International Institute Madrid, conversazione con l’economista Alessio Terzi

L'economista Alessio Terzi

MADRID.- Alessio Terzi, economista presso la DG ECFIN della Commissione europea, è stato invitato dall’Istituto Internazionale a dare una conferenza sul suo ultimo libro: Growth for Good il prossimo 31 maggio. In questo libro, Terzi partendo dal concetto secondo cui industrializzazione e capitalismo sono la principale causa del riscaldamento globale, si chiede se sarebbe possibile e opportuno, soprattutto nelle nazioni più ricche bloccare la crescita, limitare il consumismo e cambiare il modello economico.

Pagina dopo pagina l’insigne economista ci accompagna in un viaggio all’interno della storia e ci mostra le origini socioeconomiche, evolutive, storiche e culturali della crescita così come la viviamo attualmente. Spiega come essa sia il risultato di una costante ricerca di felicità, di benessere e contribuisce alla stabilità della democrazia. Allontanarsi da questo modello, secondo Alessio Terzi, significherebbe seminare il caos e accendere conflitti nella società e tra le società.

Secondo l’economista il cammino da percorrere è quello di coinvolgere il capitalismo nella lotta per scongiurare la catastrofe climatica affiancando l’azione dei governi e dei cittadini.

Il noto economista parlerà anche dei progressi che tanto l’Europa come gli Stati Uniti stanno facendo in tema ambientale e analizzerà le conseguenze che, in questo settore, deriveranno dalla guerra in Ucraina e dalla crisi energetica.

Alessio Terzi è stato anche docente presso Sciences Po (Lille) e HEC Paris. In precedenza, è stato Fellow presso il think tank Bruegel e Fulbright Scholar presso la Harvard Kennedy School.

Il suo lavoro politico e i suoi commenti sono stati presentati sui principali media tra cui il Financial Times, il Wall Street Journal, BBC World News, Bloomberg, Tagesschau, Euronews, Corriere della Sera, Project Syndicate, Les Echos, France Culture, Arte.

Redazione Madrid