L’ambasciatore Manzo a Mendoza

L'ambasciatore Giuseppe Manzo con Ulpiano Suarez, sindaco di Mendoza.
L'ambasciatore Giuseppe Manzo con Ulpiano Suarez, sindaco di Mendoza.

MENDOZA. –  Opportunità per l’esportazione e investimenti italiani, sostegno alla comunità italiana residente e promozione della lingua italiana sono stati i temi al centro dell’incontro tra l’ambasciatore Giuseppe Manzo e il governatore Rodolfo Suarez della Provincia di Mendoza, la quarta provincia più ricca dell’Argentina.

“Mendoza punta sulla sostenibilità, sulle energie rinnovabili e sull’innovazione nella viticoltura, settori in cui le aziende italiane sono leader e sono pronte a cogliere nuove opportunità commerciali e industriali in questa dinamica regione del Paese”, ha detto Manzo al termine dell’incontro alla Casa del Governo Provinciale.

L’incontro fa parte del ciclo “L’Italia in 24”, realizzato dall’Ambasciata d’Italia in Argentina per promuovere i contatti tra gli operatori e le istituzioni italiane direttamente con le 24 province argentine e per sostenere la diffusione della lingua e della cultura italiana. L’Ambasciatore Manzo ha parlato anche della realizzazione di corsi universitari per la formazione di insegnanti di lingua italiana e della collaborazione nell’innovazione delle “città intelligenti” durante l’incontro con Ulpiano Suarez, sindaco di Mendoza, recentemente scelta come la città argentina con la migliore qualità della vita.

La prima visita dell’Ambasciatore nella Provincia del Nord-Ovest del Paese si è conclusa con un incontro con i rappresentanti della comunità italiana, che nella regione è composta da oltre 77.000 cittadini residenti. Come annunciato dall’Ambasciatore in un articolo apparso sul principale quotidiano della Provincia, “Los Andes”, il patrimonio della presenza italiana a Mendoza sarà celebrato con la realizzazione di un monumento dedicato a Dante Alighieri, che verrà collocato nella piazza centrale, Plaza Italia, in occasione del 700° anniversario della morte del poeta italiano.

Angelo Di Lorenzo