Sánchez: “Presto via le mascherine all’aperto”

Il presidente del Governo, Pedro Sánchez

MADRID – Sarà questione di giorni. Il presidente del governo, Pedro Sánchez, non ha precisato ancora quando, ma ha assicurato che prossimamente sarà permesso togliersi la mascherina in luoghi pubblici all’aria aperta aperti. Ovvero, per strada o nei giardini pubblici in cui sia possibile mantenere una prudente distanza.

– In Spagna – ha rassicurato il presidente del Governo – abbiamo raggiunto la velocità di crociera, grazie alla maggiore campagna di vaccinazione della nostra storia. Presto abbandoneremo anche le mascherine per strada.

I presidenti Pedro Sánchez e Moon Jade In
nel corso del “Foro Empresarial Corea-España”

In Spagna l’uso della mascherina, fin dall’inizio della pandemia, è obbligatorio. Da qualche settimana, grazie al ritmo di vaccinazione, la Spagna è divisa tra chi, prudente, sostiene che è ancora troppo presto per allentare le misure sanitarie anti-Covid e chi, invece, esorta ad una graduale alleggerimento dei provvedimenti, specialmente nelle spiagge o in quei luoghi pubblici all’aperto in cui è possibile mantenere una distanza prudente. Ad alimentare il dibattito, anche le dichiarazioni di autorità sanitarie che si mostrano a favore di una certa flessibilità. O, comunque, disponibili ad analizzare la possibilità di attenuare alcune misure anti-Covid.

– Tra qualche settimana il 50% della popolazione spagnola avrà almeno una dose – ha anticipato il presidente Sánchez durante un incontro imprenditoriale al quale ha partecipato il presidente della Corea Moon Jade In, attualmente in Spagna -. La tabella di marcia è chiara e la stiamo rispettando. La vaccinazione totale è il ponte verso la ripresa totale.

Dal canto suo, il sottosegretario al turismo, Fernando Valdés, ha informato che da giorno in cui è iniziato il periodo di prova del “green pass europeo”, la Spagna ha emesso un milione di certificati Covid.

Redazione Madrid