Dante: mostra sulla Divina Commedia al Congresso di Brasilia

Logo della mostra "Dante 700 anni,:gli occhi di Beatrice". (Ministero Esteri)

BRASILIA.  – In Brasile, in concomitanza con la XXI Settimana della lingua italiana nel mondo, la Camera dei deputati brasiliana e l’ambasciata d’Italia a Brasilia inaugureranno il prossimo 19 ottobre la mostra “Dante 700 anni: gli occhi di Beatrice”, nel settecentesimo anniversario della morte del Sommo Poeta, padre della lingua e pilastro identitario della cultura italiana.

Scopo della mostra, curata dal presidente dell’Accademia brasiliana delle lettere, Marco Lucchesi, è “recuperare la bellezza profonda dell’opera dantesca, senza perderne lïattualità”, inserendola nei prestigiosi spazi espositivi del Salone Nero, condiviso nel Congresso dal Senato e dalla Camera.

L’evento offrirà al pubblico un’occasione di approfondimento della figura di Dante e della sua opera più importante e conosciuta al mondo, la “Divina Commedia”, con particolare attenzione ai richiami ed alle influenze in portoghese dell’opera dantesca nella letteratura e nella cultura brasiliana.

In occasione dell’inaugurazione, l’ambasciatore Francesco Azzarello donerà alla biblioteca del Congresso, a nome del governo italiano, una preziosa riproduzione della Divina Commedia.

“La mostra vuole essere anche una celebrazione dei rapporti bilaterali – ha sottolineato l’ambasciatore in una nota – significativamente nel tempio della democrazia, il Parlamento, nonché un omaggio simbolico al grandissimo contributo ed alla fortissima presenza degli italiani in Brasile, cui in tempi recenti si è aggiunta una importante comunità brasiliana in Italia”.