Archivio | Analisi Venezuela

Venezuela: il presidente Maduro riconosce la legalità del Parlamento

Pubblicato il 21 gennaio 2016 da redazione

Per uscire dalla recessione, che organismi internazionali stimano in oltre il 7 per cento, per frenare l’inflazione che il Fondo Monetario Internazionale calcola, nel 2016 attorno al 500 per cento, e per frenare la speculazione vi è bisogno di un governo che sappia rettificare e di un clima di fiducia che stimoli gli investimenti privati

Commenti (0)

Venezuela: Forze Armate, invito alla prudenza e al rispetto

Pubblicato il 11 gennaio 2016 da redazione

Sebbene la possibilità di dialogo tra Governo e Parlamento sembrerebbe essere tramontata ancora prima di essere iniziata, il buon senso dovrebbe permettere di aprire una finestra al dialogo. Ed evitare il “muro contro muro” che provocherebbe il caos e darebbe alle frange radicali dell’uno e dell’altro bando argomenti validi per invocare l’intervento risolutore dell’istituzione militare

Commenti (0)

Venezuela, tra caos politico e crisi economica

Pubblicato il 21 dicembre 2015 da redazione

Il Venezuela vive, oggi, una fase di precarietà istituzionale e politica come mai si era vista dal lontano 23 gennaio del 1958. Nel Psuv lo scontro non è solo tra “chavismo” e “madurismo”. Tavolo dell’Unità, pericolo di implosione?

Commenti (0)

Psuv e “Tavolo dell’Unità”, tra falchi e colombe

Pubblicato il 14 dicembre 2015 da redazione

Il 6 dicembre ha fatto emergere nel Psuv le tante anime nascoste che da anni attendevano il momento opportuno per dar voce alle proprie idee. Nel “Tavolo dell’Unità”, nei prossimi giorni potrebbero emergere i conflitti d’interesse fino a ieri frenati da una “ragione superiore”: sconfiggere il “chavismo”

Commenti (0)

Dopo le elezioni politiche, in Venezuela nasce una nuova maggioranza

Pubblicato il 07 dicembre 2015 da redazione

Dopo 17 anni di dominio indiscusso, il chavismo consegna il Parlamento all’Opposizione. La nuova maggioranza emersa dalle urne sarà obbligata a cercare intese, accordi, alleanze. Cambia la dinamica parlamentare

Commenti (0)

La polemica tra Almagro e Maduro. Scende in campo il “Generale Carestia”

Pubblicato il 01 dicembre 2015 da redazione

Prosegue la polemica. Il Segretario Generale dell’Osa risponde a brutto muso al presidente della Repubblica. Il vero avversario del governo pare sia la sua performance nell’ambito economico. Incremento dei prezzi del petrolio e svalutazione della moneta i provvedimenti clou del prossimo anno?

Commenti (0)

La povertà irrompe nel dibattito elettorale. Il tramonto del kirchnerismo

Pubblicato il 23 novembre 2015 da redazione

Un rapporto realizzato dalle università più prestigiose del Paese pone in evidenza la crescita della povertà che ormai colpisce il 76 per cento dei venezuelani. “Acompañamiento” o “Observación” internazionale nel prossimo appuntamento elettorale del 6 dicembre? Argentina: la lezione di Scioli

Commenti (0)

Francia, l’orrore del terrorismo. Venezuela, tra droga, povertà e speranza

Pubblicato il 16 novembre 2015 da redazione

In Europa, il terrorismo, con i suoi gesti assurdi minaccia un modo di intendere la libertà. In Venezuela tiene banco l’arresto per presunto traffico di droga di parenti della famiglia presidenziale. Lo Tsunami Macri che potrebbe travolgere l’America Latina

Commenti (0)

Venezuela: Cne contrario all’osservazione internazionale

Pubblicato il 10 novembre 2015 da redazione

Il Consiglio Nazionale Elettorale sostiene che nessun Paese che si rispetti può permettere ad organismi esterni d’intervenire nelle sue faccende interne. L’Opposizione affoga nelle proprie contraddizioni la cui origine risiede nella mancanza di un programma di governo chiaro, logico e trasparente.

Commenti (0)

Venezuela: 6D, sarà il trionfo dell’Opposizione?

Pubblicato il 02 novembre 2015 da redazione

Il capo dello Stato, pochi giorni dopo aver firmato un documento, nel Consiglio Nazionale Elettorale, con cui si impegnava a rispettare i risultati delle prossime elezioni parlamentari, ha affermato che nell’ipotetico caso di un trionfo elettorale dell’Opposizione “non consegnerà la rivoluzione” e che continuerà a governare con il sostegno di un’alleanza civico-militare

Commenti (0)

L’economia, i giovani e i parametri di confronto

Pubblicato il 27 ottobre 2015 da redazione

Il benessere che si respira in altri Paesi, che pure navigano in acque agitate, contrasta con la povertà del Venezuela. E’ sufficiente visitare un supermarket in Europa. I prodotti che lì si offrono, sono tanti e tutti diversi in qualità, caratteristiche e prezzi. Jon Lee Anderson: “Non avevo mai visto un paese senza guerra così devastato come il Venezuela”. Empresas Polar, si ripeterà il Dakazo?

Commenti (0)

Venezuela: Tornano protagoniste politica ed economia

Pubblicato il 05 ottobre 2015 da redazione

L’ombra di un nuovo “dakazo”. Il 6 dicembre, sempre più vicino, ripropone la contesa politica tra “chavistas” e “Opposizione”. La crisi economica e la speranza del presidente Maduro in un incremento del prezzo del barile di greggio. La guerra tra sceicchi e cowboys

Commenti (0)

Papa Francesco, Castro e le Farc. César Miguel Rondón e la libertà d’espressione

Pubblicato il 28 settembre 2015 da redazione

Il viaggio di Papa Francesco a Cuba, più politico che pastorale, ha avuto il merito di rimuovere ostacoli e reticenze; di cancellare le ultime titubanze. La chiusura delle frontiere in Venezuela per creare uno spazio protetto e di relativa libertà alle Farc? Clima politico, radicalizzazione delle passioni e libertà di stampa e di espressione

Commenti (0)

Conflitto Colombia-Venezuela in primo piano

Pubblicato il 21 settembre 2015 da redazione

L’incidente del Sukhoi, il caccia venezuelano precipitato nella regione di Elorza, arricchisce la polemica con un nuovo elemento. La Mud esige al Cne la presenza di osservatori imparziali quali l’Onu, l’Ue e l’Osa. Forse al via la “fase preliminare” del processo al connazionale Antonio Ledezma. Il Console del Venezuela a Milano, Gian Carlo Di Martino, vittima di pettegolezzi

Commenti (0)

Il peso della politica nella condanna di Leopoldo López

Pubblicato il 14 settembre 2015 da redazione

La decisione della giudice Susana Barreiros è stata applaudita dai simpatizzanti del governo e deplorata dall’Opposizione. Stupore e preoccupazione all’estero. Timore per le reazioni delle frange radicali dell’Opposizione.

Commenti (0)

Cresce la tensione lungo la frontiera. Processo a López, conto alla rovescia

Pubblicato il 07 settembre 2015 da redazione

Si teme che il nervosismo lungo la frontiera possa sfociare in un conflitto armato localizzato nella regione; un conflitto che in prossimità di un processo elettorale potrebbe risvegliare meschini sentimenti nazionalisti

Commenti (0)

Stato di emergenza nel Táchira. In picchiata il prezzo del petrolio 

Pubblicato il 25 agosto 2015 da redazione

Provea ha accusato il capo dello Stato di promuovere sentimenti xenofobi e in un tweet, ha rilevato che “gli arresti arbitrari e la deportazione di cittadini colombiani in possesso di documenti regolari sono stati una costante” negli ultimi mesi. La tendenza al ribasso del petrolio appare irreversibile

Commenti (0)

In Venezuela l’Opposizione trova finalmente il cammino dell’Unità

Pubblicato il 28 luglio 2015 da redazione

L’arcipelago dei partiti che si oppongono al governo del presidente Maduro ha trovato un accordo. La necessità di un programma elettorale con proposte precise che permettano all’Opposizione di presentarsi come alternativa di potere

Commenti (0)

Elezioni parlamentari in Venezuela, il governo gioca d’attacco

Pubblicato il 21 luglio 2015 da redazione

Il governo del presidente Maduro delega alla Corte dei Conti le prime mosse in questa fase di pre-campagna elettorale. Interdetti dai pubblici uffici per un anno Daniel Ceballos, Maria Corina Machado, Enzo Scarano e Pablo Pèrez. Il programma economico per il paese e l’equilibrio tra pubblico e privato

Commenti (2)

Il Governo venezuelano tra l’incudine e il martello

Pubblicato il 14 luglio 2015 da redazione

Per allontanare il dibattito nazionale dal fallimento evidente delle politiche economiche, il governo del presidente Maduro sembra deciso a cavalcare l’onda della polemica esplosa con la Guyana e portata avanti a suon di accuse e senza esclusione di colpi

Commenti (0)

Venezuela: Mud, si fa spazio il seme della discordia?

Pubblicato il 07 luglio 2015 da redazione

Dopo le primarie e trascorsa appena qualche settimana dall’annuncio dei candidati alle prossime parlamentari, torna a farsi spazio il seme della discordia in casa della Mud. Anche il Psuv ha i suoi guai ma l’organizzazione interna, nonostante le difficoltà, appare ancora assai coesa

Commenti (0)

Venezuela, alla ricerca disperata di dollari

Pubblicato il 30 giugno 2015 da redazione

3 milioni 162 mila elettori: questo il numero degli elettori che hanno partecipato alle primarie di domenica scorsa. Il Psuv esercita ancora un indubbio fascino sui suoi simpatizzanti. Le sfide nei prossimi mesi. Petróleos de Venezuela fuori dal mercato delle obbligazioni in dollari

Commenti (0)

Si vendono pezzi del Venezuela all’estero

Pubblicato il 22 giugno 2015 da redazione

La burocrazia in Venezuela, in 15 anni, sarebbe cresciuta del 99,5 per cento. Oggi i ministeri ed enti pubblici impiegano circa 2 milioni 527mila 771 lavoratori. E cioè, 49 venezuelani occupati nel settore pubblico per ogni 100 occupati nelle aziende private. Dopo la schiarita elettorale di dicembre saranno necessari provvedimenti coraggiosi: sangue, sudore e lagrime

Commenti (0)

Venezuela: Cabello, Bergoglio, González e il panorama politico nazionale

Pubblicato il 15 giugno 2015 da redazione

Sono stati loro i personaggi della politica negli ultimi giorni; protagonisti che hanno alimentato una ridda d’interpretazioni, commenti e speculazioni. Alla ricerca di una transizione politica pilotata?

Commenti (0)

Cominciata la polemica visita di González in Venezuela

Pubblicato il 08 giugno 2015 da redazione

Dopo una breve spinta provocata dalla polemica prima con gli Stati Uniti e poi con la Spagna che aveva fatto leva sul nazionalismo, la popolarità del capo dello Stato si avvicina ai minimi storici. Anche tra il “chavismo” serpeggia il malcontento

Commenti (0)

… e il dollaro divora il bolívar

Pubblicato il 02 giugno 2015 da Mauro Bafile

La scorsa settimana è stato forato il tetto dei 400 bolívares per un dollaro nel mercato nero. Quando si perde la fiducia nella capacità di ripresa del Paese, nasce un’insaziabile fame di valuta pregiata

Commenti (0)

S’inasprisce la campagna elettorale. Il bolívar soccombe alla speculazione

Pubblicato il 26 maggio 2015 da redazione

Il vile assassinato di un nostro connazionale, freddato a colpi di pistola davanti alla moglie e al figlio, ripropone con sconvolgente drammaticità il tema dei sequestri. Espansione monetaria, inflazione e svalutazione

Commenti (0)

Il Venezuela ritira depositi dal Fmi. Verso la “dollarizzazione” dell’economia?

Pubblicato il 19 maggio 2015 da redazione

Il Venezuela ha prelevato quasi 400 milioni di dollari dalle riserve depositate nel Fondo Monetario Internazionale. Il governo permetterà a “Ford Motor de Venezuela” di vendere le proprie auto in dollari. Lo spettro di agitazioni sindacali e un autunno caldo

Commenti (0)

La nuova criminalità e la violenza in Venezuela

Pubblicato il 11 maggio 2015 da redazione

Dopo Honduras e Siria, il Venezuela è considerato il Paese più pericoloso al mondo. Oggi non si parla più solo di criminalità giovanile. Negli ultimi anni si è fatta spazio un’altra categoria: la criminalità adolescente. La propaganda dello Stato e la campagna “porta a porta” dell’Opposizione

Commenti (0)

Sotto il “livello di guardia” le Riserve Internazionali in Venezuela

Pubblicato il 05 maggio 2015 da redazione

Annunciato dal presidente della Repubblica l’incremento del 30 per cento dei salari minimi. “Crisi umanitaria” in Venezuela per la mancanza di medicine? Atteso nei prossimi giorni l’arrivo dell’ex premier spagnolo, Felipe González

Commenti (0)

Ipotecato l’oro del Banco Central de Venezuela a cambio di un prestito di un miliardo di dollari

Pubblicato il 28 aprile 2015 da redazione

Il deficit pubblico dovrebbe aggirarsi quest’anno attorno ai 25 miliardi di dollari. Come l’Italia prima di entrare nell’“area Euro”, il Venezuela ha accelerato la stampa di carta moneta. L’inflazione a fine 2015 si stima in oltre il 100 per 100

Commenti (0)

Dopo gli Stati Uniti la Spagna: Venezuela alla ricerca di un avversario esterno

Pubblicato il 23 aprile 2015 da redazione

Il presidente Maduro, in uno dei suoi ultimi discorsi trasmessi per radio e televisione, ha assicurato che, assieme ad assessori nazionali e internazionali, studia una strategia capace di dare una risposta “demolitrice” alla crisi provocata dallapresunta “guerra economica”

Commenti (0)

La “Cumbre de las Américas”, l’inizio di una svolta in America Latina?

Pubblicato il 14 aprile 2015 da redazione

La crisi economica ormai si abbatte, come un uragano, su tutte le classi sociali e il malcontento serpeggia in Venezuela. E sono sempre di piú quelli che pensano che sia assolutamente vero quanto afferma il premier spagnolo Felipe Gonzàlez: il Venezuela ha sperperato 800 miliardi di dollari nel costruire l’illusione di benessere

Commenti (0)

In Venezuela dopo il weekend pasquale si pensa alle scadenze internazionali

Pubblicato il 07 aprile 2015 da redazione

I venezuelani, nonostante la crisi economica, non hanno rinunciato a qualche giorno di riposo al mare o in montagna. L’argentina Ecolatina rispolvera il fantasma del default e ricorda che quest’anno il Venezuela dovrà pagare 11 miliardi di dollari

Commenti (0)

Incalza l’inflazione mentre prosegue la strage d’innocenti in Venezuela

Pubblicato il 31 marzo 2015 da redazione

Stando al “Centro di Documentazione e Analisi Sociale della Federazione dei Maestri”, per riempire il carrello della spesa con i prodotti di prima necessità sono necessari 33 mila 759 bolìvares. Una somma che equivale a ben sei salari di un impiegato

Commenti (0)

La diplomazia del “microfono” e i nuovi prestiti della Cina al Venezuela

Pubblicato il 24 marzo 2015 da redazione

La decisione del presidente Obama ha permesso al capo dello Stato, la cui popolarità è ancora ai minimi storici, di ricompattare le file del “chavismo”, anch’esso duramente provato dalla crisi economica. La Repubblica dovrà pagare  52 mila 136 milioni di dollari tra il 2015 e il 2019

Commenti (0)

Le sanzioni del presidente Obama e la “molla” del nazionalismo

Pubblicato il 17 marzo 2015 da redazione

Il capo dello Stato ha trovato, nella decisione del presidente Obama di inasprire le sanzioni ad alcuni esponenti ed ex esponenti di spicco del governo venezuelano, l’argomento che gli mancava per distogliere l’attenzione della gente comune, e dei propri simpatizzanti, dai problemi della quotidianità

Commenti (0)

Preoccupa l’effetto “dominò” della violenza politica in Venezuela

Pubblicato il 10 marzo 2015 da redazione

In un clima politico incandescente, in un contesto economico di profonda crisi e allarmante scarsità di prodotti, s’inquadra l’avvenuta visita della delegazione di senatori italiani, presieduta da Claudio Micheloni. La diaspora di una Collettività i cui anziani restano fortemente ancorati al paese e i giovani abbandonano con grande dolore

Commenti (0)

Venezuela: La radicalizzazione della politica nasconde le difficoltà economiche

Pubblicato il 02 marzo 2015 da redazione

L’arresto di Ledezma non ha sorpreso più di tanto. E non ha stupito l’immediata reazione del Sottosegretario Mario Giro, che segue con preoccupazione le vicende venezuelane, specialmente quelle che coinvolgono la nostra Collettività

Commenti (0)

S’arroventa il clima politico in Venezuela mentre l’economia è sempre in crisi

Pubblicato il 23 febbraio 2015 da redazione

L’arresto del Sindaco di Caracas, l’italo-venezuelano Antono Ledezma, aggrava la conflittualità politica. La nostra Collettività attende con ottimismo moderato l’arrivo della delegazione di Senatori presieduta da Claudio Micheloni. Tanti i problemi della collettività, come quello degli espropri e quello dei pensionati

Commenti (0)

Venezuela: “Colpo di Stato” e cospirazioni sempre in primo piano

Pubblicato il 16 febbraio 2015 da redazione

Le scorciatoie in politica e in economia non sono mai le migliori soluzioni, specialmente se contemplano l’interruzione dell’esperienza democratica e una eventuale deriva autoritaria. Dubbi sul nuovo schema del controllo di cambi

Commenti (0)

Venezuela: Industriali tra incudine e martello

Pubblicato il 09 febbraio 2015 da redazione

L’arresto dei vertici di Farmatodo e “Día a Día” e il fermo del presidente dell’Associazione delle Cliniche del Venezuela, pone gli imprenditori di fronte ad un bivio. Polemica per la risoluzione che permette l’uso di armi da fuoco per reprimere le proteste

Commenti (0)

Venezuela si riscopre povera dopo la sbornia petrolifera

Pubblicato il 02 febbraio 2015 da redazione

Dopo la sbornia petrolifera, ci riscopriamo più poveri. A porci di fronte ad una realtà che pensavamo ormai archiviata definitivamente le cifre fredde e senza appello della Cepal e di tre prestigiose università del Paese: la “Centrale del Venezuela”, la “Cattolica Andrés Bello” e la “Simón Bolívar”

Commenti (0)

Poche novità dal discorso del presidente Maduro all’Assemblea Nazionale

Pubblicato il 26 gennaio 2015 da redazione

Il capo dello Stato ha solo annunciato, senza andare oltre, la decisione di unificare i “Sicad” 1 e 2 e di permettere un mercato gestito dalla banca e dagli operatori autorizzati in cui il valore della valuta sarebbe determinato dalla domanda e dall’offerta

Commenti (0)

L’Opposizione alla ricerca di una sua “agenda politica”

Pubblicato il 21 gennaio 2015 da redazione

L’ex Sindaco di San Diego, il connazionale Enzo Scarano, agli arresti domiciliari a poche settimane dalla sua scarcerazione. L’opposizione spariglia le carte in tavola mentre domani il presidente Maduro illustrerà i nuovi provvedimenti economici per uscire dalla crisi

Commenti (0)

Ultima ora

00:15Calcio: Juric, con il Chievo la sfida più importante

(ANSA) - ROMA, 23 APR - "Non sono dispiaciuto della prestazione dei ragazzi. Sono consapevole del divario, la Juve ci ha punito alla prima occasione ma la squadra ha fatto il massimo e non ho nulla da rimproverare". Ivan Juric guarda già oltre il 4-0 incassato sul campo della Juventus. Il Genoa è atteso dalla partita con il Chievo, fondamentale: "Sì, ora noi abbiamo cinque finali, dobbiamo essere tutti uniti per conquistare la salvezza perche sarà durissimo. Ho pensato a questo nei cambi di Laxalt e Burdisso". "Ora avremo tre partite in casa su cinque e dobbiamo fare il massimo numero di punti possibili - conclude l'allenatore - La classifica non ci dà garanzie. Contro il Chievo sarà una delle partite più importanti della storia recente del Genoa, dovremo vincere a tutti i costi: l'ambiente dovrà essere molto unito".

23:50Calcio: Allegri, per scudetto non è ancora fatta

(ANSA) - ROMA, 23 APR - "Avevamo tre partite da vincere: Pescara, Empoli e Genoa. I ragazzi sono stati bravi a vincerle. Non era facile contro il Genoa che ha fatto bene con la Lazio e ha cambiato l'allenatore, poi dopo la Champions poteva esserci un calo fisico e mentale. Invece i ragazzi sono stati molto bravi". Massimiliano Allegri, nel corso del programma 'Serie A live', loda la Juventus dopo il 4-0 al Genoa. Lo scudetto, però, ancora non se lo sente in tasca: "No, però ora ci mancano otto punti perché la Roma può arrivare a 90 e ci mancano 5 partite. Non dimentichiamoci che abbiamo ancora lo scontro diretto, senza la matematica non si può parlare di Scudetto". Una vittoria che rende più tranquillo l'avvicinamento alle semifinali di Champions: "Ora avremo qualche giorno per preparare la trasferta di Bergamo e poi quella di Monaco. Ho la possibilità di cambiare molti giocatori per avere sempre energie fresche. C'è molto entusiasmo, ma dobbiamo pensare a una gara alla volta perché per il momento non abbiamo vinto niente".

23:44Portavoce Merkel, auguri a Macron

(ANSA) - BERLINO, 23 APR - "Bene che Emmanuel Macron con il suo corso per una forte Europa e un'economia sociale di mercato abbia avuto successo. Auguri per le prossime due settimane". È quello che ha twittato Steffen Seibert, portavoce di Angela Merkel, commentando il primo risultato delle elezioni francesi.

23:38Macron, ‘sarò presidente contro i nazionalismi’

(ANSA) - ROMA, 23 APR - "Spero tra 15 giorni di diventare presidente del popolo francese, dei patrioti, per farla finita con tutti i nazionalismi": lo ha detto Emmanuel Macron, vincitore del primo turno alle presidenziali francesi. Voglio andare oltre" i risultati di stasera "e unire tutti i francesi". Lo ha detto il leader di En Marche! Emmanuel Macron davanti ai suoi sostenitori in festa. "Porterò avanti l'esigenza di ottimismo e la speranza che noi vogliamo per il nostro Paese e per l'Europa", ha aggiunto. 'Oggi domenica 23 aprile il popolo francese si è espresso. Nel momento in cui il nostro paese attraversa un periodo inedito della nostra storia, colpita dal terrorismo e dalle sofferenze economiche ha risposto nel più bello dei modi, andando a votare massicciamente e ha deciso di mettermi in testa al primo turno", ha detto ancora Macron che parlava con alla spalle la bandiera francese e quella europea.

23:36Calcio: Barcellona vince 3-2 a Madrid, decide Messi

(ANSA) - ROMA, 23 APR - Un gol di Leo Messi al 47' della ripresa ha deciso il 'Clasico' e decretato il successo del Barcellona sul terreno del Real Madrid. I catalani hanno così momentaneamente agganciato la squadra allenata da Zidane in vetta alla Liga, con 75 punti, ma il Real deve recuperare una partita. Al Santiago Bernabeu i padroni di casa sono passati per primi in vantaggio con la rete di Casemiro al 28', pareggiata appena cinque minuti dopo dal solito Messi, su assist di Rakitic. Il quale, al 28' della ripresa, ha portato il Barcellona in vantaggio con un sinistro preciso da fuori area. Al 32' il Real è rimasto in 10 per l'espulsione di Sergio Ramos, intervenuto fallosamente su Messi. Ma è riuscito comunque ad agguantare il pareggio al 40' con la rete di Jaimes Rodriguez. Il 2-2 poteva stare bene al Real, non al Barcellona che ha continuato ad attaccare, fino ad essere premiato dall'ennesima magia della 'Pulce'.

21:51Le Pen, ‘io la grande alternativa. Macron erede Hollande’

(ANSA) - HENIN-BEAUMONT, 23 APR - "Io vi propongo l'alternanza fondamentale che fondi un'altra politica. Questo non accadrà con l'erede di François Hollande e del suo quinquennato catastrofico". Lo ha detto Marine Le Pen ai militanti nel suo quartier generale, senza tuttavia nominare il suo avversario al secondo turno, Emmanuel Macron. "Mi avete portato al secondo turno delle presidenziali. Ne sono onorata con umiltà e riconoscenza. Vorrei esprimere a voi elettori patrioti la mia più profonda gratitudine. E' un risultato storico, un atto di fierezza di un popolo che solleva la testa, che confida nel futuro", ha aggiunto.

21:40Francia: Fillon si schiera con Macron, ‘fermare Le Pen’

(ANSA) - PARIGI, 23 APR - Francois Fillon riconosce la sconfitta e invita gli elettori a votare per Emmanuel Macron contro Marine Le Pen. "L'estremismo porta solo disgrazie e divisioni", ha detto. "Non sono riuscito a convincervi - ha detto Fillon davanti ai suoi - al momento giusto la verità su queste elezioni sarà scritta. E' una mia sconfitta, io solo ne debbo portare il peso. Alle legislative potranno far sentire la voce del centro e della destra, per questo vi chiedo di restare uniti e determinati". "In attesa - ha continuato - dobbiamo scegliere chi è preferibile, l'astensione non fa parte dei miei geni, soprattutto quando c'è un partito estremista, conosciuto per la sua violenza e l'intolleranza. Il suo programma porterebbe il paese al fallimento, aggiungerebbe caos europeo. Non c'è altra scelta che votare per Emmanuel Macron".

Archivio Ultima ora