“Madrid otra Mirada”, l’Ambasciata italiana riapre le porte ai visitatori

MADRID – Nel rispetto delle misure di contenimento del coronavirus, l’Ambasciata d’Italia in Spagna torna ad aprire le porte ai visitatori. Lo fa domani, sabato 17 ottobre, nell’ambito dell’iniziativa “Madrid Otra Mirada” (MOM), ideata dall’Assessorato alla Cultura, Turismo e Sport del Comune di Madrid, e volta a far conoscere il patrimonio culturale della capitale spagnola attraverso visite guidate e altre attività culturali presso enti, istituzioni, biblioteche e palazzi, molti dei quali normalmente non risultano aperti al pubblico. Nel caso dell’Ambasciata italiana a Madrid, si tratta di una visita guidata allo storico Palazzo de Amboage nel quartiere Salamanca, che ospita la Missione diplomatica sin dal 1940, e del relativo giardino.

– I gruppi che visiteranno l’Ambasciata – ha dichiarato l’Ambasciatore Riccardo Guariglia – saranno solo quattro e saranno estremamente ridotti, nel rispetto delle misure adottate dalle Autorità sanitarie per contenere la diffusione del virus. Ciononostante, ci è sembrato estremamente importante aderire a questa iniziativa con cui vogliamo rinnovare l’idea di un’Ambasciata aperta, casa di tutti gli italiani che vivono in Spagna e degli spagnoli che amano l’Italia.

All’iniziativa partecipa anche l’Istituto Italiano di Cultura, ubicato in Calle Mayor, con una visita guidata al Palazzo de Abrantes, uno degli edifici più belli e antichi di Madrid.