Da Fiumicino parte la sfida dei taxi aerei elettrici

Il prototipo di "VoloCity", il drone-taxi aereo elettrico due posti. (ANSA)

ROMA.  – Sarà il taxi del futuro, neanche troppo lontano: dal 2024 si potrà volare con un drone-taxi da due posti che  collegherà l’aeroporto di Fiumicino con la Capitale in 10, 15 minuti al massimo.

L’innovativo servizio tecnologico di trasporto urbano è stato presentato questa mattina all’aeroporto di Fiumicino da Volocopter, il pioniere della mobilità aerea urbana (Uam), la holding di investimenti Atlantia e Aeroporti di Roma, il più grande operatore aeroportuale d’Italia. Il convegno dal titolo

“La mobilita’ urbana del futuro” che si è svolto nello scalo romano è stata l’occasione per annunciare  ufficialmente la loro  partnership, per portare i taxi aerei elettrici a Roma. Insieme all’Enac e all’Enav, questo pool di aziende, infatti, è già fortemente impegnato per portare nel campo dell’aviazione un’innovazione fortemente sostenibile.

La mobilità aérea urbana, come è stato sottolineato nel corso del convegno che ha visto presenti, tra gli altri, Claudio De Vincenti, presidente Aeroporti di Roma; Carlo Bertazzo, ceo Atlantia; Alessio Quaranta, d.g. Enac; Marco Troncone, ceo Aeroporti di Roma; Alessandra Todde, vice ministro dello Sviluppo Economico; Pierluigi Di Palma, presidente Enac; Teresa Bellanova, vice ministro delle Infrastrutture e della Mobilitá Sostenibili, l’assessore regionale Paolo Orneli, in sostanza sarà parte della soluzione per i centri urbani fortemente congestionati di tutto il mondo.

Tale servizio innovativo di mobilità offrirà con il “VoloCity” il trasporto aereo di persone e merci alimentato a batteria e quindi senza emissioni. Insieme alle autorità e agli enti regolatori italiani e con il pieno sostegno di Atlantia, Aeroporti di Roma e Volocopter sensibilizzeranno passeggeri e opinione pubblica sui vantaggi della  e apriranno la strada per portarla in Italia entro i prossimi 2-3 anni.

Il taxi volante elettrico collegherà l’aeroporto di Fiumicino con diverse zone della Capitale, tramite “aeroporti verticali”. Questo consentirà dei viaggi di qualità in pieno comfort, riducendo sia la congestione del traffico urbano che le emissioni di CO2, dal momento che i 18 motori di VoloCity operano in modalità elettrica. VoloCity, che ha suscitato grande curiosità tra passeggeri ed operatori,  da oggi fino al 30 ottobre è esposto al terminal 3 dello scalo romano e dal 2 al 4 novembre in Piazza San Silvestro a Roma.

(di Roberto Filibeck/ANSA)