Von der Leyen: “Spagna uscirà dalla crisi più forte che mai”

La presidente della Commissione Europea, Ursula Von der Leyen, e il presidente del Governo, Pedro Sánchez (Foto Cortesia La Moncloa -Pool Moncloa/Fernando Calvo)

MADRID – Il “Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza” spagnolo ha ricevuto la benedizione della “Commissione Europea”. I primi aiuti del “Recovery Plan” europeo sono attesi a luglio se, dopo l’ok della Commissione, ci sarà anche quello del Consiglio Europeo. Lo ha assicurato, nel corso di una conferenza stampa congiunta con il presidente del Governo Pedro Sánchez, Ursula Von der Leyen.

– Questo piano – ha detto Von der Leyen – farà uscire la Spagna dalla crisi più forte che mai.

Stesso ottimismo è stato espresso dal presidente Sánchez che ha confessato che l’aspettativa è di ricevere quest’anno 19 miliardi di euro in sovvenzioni.

Come si ricorderà, la cifra totale degli aiuti europei a cui aspira la Spagna ammonta a 140 miliardi di euro; 69,5 miliardi di euro in sovvenzioni nel periodo 2021-2026. A Bruxelles si ritiene che il “Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza” presentato dalla Spagna compie con i requisiti che esige l’Unione Europea. Il piano contiene il 48% di misure a favore del clima, e il 28% sulla transizione digitale. Inoltre,  stando sempre agli esperti di Bruxelles, le riforme e investimenti, contemplati dal “Pnrr”, “contribuiscono ad affrontare in modo efficace” le raccomandazioni Ue.

Redacción Madrid