Brasile: traffico internazionale droga, italiani arrestati

Auto pattuglia della polizia brasiliana. Brasile
Auto pattuglia della polizia brasiliana. (ANSA)

RIO DE JANEIRO.  – La polizia brasiliana ha arrestato a Copacabana, nella zona sud di Rio de Janeiro, un italiano, Luigi Ferrara, di 52 anni, accusato di essere tra i capi di una organizzazione dedita al traffico internazionale di droga: lo rende noto il portale di notizie G1, secondo cui sull’uomo pendeva un mandato di arresto preventivo.

In base alle indagini, la gang riceveva gli stupefacenti dai Paesi del Sud America e in seguito la inviava verso l’Europa, in particolare in Francia. Durante l’operazione, compiuta simultaneamente da agenti di polizia brasiliani e francesi, sono stati arrestati anche i fratelli di Ferrara, Claudio e Diego.

La banda era ricercata anche dall’Interpol. Al momento dell’arresto – viene precisato dai media locali – Luigi Ferrara era in possesso di un passaporto italiano intestato a Luigi Dante Matarazo.

Nel 2008 il ministero pubblico federale brasiliano chiese una condanna contro otto trafficanti di droga internazionali: tra questi c’erano i fratelli Luigi, Claudio e Diego Ferrara, oltre a due brasiliani e tre colombiani.