Ambasciatore Guariglia: “Italia e Spagna, Green Economy pilastro della ripartenza”

Ambasciatore Guariglia - lancio Fiat 500 Elettrica

MADRID – Motore elettrico da 118 CV alimentato dalla batteria da 42 kWh, autonomia di 320 km nel ciclo WLTP che aumentano fino a 460 km nel solo uso cittadino, 50 km con carica di 5 minuti, fast charge da 85 kW e cavo Mode 3 da 11kW per la ricarica domestica o pubblica. Insomma, un’automobile elegante e raffinata, audace e sportiva, pratica e semplice. Sono alcune caratteristiche, le principali, della nuova Fiat Elettrica 500 presentata ufficialmente in Spagna.

Il lancio dell’intera gamma della nuova 500 elettrica è avvenuto nei giorni scorsi nei giardini dell’Ambasciata d’Italia a Madrid, nel rispetto delle misure di contenimento del coronavirus. Presenti, il Sindaco di Madrid, José Luis Martínez-Almeida, e l’Amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles per la Spagna e il Portogallo, Alberto de Aza.

– Italia e Spagna sono Paesi modello nel percorso di riduzione delle emissioni inquinanti stabilito dall’Agenda 2030 dell’Unione Europea – ha sottolineato l’Ambasciatore Ricardo Guariglia nel suo intervento -. In questo senso, gli stanziamenti che il Recovery Fund europeo dedica all’economia verde offrono nuove opportunità di collaborazione tra i nostri due Paesi che hanno tutte le carte in regola per svolgere un ruolo leader nel percorso verso un’economia ad impatto climatico zero nel 2050. Nessuno dubita, d’altronde, che la ripresa post-Covid passa per l’economia verde. L’autovettura che abbiamo il piacere di presentare oggi, allo stesso tempo un mito e una visione di futuro – ha aggiunto il nostro Ambasciatore -, è un ottimo esempio delle capacità che possiamo dispiegare in tema di nuova mobilità e segna un punto di svolta importante per l’evoluzione dell’industria automobilistica italiana verso un nuovo modello di sostenibilità.

Redazione Madrid