Presentato a Caracas il KFC Gaming, per promuovere gli eSport in Venezuela

Il gamer italo-venezuelano César Caputo mentre scatta una selfie con i compagni.

CARACAS – Meglio conosciuti come gaming competitivo, gli E-sports si definiscono come una forma di competizione digitale (o elettronica) tramite videogiochi a carattere sportivo. Questa forma di competizione digitale poggia su videogiochi come League of Legends, DOTA, Counter Strike, Fifa, NBA, Pes, solo per citarne alcuni.

I noti ristoranti KFC hanno portato in Venezuela i KFC Gaming. Questa iniziativa é nata per dare ai cosiddetti “Gamers” la possibilità di dimostrare le proprie abilità negli eSport e non solo, ma anche dare un aiuto ai creatori di videogiochi.

A Caracas, in una delle sedi di KFC, con il supporto di Hooked eSports  é stato presentato il KFC Gaming che avrà una finalissima organizzata dalla LGA Play il 28 maggio. Nella “Piccola Venezia” tra i giochi che saranno in gara spiccano League of Legends, Super Smash Bros., Free Fire e Wild Rift.

Nel caso degli E-sports i giocatori sono organizzati in team ad hoc, ma a differenza delle sfide e dei giochi basati sulla narrativa fantasy, i valori e le dinamiche del gaming competitivo si avvicinano fortemente alle competizioni reali della singola disciplina.

Durante l’incontro coi media é stato svelato che a futuro tra i KFC Gaming ci sarà il noto gioco di FIFA. Ma nelle prossime conferenze stampa saranno svelati maggiori dettagli.

Tra i partecipanti di questa prima edizione sarà presente il gamer italo-venezuelano César Caputo.

(di Fioravante De Simone / redazione Caracas)