Venezuela: referendum revocatorio presidente, firme il 26/1

CARACAS – Il Consiglio nazionale elettorale (Cne) del Venezuela ha annunciato che il 26 gennaio si raccoglieranno le firme necessarie all’organizzazione di un referendum revocatorio dell’incarico del presidente Nicolás Maduro. Via Twitter il Cne ha indicato che saranno abilitati 1.200 centri sul territorio nazionale dove i cittadini potranno recarsi fra le 6 e le 18 per esprimere l’adesione all’iniziativa prevista dalla Costituzione al raggiungimento della metà del mandato presidenziale.

La raccolta delle firme, ha precisato il Cne, è stata organizzata per una “richiesta promossa dal Movimento venezuelano per il referendum revocatorio (Mover) e da altre organizzazioni associate”. Il regolamento stabilito da una sentenza della Corte costituzionale nel 2016 prevede che “per diventare obbligatorio il referendum revocatorio deve essere richiesto da almeno il 20% degli elettori in ciascuno dei 23 Stati venezuelani”.