Vuelta al Táchira: venezuelano Campos, vittoria di tappa e maglia gialla

Campos vince la sesta tappa della Vuelta al Táchira 2022. Foto cortesia

CARACAS – Tappa dopo tappa, la Vuelta al Táchira continua a regalarci emozioni, oggi nel sesto appuntamento a dire la sua ci ha pensato il venezuelano Roniel Campos (28 anni) che vince la tappa e si prende la maglia gialla, spodestando al colombiano Espinel. Il campione del team Deportivo Táchira ha vinto la tappa di montagna con un tempo di 3 ore 28 minuti e 37 secondi.

Alle spalle di Campos sono arrivati i colombiani Jahir Pérez, del Team Saavedra, secondo a 31 secondi, e Didier Merchán, del Drone Hopper-Androni Giocattoli terzo a 35 secondi.

Dopo sei tappe, questa edizione della Vuelta al Táchira ha avuto cinque leader Johan Colón, Dusan Rajovic, Xavier Quevedo, Marco Tullio Cuesca (due giorni) e Roniel Campos.

Campos sogna di diventare il quinto ciclista che vince tre edizioni della Vuelta al Táchira. Prima di lui ci sono riusciti José Rujano con 4 (2004, 2005, 2010 e 2015), poi a quota tre ci sono: Manuel Medina (2006, 2008 e 2011) ed i colombiani Martín Rodríguez (1966, 1968, 1971) ed Álvaro Pachón (1969, 1970 e 1974).

Domani si correrà la settima e penultima tappa che partirá dalla fabbrica Materiales los Andes di Ureña, poi la carovana attraverserà San Antonio, Capacho fino ad arrivare al Monumento al Cristo Rey per un totale di 117 chilometri.

Ordine d’arrivo della 7ma tappa

1. Roniel Campos (Deportivo Táchira) 3 ore 28 minuti 37 secondi
2. Jahir Pérez (Team Saavedra, Colombia/Colombia) a 0:31
3. Didier Merchán (Drone Hopper-Androni Giocattoli, Italia/Colombia) a 0:35
4. Marco Tulio Suesca (Idea-Orgullo Paisa, Colombia/Colombia) a 0:35
5. Jorge Abreu (Venezuela País de Futuro) a 1:05

Classifica generale

1. Roniel Campos (Deportivo Táchira) 19 ore 0 minuti 30 secondi
2. Didier Merchán (Drone Hopper-Androni Giocattoli, Italia/Colombia) a 0:40
3. Jahir Pérez (Team Saavedra, Colombia) a 0:42
4. Marco Tulio Suesca (Idea-Orgullo Paisa, Colombia) a 0:57
5. Eduin Becerra (Fundación Ángeles Hernández-Orgullo Andino) a 0:59

(di Fioravante De Simone / redazione Caracas)