Motori: l’italo-venezuelano Johnny Cecotto secondo nella Race of Legends

Il campione di origine friulana ha chiuso al secondo posto la Race of Legend. Foto archivio

CARACAS – Durante il fine settimana, sulla pista di Nürburgring, il pilota italo-venezuelano Johnny Cecotto (66 anni) ha tagliato il traguardo al secondo posto nella BMW Race of Legends.

Stando a quanto riferito dal collega Octavio Estrrada, la prova é stata vinta dallo statunitense Bill Auberlen (53 anni). La gara andata in scena nel denominato “Inferno Verde” é stata affascinante dal semaforo verde fino alla bandiera a scacchi.

Cecotto, nato a Caracas il 26 gennaio 1956, ha conquistato il secondo gradino del podio superando il britannico Steve Soper all’ultima curva.

A sfidarsi sul tracciato tedesco c’erano piloti del calibro di Dirk Adorf, Bill Auberlen, Johnny Cecotto, Eddie Cheever, Harald Grohs, Olaf Manthey, Jochen Mass, Arturo Merzario, Steve Soper, Franciscus van Meel, Eric van de Poele ed il Príncipe Leopoldo de Baviera, piloti che hanno corso con il marchio tedesco a cavallo tra gli anni ’70 ed ’80 e con un’età minima di 50 anni.

Il campione di origine friulana dimostra ogni volta che passano gli anni, ma il talento rimane quello di sempre.

(di Fioravante De Simone / redazione Caracas)