#ioleggoperchè record, donazioni dal 20 novembre

ROMA. – Sarà un’edizione record quella di #ioleggoperché 2021 che vede 3.410.023 alunni coinvolti, 20.388 scuole iscritte -circa il 35% delle scuole italiane – e 2.743 librerie aderenti alla grande iniziativa sociale che ha portato nelle biblioteche scolastiche italiane 1.400.000 libri nuovi in cinque anni. Il periodo delle donazioni sarà dal 20 al 28 novembre 2021 la sesta edizione avrà come tema ‘Ripartire dai libri’.

I risultati, ha detto il ministro della Cultura Dario Franceschini, in collegamento alla presentazione dell’iniziativa, “sono straordinari. Danno il senso di quanto è cresciuta e di quanto crescerà nei prossimi anni la manifestazione. Cominciare dalle scuole è assolutamente il modo più giusto e arricchire le biblioteche scolastiche è un’altra operazione intelligente”.

E , dopo aver ricordato la norma, approvata durante la pandemia, “che ha consentito di erogare alle biblioteche pubbliche 30 milioni di euro, fatta due volte quindi 60 milioni di euro, purché i libri si comprassero nelle librerie del territorio” che “siamo riusciti a rendere permanente nella legge di bilancio”, il ministro ha annunciato: “credo che si debba affiancare un’operazione simile, ne ho parlato con il ministro dell’Istruzione Bianchi, per le Biblioteche scolastiche, in modo che oltre al contributo formidabile e volontario di così tante persone e famiglie ci sia anche un contributo dello Stato per incrementare quel patrimonio”.

All’incontro del 10 novembre, nella scuola ICS Ciresola di Milano, in collegamento video anche il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, il sottosegretario all’Editoria Giuseppe Moles, i presidenti del Centro per il Libro e la Lettura, Marino Sinibaldi e dell’Associazione Italiana Editori Ricardo Franco Levi e gli interventi quello di Renata Gorgani, vicepresidente del Gruppo di varia dell’Aie e nel Consiglio di Amministrazione del Cepell in dialogo con Rudy Zerbi, ambassador dell’iniziativa e Filippo Solibello, giornalista di Radio2.

“Per volare servono le ali, per giocare servono gli amici, e per crescere servono i libri!” Questo il messaggio veicolato dal nuovo spot dell’iniziativa che andrà in onda su Rai (con il sostegno di Rai per il Sociale), Mediaset (con il sostegno di Mediafrienfds Onlus), La7 e Sky – e che sarà trasmesso anche negli spazi istituzionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri sulle reti Rai.

“È con grande convinzione che ho deciso di sostenere, con il mio Dipartimento, questa iniziativa come campagna di comunicazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri – ha commentato il Sottosegretario Moles -. Facendo ai nostri giovani questo dono lo facciamo anche e soprattutto a noi stessi. Sarà anche per me un piacere acquistare e donare libri in questa occasione”.

Per la prima volta #ioleggoperché, realizzato dall’Aie, con il sostegno del Ministero per la Cultura – Direzione Generale Biblioteche e Diritto d’Autore e del Cepell, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, avrà come radio ufficiale, RaiRadio2. Il presidente Levi, in collegamento da Bruxelles, ha sottolineato come “questa iniziativa insieme al finanziamento alle biblioteche pubbliche per comperare libri nelle librerie del territorio siano guardate con ammirazione da tutti gli altri Paesi europei e come un modello da seguire”.

“É fondamentale non solo valorizzare le nostre biblioteche ma anche ripristinarle. Dopo la pandemia molte sono diventate delle aule, ce n’era bisogno. Bisogna però ritornare ad utilizzarle in un modo nuovo” ha detto il ministro dell’Istruzione Bianchi. E ha spiegato: “una biblioteca in una scuola è un presidio di democrazia, tutti vi possono accedere, senza distinzione e tutti si possono arricchire”.

La Gorgani ha ricordato che le donazioni possano essere fatte anche a distanza. La distribuzione geografica delle adesioni è abbastanza omogenea: Nord Ovest 26%, Nord Est 21%, Centro 21%, Sud 22%, Isole 10%. Tra le regioni che spiccano per partecipazione, oltre alla Lombardia che si conferma la più attiva, Emilia Romagna, Veneto, Piemonte, Lazio, Sicilia, Campania e Puglia.

Prosegue nel 2021 anche la collaborazione con il Centro per il Libro e la Lettura grazie alla contiguità temporale di #ioleggoperché con la campagna nazionale ‘Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole’ che si svolgerà dal 15 al 20 novembre , in un ideale passaggio di testimone. “Un perfetto esempio di collaborazione e complementarietà tra Libriamoci e #ioleggoperché – ha sottolineato il presidente del Centro per il Libro e la Lettura, Marino Sinibaldi – che agiscono su un terreno fondamentale, quello del libro e della lettura, strategico non solo nella formazione degli studenti ma anche in quello dei cittadini”.

Anche negli stadi si torna a promuovere la campagna grazie ai messaggi video e social dei giocatori della Lega Serie B e al supporto delle squadre della Lega Serie A, che – durante le partite di sabato 20, domenica 21 e lunedì 22 novembre. E, per il quarto anno consecutivo, durante la settimana delle donazioni, #ioleggoperché sarà presente nelle puntate di “Un posto al sole” in onda su Rai 3. Il tema del contest di quest’anno è “Leggere per costruire il futuro” e anche nel 2021 Siae mette a disposizione 10 buoni acquisto da 1.000 euro ciascuno.

(di Mauretta Capuano/ANSA)