51% dedica meno di mezz’ora agli spostamenti a piedi. E’ invece in aumento l’uso di app e dispositivi indossabili tra chi fa sport per controllare calorie e battito cardiaco. L’indagine ha anche rilevato come chi ha uno stile di vita più orientato al benessere sia più portato a fare prevenzione, a tenere sotto controllo la salute con controlli e visite mediche regolari.

Chi quotidianamente presta attenzione al proprio benessere crede infatti che sia importante essere sempre controllati (38%) e rimanda le visite solo per problemi di poco conto (41%). Al contrario, chi ha stili di vita poco salutari è poco incline ad effettuare controlli medici: nell’ultimo anno solo il 31% è andato dal medico di base almeno 2 volte, a fronte di un 71% di chi ha uno stile di vita salutare.