Dalla Spagna 17 milioni di euro per i rifugiati venezuelani

17 milioni di euro per i rifugiati venezuelani

MADRID – 17 milioni di euro. È questo l’ammontare dei contributi, approvati dal Governo Sánchez in Consiglio dei Ministri, che saranno erogati a organismi internazionali che si occupano della crisi umanitaria che colpisce i rifugiati venezuelani e di limitare l’impatto che ha la loro presenza nei Paesi d’accoglienza.

L’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati e la Banca Interamericana per lo sviluppo si occuperanno, con i denari stanziati dalla Spagna, dell’assistenza ai rifugiati e di sostenere i paesi d’accoglienza. Insomma, di offrire protezione alle popolazioni più vulnerabili.

Spagna, attraverso la “Agencia Española de Cooperación Internacional para el Desarrollo”, destinerà 5 milioni di euro all’OIM. Stessa somma sarà consegnata al Bid. L’Acnur, invece, riceverà 7 milioni.

2o17-2019, 20 milioni di euro

Dal 2017 al 2019, Spagna ha destinato circa 20 milioni agli aiuti umanitari. Nel 2019, circa il 42 per cento dei fondi è stato destinato all’emergenza venezuelana. L’ondata di rifugiati venezuelani, che ha scosso le nazioni limitrofe, è considerata la più grave al mondo. Ed è superata solo da quella provocata dalla crisi siriana. Ma quest’ultima, a differenza della venezuelana, è stata causata da una guerra civile. Si stima che a causa dell’incapacità del governo di frenare la crisi economica e dell’uso indiscriminato della violenza trasformata in “politica di Stato” per reprimere il dissenso, oltre 5,5 milioni di venezuelani hanno intrapreso la via dell’esilio. L’85 per cento di questi accolti da paesi latinoamericani.

Per la Spagna la crisi migratoria venezuelana si è trasformata in priorità. Ed infatti, ha stanziato, per il periodo 2020-2022, ben 50 milioni di euro. Inoltre, come si ricorderà, ha promosso la “Conferencia Internacional de Donantes en Solidaridad con los emigrantes y refugiados venezolanos en el contexto Covid”. In quella occasione sono stati raccolti oltre due miliardi di euro.

Stando ai dati di ottobre 2020, in America Latina vi sono circa 4,6 milioni di migranti e rifugiati venezuelani. Di questi un milione 764mila si trovano in Colombia, un milione 43mila in Perù, quasi 450 mila in Ecuador. Organismi internazionali stimano che per la fine dell’anno l’emigrazione venezuelana potrebbe raggiungere e superare i 6 milioni 500mila.

Redazione Madrid