Archivio | Occhio Latinoamericano

Rolando Trujillo, la “spia perfetta” della Cia

Pubblicato il 19 dicembre 2014 da redazione

Un agente talmente importante per la Cia da pagare il prezzo più alto della guerra fredda fra Usa e Cuba, trascorrendo 20 anni in carcere all’Avana. Rolando Sarraff Trujillo, 51 anni, è il nome dell’agente misterioso rilasciato dalle autorità cubane come parte di uno scambio con tre spie in carcere negli Stati Uniti

Commenti (0)

Business Avana: Usa e Unione Europea si preparano agli affari

Pubblicato il 19 dicembre 2014 da redazione

Anche se è difficile capire quando, è sicuro che il disgelo Washington-L’Avana finirà per scongelare anche un fronte chiave del ‘dossier Cuba’, e cioè il ‘business’, al quale puntano con grande interesse governi e imprese di mezzo mondo: in primo luogo gli Stati Uniti, ma anche la Ue e le nuove potenze emerse di recente

Commenti (0)

Il silenzio di Fidel, “dov’è il Comandante?”

Pubblicato il 18 dicembre 2014 da redazione

Cubanet, uno dei numerosi media web ferocemente anticastristi, parla dello “scandaloso silenzio”, e si chiede: “Dov’è il Comandante? In stato vegetativo o ha già lasciato questa ‘valle di lacrime’?”. Ora “sono crollate tutte le giustificazioni. Non si potrà più dare la colpa al ‘nemico’”

Commenti (0)

John Kennedy tese la mano a Castro poco prima di essere ucciso

Pubblicato il 18 dicembre 2014 da redazione

Una delle tesi dei complottisti di Dallas è che fu Fidel Castro a mandare Lee Harvey Oswald, un’altra è che Kennedy avrebbe pagato il tentativo di aprire un dialogo con il nemico comunista: fatto sta che quattro giorni prima di morire assassinato il presidente pensò seriamente di tendere la mano al lider máximo di Cuba

Commenti (0)

Storica svolta Usa-Cuba. Obama, ora via l’embargo

Pubblicato il 18 dicembre 2014 da redazione

Comincia una nuova era dei rapporti tra Stati Uniti e Cuba. “L’isolamento non ha funzionato”, è giunto il momento di “un nuovo approccio” tra i due Paesi che porti anche alla fine dell’embargo: con una mossa storica Barack Obama ha annunciato in diretta tv che gli Usa ristabiliranno piene relazioni con Cuba

Commenti (0)

Dalle ambasciate al web, la rivoluzione Usa-Cuba

Pubblicato il 17 dicembre 2014 da redazione

La svolta del presidente americano Barack Obama nei rapporti con Cuba passa dalle relazioni diplomatiche all’abolizione di alcune restrizioni che duravano da decenni. Ecco i principali punti illustrati dalla Casa Bianca

Commenti (0)

L’Italia partner naturale dell’America Latina

Pubblicato il 24 giugno 2014 da redazione

Il ministro Mogherini ha annunciato che sarà in visita in Cile, Argentina e Colombia agli inizi del mese di agosto e in Messico e Cuba nel mese di ottobre

Commenti (0)

A Roma la primavera sarà latinoamericana

Pubblicato il 06 giugno 2014 da redazione

Eventi culturali dedicati a musica, letteratura, arte e cinema. La rassegna cinematografica accoglierà anche tre registi, tra i quali il venezuelano Carlos Fung. Prevista un’esposizione collettiva di 12 artisti venezuelani

Commenti (0)

Bachelet, il carisma del socialismo sorridente

Pubblicato il 11 marzo 2014 da redazione

La dirigente socialista a 62 anni può vantare una carriera politica senza paragoni a livello continentale, caratterizzata da una popolarità apparentemente intramontabile e un’immagine pubblica di competenza e simpatia, pragmatismo e senso della solidarietà.

Commenti (0)

Paraguay alle urne: testa a testa tra i candidati

Pubblicato il 18 aprile 2013 da redazione

Occhio Latinoamericano: oggi parliamo di Paraguay. La prossima domenica i paraguayani andranno alle urne per scegliere Presidente, Vice Presidente, senatori, deputati e presidenti di Dipartimenti. La prima elezione dopo l’interruzione della Presidenza di Fernando Lugo.

Commenti (0)

Oggi parliamo di Colombia: Un paese in crescita che sogna la pace

Pubblicato il 04 aprile 2013 da redazione

La Colombia è la nazione latinoamericana che, negli ultimi anni, ha mantenuto un tasso di crescita costante. Il lungo cammino verso la pace. Riuscirà Santos lì dove altri capi di Stato hanno fallito?

Commenti (0)

La battaglia inizia a Lima

Pubblicato il 25 marzo 2013 da redazione

La città di Lima è sempre stata uno dei grandi termometri del clima elettorale in vista delle elezioni presidenziali. Ed è lì che in questi giorni si è concentrata la battaglia politica dei partiti e dei grandi gruppi di opinione.

Commenti (0)

Nicaragua, donne contro la violenza di genere

Pubblicato il 20 marzo 2013 da redazione

Una vera e propria battaglia è quella che stanno combattendo le donne del Nicaragua per evitare che sia derogata la Legge 779 detta anche “Legge Integrale contro la violenza verso le donne”

Commenti (0)

Occhio-Latinoamericano, Presidenziali Cile: torna in campo la Bachelet

Pubblicato il 18 marzo 2013 da redazione

In Cile i papabili alla Presidenza scaldano i motori in vista delle prossime elezioni che si effettueranno il prossimo 17 novembre.

Commenti (0)

L’ascesa di Papa Francesco e le possibili ripercussioni sull’America Latina

Pubblicato il 15 marzo 2013 da redazione

La nomina di Josè Mario Bergoglio, argentino di origini italiane, alla massima carica del Vaticano e del mondo cattolico ha suscitato stupore, allegria ma soprattutto ha rimesso l’America Latina al centro dell’interesse del mondo.

Commenti (0)

Analisi – Sarà la Kirchner il nuovo leader del bolivarianismo?

Pubblicato il 11 marzo 2013 da redazione

La morte del nostro Presidente Hugo Chàvez Frìas ha avuto forti ripercussioni in tutta l’America Latina e in Argentina commenti e analisi di ogni tipo hanno occupato, durante vari giorni, le pagine dei quotidiani più importanti.

Commenti (0)

Ultima ora

23:57Calcio: Sarri”Napoli incompiuto?Nel ritorno punti come Juve”

(ANSA) - ROMA, 30 APR - "Avere terminato con un solo gol di vantaggio è uno dei pochi aspetti negativi, perché dovevamo chiuderla prima. Obiettivo 2/o posto? Io non ho mai fatto tabelle: la situazione è in mano agli avversari perché, se le vincono tutte, noi non abbiamo possibilità". Così Maurizio Sarri commenta la vittoria del Napoli sul campo dell'Inter. "Ci hanno definito una squadra incompiuta ma, nel girone di ritorno, abbiamo fatto gli stessi punti della Juve - aggiunge -. Qualche punto in maniera stupida l'abbiamo buttato, ma la capacità di fare meno errori possibile è una qualità e forse in questa qualità siamo ancora migliorabili. Cosa si può fare per colmare il gap? Si può andare a Lourdes. Scherzi a parte, è una domanda che bisognerebbe fare a molte altre società: siamo il quinto monte-stipendi, che non è nemmeno la metà di quello di altre squadre, eppure siamo terzi". "Lo scudetto al momento non è programmabile, ma noi siamo sognatori - conclude -. La mia situazione contrattuale? Non ho detto che voglio andarmene via".

23:44Calcio: Inter, Pioli “spirito giusto ma poco precisione”

(ANSA) - ROMA, 30 APR - "Il Napoli è una squadra molto forte ma, da parte nostra, ci voleva maggiore precisione e non dovevamo commettere quel grave errore. Da quel momento la partita si è complicata". Stefano Pioli commenta così la sconfitta dell'Inter contro il Napoli. "Lo spirito è stato quello giusto - le parole del tecnico nerazzurro - stiamo vivendo un momento in cui siamo meno dinamici e meno precisi, ma la volontà c'è stata. E stata una partita diversa da quelle precedenti, dove ha inciso soprattutto l'alto livello degli avversari. Stasera spirito e compattezza non sono mancati, ma dobbiamo comunque continuare a lavorare". "L a rassicurazione ricevuta da Zhang? Questa fiducia l'ho sempre avuta - ha aggiunto - da quando sono arrivato. Stiamo lavorando: è vero che nelle ultime partite non siamo stati all'altezza, ma è un percorso cominciato molti mesi fa. Non c'è da rifondare la squadra, siamo all'inizio di un nuovo ciclo che è cominciato con il cambio di proprietà".

23:38Calcio: Francia, Balotelli trascina il Nizza e PSG sconfitto

(ANSA) - ROMA, 30 APR - Un gol di Mario Balotelli dà il via alla vittoria del Nizza sul PSG, nella 35/a giornata della Ligue 1. Di 3-1 il risultato finale a favore dei padroni di casa sui campioni di Francia in carica: oltre a Balotelli, in gol Pereira al 3' della ripresa quindi, dopo la rete della bandiera firmato da Marquinhos al 19', è arrivato il tris di Donis al 93'. Finale convulso, con espulsione di Thiago Motta e Di Maria, ma soprattutto un violento alterco fra Balotelli e Cavani che, durante la partita, si erano già beccati diverse volte. Il Monaco resta da solo in testa alla classifica (83 punti), con tre lunghezze di vantaggio sul PSG e una partita in meno, mentre il Nizza si porta a -3 dai parigini (77 contro 80). (ANSA).

23:23Napoli: Callejon “vicini alla Roma, volevamo questo”

(ANSA) - ROMA, 30 APR - "Siamo lì vicino alla Roma ed era quello che volevamo: anche oggi si è visto un Napoli forte, con la fame giusta e dobbiamo continuare così. Noi ci crediamo nel secondo posto, adesso siamo a un punto, ma sono importanti tutte le partite. I cori razzisti contro Koulibaly? Purtroppo queste cose succedono: sono pochi quelli che fanno questi cori. Mertens? È un campione e vogliamo resti". Così Josè Maria Callejon, autore del gol-partita contro l'Inter, commenta la vittoria di misura del Napoli, che vale quasi il secondo posto in classifica.

23:22Tornado e alluvioni in Usa, bilancio vittime sale a 9

(ANSA) - WASHINGTON, 30 APR - Sale a 9 in Usa il bilancio delle vittime causate da tornado, violenti temporali e alluvioni nel Midwest e Southeast. Cinque i morti in Texas, due in Arkansas, uno in Mississippi e uno in Missouri.

23:07Calcio: Serie A, Inter-Napoli 0-1

(ANSA) - ROMA, 30 APR - Una rete dello spagnolo Callejon nel primo tempo, dopo un clamoroso svarione difensivo di Nagatomo su cross dalla sinistra di Insigne, regala la vittoria al Napoli sul campo di un'Inter sempre più in crisi di gioco e di risultati. Grazie a questo successo i partenopei si portano a un solo punto dalla Roma, seconda in classifica. Nerazzurri contestati prima e durante la partita.

20:37Distrutta a Milano la targa dedicata a Yizhak Rabin

(ANSA) - MILANO, 30 APR - Distrutta a Milano da vandali la targa dedicata a Yithazak Rabin. Lo ha denunciato l'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, esprimendo "profonda indignazione e ferma condanna per l'odioso oltraggio antisemita". L'episodio si sarebbe verificato la notte scorsa. La targa era stata collocata nei giardini di piazza Tripoli, intitolati lo scorso anno al primo Ministro israeliano, insignito nel 1994 del Premio Nobel per la pace. "Alla Comunità Ebraica di Milano esprimiamo tutta la nostra affettuosa solidarietà e vicinanza" ha detto il presidente dell'Anpi Provinciale di Milano, Roberto Cenati.

Archivio Ultima ora