Qatar 2022: Cile-Venezuela, una sfida che vale piú dei tre punti

Domani, i ragazzi di Leo González tenteranno di scrivere una nuova pagina storica per la nazionale venezuelana.

CARACAS – La sfida Cile-Venezuela é iniziata prima di scendere in campo, infatti, la Vinotinto non ha potuto svolgere gli allenamenti a causa di un malinteso per problemi sanitari. La sfida sul campo é in programma per questa sera alle 20:00 (ora di Caracas).

Entrambe le nazionali, se vogliono tenere vivo il lumicino di speranza per qualificarsi per il mondiale in Qatar devono assolutamente vincere.

La Roja nelle ultime 5 gare disputate nelle qualificazioni verso la kermesse iridata ha un magro bottino di una vittoria (2-0 contro il Paraguay), un pareggio (0-0 in casa dell’Ecuador) e tre sconfitte (2-0 con il Perú, 3-1 con la Colombia e 0-1 con il Brasile). Ma come dice il famoso proverbio: “Se Atene piange, Sparta non ride”, la Vinotinto nelle ultime cinque gare disputate ha portato a casa solo una vittoria (il 2-1 di domenica contro l’Ecuador) e quattro ko (1-3 con il Brasile, 2-1 con il Paraguay, 1-0 con il Perú e 1-3 con l’Argentina). Dopo queste prestazioni entrambe le nazionali sono fuori dalla zona qualificazione: il Cile é ottavo con 10 punti ed il Venezuela é ultimo con 7.

Quello di San Carlos de Apoquindo sarà il 19esimo precedente tra queste due nazionali con l’ago della bilancia che pende dalla parte della Roja con 13 vittorie contro le 3 della Vinotinto. I pareggi sono due.

La prima vittoria della nazionale venezuelana contro il Cile risale al 3 settembre 2001: 0-2 a Santiago grazie alle reti di Juan Arango e Ricardo David Páez. Ma una delle gare più ricordate dai tifosi é il 2-1 nella Coppa América 2011, quando con una zampata vincente dell’italo-venezuelano Gabriel Cichero la Vinotinto per la prima volta si qualificava per le semifinali del torneo continentale. Nella gara d’andata vittoria 2-1 della nazionale venezuelana nello stadio Olímpico della UCV.

Questa sera i ragazzi di Leo González tenteranno di scrivere una nuova pagina storica per la nazionale venezuelana.

(di Fioravante De Simone / redazione Caracas)