Torna il Pride di Madrid: attesi 1,5 milioni di persone

MADRID — Oltre un milione e mezzo di persone. È la cifra attesa di partecipanti al ‘Orgullo’ di Madrid 2022, la grande festa Lgtb+ al via oggi, per la prima volta senza significative restrizioni anti-Covid dopo oltre due anni di pandemia. Manifestazioni, conferenze, ‘party’ a tema, concerti e altri eventi culturali: sarà ampio il ventaglio di proposte in programma fino al 10 luglio, compreso un grande corteo convocato per sabato 9.

Gli organizzatori del Pride, tra cui ci sono le principali associazioni Lgtb+ spagnole, hanno caricato online tutta l’agenda programmata: nei primi cinque giorni sono previsti eventi locali nel quartiere di Chueca, centro nevralgico della festa, mentre mercoledì 6 luglio è previsto uno degli atti principali, il cosiddetto ‘pregón’, al quale parteciperà la nota cantante Chanel. Sempre il 6 luglio è anche prevista l’inaugurazione, proprio a Chueca, di una piazza intitolata a Raffaella Carrà.

Il giorno successivo, ci sarà invece la tradizionale ‘corsa dei tacchi’, mentre la chiusura è prevista per il 10 luglio. Dopo il vertice NATO dei giorni 29-30, dove sono stati schierati circa 10.000 agenti delle forze dell’ordine, altri 1.500 poliziotti saranno incaricati della sicurezza dell’evento, riporta l’agenzia di stampa Efe.

Come segnalato dalla stampa iberica, l’avvicinamento al grande appuntamento della diversità sessuale madrileno è stato però segnato dalle polemiche politiche. Legate in particolare al fatto che il comune, amministrato dal Partito Popolare (centro-destra), ha deciso di non appendere la bandiera arcobaleno che rappresenta la comunità Lgtb+, come fatto in precedenza da altre amministrazioni, una scelta fortemente criticata dall’opposizione.

La giustificazione ufficiale del sindaco José Luis Martínez Almeida, è che una sentenza giudiziaria impedirebbe di esibire negli edifici pubblici bandiere diverse da quelle ufficiali. Secondo quanto comunicato dal comune stesso, è previsto però che la fontana di Cibeles, la piazza antistante la principale sede municipale madrilena, venga illuminata sia oggi, sia i prossimi 6 e 9 luglio con i colori dell’arcobaleno.

Redazione Madrid