Coppa Libertadores: Caracas-The Strongest, in palio c’è il secondo posto

CARACAS – Nel 2009, il Caracas Fútbol Club scriveva una pagina importante della sua storia in Coppa Libertadores. In quella stagione, i “Rojos del Ávila” erano allenati da Noel Sanvicente e arrivarono fino ai quarti di finale dove furono eliminati dal Gremio in conto dei gol segnati in trasferta: 1-1 nello stadio Olímpico e 0-0 a Porto Alegre.

Oggi, alle 18:15 (ora del Venezuela), i capitolini ospiteranno i boliviani del The Strongest, in una gara dove c’è in palio il secondo posto del Girone B della Coppa Libertadores. Entrambe le squadre sono appaiate al secondo posto con 5 punti, alle spalle del Libertad con 7 e davanti all’Athletico Paranaense con 4. Per questo motivo una vittoria significherebbe dare un passo importante verso la fase successiva della massima competizione continentale per club.

Nell’ultima giornata della Libertadores la formazione allenata dall’italo-venezuelano Francesco Stifano ha superato per 1-0 il Libertad grazie al guizzo vincente di Samson Akinyoola. Mentre nella Liga Futve ha superato all’ultimo respiro il Mineros de Guayan con una rete di Miguel Celis. Nella Primera División venezuelana i capitolini sono al quinto posto con 18 punti a – 8 dalla capolista Monagas.

Dal canto suo, il The Strongest nell’ultima giornata della Libertadores ha travolto per 5-0 il Paranaense a La Paz. Nell’ultimo turno di campionato ha pareggiato 0-0  in casa con il Guabirá.  Nella Primera División boliviana é al secondo posto con 24 punti alle spalle dell’Atlético Palma (25).

Quello di stasera sarà il quarto confronto del Caracas contro una squadra del campionato boliviano con un bilancio di una vittoria, un pareggio ed una sconfitta. Nel 2008, i “Rojos del Ávila” affrontarono il Real Potosí: vittoria 2-1 all’Olímpico e ko 3-1 a Potosí. Mentre nella gara d’andata contro il The Strongest hanno pareggiato 1-1 a La Paz.

Questa sera il Caracas con i tifosi dalla sua parte dará il massimo in campo per aggiudicarsi l’intera posta in palio e fare quel passo importante verso gli ottavi di finale.

(di Fioravante De Simone / redazione Caracas)