Calcio: vertice Inter Inzaghi-Zhang, avanti insieme

L'allenatore dell'Inter, Simone Inzaghi.
L'allenatore dell'Inter, Simone Inzaghi.

MILANO.  – L’Inter riparte da Simone Inzaghi con la voglia di lottare ancora per lo scudetto. Dopo la delusione di fine campionato, la società nerazzurra ha gettato le basi per la prossima stagione in un lungo vertice andato in scena oggi nella sede del club in centro a Milano: presenti non solo i dirigenti ma anche lo stesso Inzaghi e il presidente Steven Zhang.

Quasi cinque ore di riunione in cui sono state delineate le strategie per la prossima estate, a partire dal tema mercato. La necessità rimane quella di fare cassa in parte, con l’obiettivo di circa 60 milioni di plusvalenze, per poter poi investire negli affari in entrata, oltre alle operazioni a parametro zero (si valutano Dybala e Mkhitaryan).

La volontà rimane quella comunque di creare una squadra che sia competitiva per lo scudetto, senza sacrifici estremi come la scorsa stagione: un big potrebbe salutare, poi si valuterà la situazione tra esuberi in uscita (su tutti Vidal e Sanchez) e risparmio degli stipendi dei partenti. “L’incontro di oggi ci è servito per pianificare la prossima stagione e per provare a fare ancora meglio della scorsa – ha spiegato Zhang a InterTv -. Il nostro obiettivo principale è rimanere competitivi e lottare per i trofei più importanti. Inoltre dobbiamo essere sostenibili a tutti i livelli, tenendo in considerazione la struttura dei costi e l’organizzazione”.

Una situazione che, dal punto di vista tecnico, vedrà Simone Inzaghi ancora sulla panchina nerazzurra. “Purtroppo la corsa scudetto è andata male, ma ci abbiamo provato fino alla fine: i nostri giocatori sono stati bravi e quindi dobbiamo fargli i complimenti”, le parole dell’allenatore ricevendo il Tapiro d’oro da Striscia la notizia. “Futuro? Rimango certamente”, ha ammesso poi il tecnico, che nelle prossime settimane dovrebbe firmare il nuovo contratto fino al 2024 con opzione al 2025. “Qualche mese fa ho detto al mister che lavorare con lui mi mette serenità. Andremo sicuramente avanti insieme”, la conferma di Zhang.

Intanto la società continua a lavorare sul rinnovo di Perisic (per il croato una distrazione del gemello mediale della gamba destra dopo l’infortunio nella gara con la Sampdoria), mentre Lautaro Martinez è tornato a parlare dopo la delusione per la lotta scudetto: “Dispiace, dispiace tanto per tutto il lavoro fatto dal primo giorno di preparazione. Si chiude una stagione con due trofei vinti che abbiamo riportato a casa dopo tanto tempo – ha scritto su Instagram -. Sono orgoglioso di indossare e difendere questa maglia. Grazie a tutti i miei compagni e allo staff per quest’anno insieme. E grazie a tutti voi tifosi per l’amore e il supporto di sempre”.