Elon Musk “il visionario” Persona dell’Anno di Time

Il fondatore e capo di SpaceX, Elon Musk, presenta la navicella spaziale SpaceX Dragon 2 in una ceremonia a Los Angeles, California nel 2014.

NEW YORK.  – “L’uomo che aspira a salvare il Pianeta e a darcene un altro dove potremo abitare”: Elon Musk raccoglie il testimone da Charles Lindbergh diventando la persona dell’Anno 2021 di Time.

“Clown, genio, bastian contrario, industriale, showman. Un folle ibrido di Thomas Edison, P.T. Barnum, Andrew Carnegie e il Doctor Manhattan di Watchmen”: così la rivista americana definisce il “visionario” Ceo di Tesla e Space X che ha conquistato la copertina del magazine nell’anno in cui il suo colosso dell’automotive è diventato il più valutato al mondo battendo, quanto a valore di mercato, Ford e Gm messe assieme.

É dal 1927, quando la scelta cadde sul trasvolatore solitario sull’Atlantico, che Time celebra la persona o il concetto più significativo dell’anno. E Musk, con le sue avventure in orbita che “hanno risuscitato la moribonda industria spaziale americana”, ne è “l’erede diretto”.

La copertina “è un marcatore di influenza e pochi individui hanno avuto più influenza di Musk nella vita sulla Terra e potenzialmente anche oltre”, ha scritto il direttore della rivista, Edward Felsenthal. La tradizione della Persona dell’Anno riconosce non solo un individuo, ma anche gruppi o categorie, movimenti o idee che hanno avuto la maggiore influenza, “nel bene o nel male”, sull’anno che sta per concludersi.

La scelta non è infatti necessariamente un onore. Nel 1938 Adolf Hitler fu nominato Uomo dell’Anno per il suo impatto negativo, e anche nel caso di Musk, “ex timido sudafricano con l’Asperger che solo qualche anno fa era considerato un genio della truffa ma che oggi piega governi e industrie alla forza della sua ambizione”, ci sono luci e ombre di un personaggio che “sta creando soluzioni a una crisi esistenziale, ma incarna anche i pericoli dell’era dei titani del tech”.

Per Time comunque il 2021 è stato l’anno di “Elon Musk senza confini”. In aprile Space X ha firmato l’esclusiva con la Nasa per mandare astronauti sulla Luna per la prima volta dal 1972 e il mese dopo Musk ha condotto il Saturday Night Live. Uno dei suoi razzi ha lanciato il primo test anti-asteroidi della Nasa mentre, in risposta a un sondaggio dello stesso tycoon su Twitter (il suo profilo dall’avatar inconfondibilmente fallico ha 66 milioni di seguaci), la vendita del 10 per cento delle sue azioni Tesla ha scombussolato i mercati provocandogli perdite da miliardi di dollari. Ci sono poi le accuse di molestie sessuali (la seconda nel giro di un mese è arrivata oggi in California) negli impianti delle sue società, le grane con la Sec e i problemi al software del sistema Autopilot delle Tesla che è stato coinvolto in una serie di incidenti anche letali: “Non è perfetto, abbiamo ancora molto lavoro da fare”, ha ammesso il Ceo nell’intervista di accompagnamento alla cover story.

Time ha assegnato altri titoli quest’anno in coincidenza con la copertina sulla Persona dell’Anno. Ne hanno ottenuto uno la ginnasta Simone Biles tra gli atleti, la cantante Olivia Rodrigo per l’entertainment, mentre gli scienziati che hanno messo a punto i vaccini anti-Covid sono stati scelti nella categoría Eroi dell’Anno.

(di Alessandra Baldini/ANSA).