Incontri: Anima… taglia e cuci

I Ritratti del quotidiano, dove le persone si incontrano il più delle volte con frettolosa educazione. Mi attrae l’idea di fotografare le emozioni che nascono dall’incontro di persone ‘comuni’, giacché credo che le loro storie possano essere diverse, ma mai scontate, come se questo fosse realmente possibile!

 

Mio fratello Paolo arriva sempre puntualmente in ritardo, difficile da credere che questo non rappresenti  un inconveniente per chi lo sta  aspettando, quasi sempre clienti-amici, ma è incredibilmente vero, giacché ad attesa conclusa, come scusa, ti accoglie e ripaga con naturale allegria e il suo tipico sorriso affettuoso un po’ scanzonato .

Paolo gestisce  da sempre un’autotappezzeria  insieme ai due figli e Loris, socio e amico fraterno. Ma  di certo il lavoro che svolge come bravo artigiano, non è meno importante  del suo modo di  proporsi e pensare, che sempre premia la vita per la bellezza della sua semplicità, senza derivazioni ideologiche o religiose, cosi che non puoi evitare essere attratto e coinvolto da questo suo desiderio di conoscerti e farsi conoscere.  Poi, se sai cercare, a lavoro finito puoi trovare anche un po’ della sua anima.

(Foto e testo di Walter Ponchia)