160 anni di relazioni diplomatiche Italia-USA

NEW YORK. – Una serie di eventi e attività è in programma per l’intero 2021, anno in cui si celebra il 160º Anniversario delle relazioni diplomatiche tra l’Italia e gli Stati Uniti. Lo ha annunciato a Washington l’ambasciatore Armando Varricchio durante la presentazione del logo ufficiale, che sarà l’immagine che contraddistinguerà questo anniversario.

L’ambasciatore Verdicchio ha sottolineato l’importanza di una celebrazione, che -ha detto- offrirà “l’occasione per celebrare i nostri due Paesi, la lunga amicizia tra i nostri popoli e gli stretti legami tra le nostre comunità, i valori che da sempre condividiamo e la creatività che ci ispira l’un l’altro”.

Un anniversario che giunge in un anno in cui, dopo i lunghi mesi segnati dalla pandemia, si spera in una ripresa delle attività economiche, culturali e ad una ripresa del turismo. Un buon momento per promuovere il Sistema Italia.

“Sarà anche l’occasione per mettere in luce il nostro ruolo e le opportunità di cooperazione in settori chiave quali innovazione, tecnologia, ricerca, economia, e commercio. Un particolare focus sarà riservato alle giovani generazioni nel rinsaldare le relazioni transatlantiche”, ha proseguito l’ambasciatore italiano a Washington.

Molti gli eventi e le attività che si svolgeranno nel corso dell’anno e che saranno promosse dalle varie istituzioni italiane con la partecipazione dell’Amministrazione nordamericana. In particolare, l’ambasciatore Verdicchio ne ha sottolineate otto: “otto grandi eventi – ha detto – scandiranno le celebrazioni nel corso dell’anno, ognuno dedicato ai grandi temi che caratterizzano le relazioni tra Italia e Stati Uniti: storia e politica; giovani, arte, musica e cinema; lingua e letteratura; innovazione e tecnologia; scienza e spazio; economia. Saranno inoltre messe in luce le collaborazioni e le partnership con università, musei, aziende, ed enti culturali sia in Italia che negli Usa”.

Nel corso di tutto l’anno, infine, “italiani, americani ed italo-americani potranno seguire le celebrazioni attraverso un “guestbook” online per condividere messaggi, idee e testimonianze”, ha concluso l’ambasciatore.
L’intero programma sarà raccolto in un sito web dedicato e rilanciato sui social media e sul sito dell’Ambasciata d’Italia a Washington DC.