Antitrust: 2 milioni multa a Sky per pratiche scorrette

Le iniziali dell'Autoritá Garante della Concorrenza e del Mercato in una porta di vetro.
Le iniziali dell'Autoritá Garante del }Sportello dell'Antitrust

ROMA. – Sky dovrà pagare una multa di 2 milioni di euro per aver adottato pratiche commerciali scorrette nei confronti dei clienti titolari dei pacchetti di abbonamento pay tv “Sky Calcio” e “Sky Sport”.

La sanzione è stata irrogata dall’Antitrust poiché i clienti titolari dei pacchetti non hanno beneficiato della rimodulazione o del rimborso dei canoni mensili dopo la sospensione delle partite per l’emergenza da Covid 19. Secondo l’Autorità, inoltre, sono state scarse e inadeguate le informazioni relative allo “Sconto Coronavirus”.

L’autorità garante della concorrenza e del mercato spiega che mcon l’emergenza Covid e la sospensione della diretta delle competizioni sportive, Sky, oltre a non aver riconosciuto la rimodulazione o il rimborso automatico dei canoni mensili dei pacchetti, ha messo in atto una seconda pratica commerciale ingannevole sullo “Sconto Coronavirus”, in base al quale è possibile ottenere una riduzione di prezzo sui pacchetti “Sky Calcio” e “Sky Sport” a partire dal momento dell’adesione.

La società, infatti, “ha omesso oppure fornito in modo non adeguato e non tempestivo” le informazioni sull’esistenza dello sconto e su come e in che tempi ottenerlo “con un conseguente svantaggio economico”.

Infine, Sky ha imposto ostacoli onerosi e sproporzionati alla fruizione dello “Sconto Coronavirus” da parte dei clienti interessati. In particolare, “nonostante problemi di funzionamento della procedura web che hanno rallentato e complicato la richiesta dello sconto, la società ha consentito, nei fatti, l’adesione alla promozione mediante la sola procedura online, senza prevedere sin dall’inizio e per tutti i clienti muna via alternativa. Lo sconto, inoltre, non è stato applicato nel caso di abbonamenti per i quali era stata inoltrata la disdetta prima dell’insorgere dell’emergenza coronavirus”.

I consumatori plaudono alla multa dell’Antitrust a Sky: parla di “vittoria importante” l’Unione nazionale consumatori, il Codacons sostiene che la decisione dell’autorità accoglie le richieste dell’associazione, mentre Federconsumatori vi vede un’ulteriore dimostrazione della “necessità di una migliore regolamentazione del settore delle comunicazioni”.