Archivio | Appunti d’Italiano

Cultura

Pubblicato il 26 luglio 2017 da Luigi Casale

Solo la costante e infaticabile attività del “coltivare e coltivarsi” procura l’autodeterminazione razionale, cioè la libertà. Questa – a parer mio – è la vera comprensione della parola “cultura”

Commenti (0)

Idiota

Pubblicato il 03 luglio 2017 da Luigi Casale

Oggi vorrei parlarvi della parola “idiota”. (Ogni riferimento è puramente voluto). Se consulto il vocabolario italiano, il primo che mi capita sottomano, il Dizionario della lingua italiana, di Devoto e Oli, leggo alla voce idiòta: “Caratterizzato da una vistosa e sconcertante stupidità”; … e cose simili (più o meno). La descrizione del lemma si conclude, poi: “dal greco: idiotes: individuo privato, senza cariche pubbliche”

Commenti (0)

La pigione, in napoletano “ ‘o pesone”

Pubblicato il 26 giugno 2017 da Luigi Casale

Se vi dicessi, in maniera troppo sbrigativa, che pesone è un grande peso, per quanto io possa dire una banalità, pur sbagliando nel metodo, in sostanza direi una cosa giusta. Perché, essendo “u pesone” la rata mensile (pattuita) che paghiamo al padrone di casa per occupare – si dice locare – l’appartamento in cui viviamo …. chi mai vorrà negare che essa sia un “pe-so-ne”, cioè un grande peso?

Commenti (0)

Auguri

Pubblicato il 21 giugno 2017 da Luigi Casale

La parola “auguri” rientra nel sistema di etimi, tutti riconducibili ad una radice indeuropea. Ma, data la modesta portata del nostro lavoro, non ci si può richiedere di esaurire tutte le possibili soluzioni che la linguistica comparata ci mette a disposizione

Commenti (0)

Preparare

Pubblicato il 12 giugno 2017 da Luigi Casale

Ognuno di noi, infatti, che usiamo questa parola, ne conosciamo il significato. Cercherò invece di farne la storia; e, se mi riuscirà, di mettere la parola in relazione alle altre, sia a quelle contemporanee che a quelle del passato.

Commenti (0)

Porre, deporre. Mettere, mandare

Pubblicato il 29 maggio 2017 da Luigi Casale

Tutto questo per spiegare ancora una volta a che cosa ci riferiamo quando parliamo di trasparenza linguistica e di scivolamento di significato.

Commenti (0)

Ite Missa Est

Pubblicato il 02 maggio 2017 da Luigi Casale

Le persone di una certa età, che hanno partecipato a questo rito nella loro giovinezza quando la messa si celebrava in latino, ricorderanno il saluto finale del sacerdote alla fine della funzione religiosa: “Ite, missa est”; espressione che successivamente è stata tradotta: “Andate, la messa è finita”

Commenti (0)

Virtù

Pubblicato il 25 aprile 2017 da Luigi Casale

L’applicazione della parola virtus, attraversando tutto il medioevo in cui dell’uomo si è avuta un’idea molto diversa da quella dell’antichità, ha fatto sì che “virtuoso” divenisse l’uomo religioso. Proprio come nell’antichità lo era il valoroso soldato.

Commenti (0)

Studium

Pubblicato il 17 aprile 2017 da Luigi Casale

“Che cosa faranno, oggi, i nostri giovani studenti andando a scuola? Ludus, otium, oppure, studium ?” Presso gli antichi solo chi aveva “tempo libero” poteva continuare a fare scuola.

Commenti (0)

La scuola

Pubblicato il 10 aprile 2017 da Luigi Casale

Chi parla di buona scuola o non ama la scuola o dimostra di non averla mai conosciuta. Si sa che la scuola è un prodotto del sistema, nel senso che, come istituzione dello Stato, è voluta, creata, e mantenuta dalla classe egemone e pertanto è conservativa.

Commenti (0)

Istruzione, educazione

Pubblicato il 03 aprile 2017 da Luigi Casale

Accontentiamoci di quello che “abbiamo portato dentro” (istruzione) e di quello che “siamo capaci di portar fuori” (educazione), se, nel fare questo, siamo stati onesti e leali con noi stessi. Significa proprio questo istruito ed educato.

Commenti (0)

Amante

Pubblicato il 27 marzo 2017 da Luigi Casale

Proprio a causa della sua possibile connotazione, la parola “amante” non mi piace. Non mi piace nell’uso che se ne fa normalmente. E proprio per quell’accumulo di significati altri, sedimentati su di essa dall’uso.

Commenti (1)

“Cicero, pro domo sua”

Pubblicato il 14 marzo 2017 da Luigi Casale

“De domo sua” (o “pro domo sua”) è divenuto il motto, l’emblema, la bandiera di chi nei processi, nelle controversie, nelle discussioni – forse anche nella politica – parla esclusivamente per i suoi personali interessi.

Commenti (0)

Il nome dei giorni nella settimana

Pubblicato il 06 marzo 2017 da Luigi Casale

Il nome dei giorni della settimana è una delle prime cose che si insegnano ai bambini. Come i diti della mano, o i mesi dell’anno: un apprendimento seriale. Per tenere allenata la memoria. Lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato; e poi domenica.

Commenti (0)

Si dice: “cui” o “a cui”?

Pubblicato il 01 marzo 2017 da Luigi Casale

Saper usare queste forme espressive – nel caso in esame, il pronome relativo, sia nella forma esplicita, sia in quella implicita – si chiama competenza linguistica. E questo non si vuol dire che necessariamente si debba essere tutti letterati; basta possedere un buon modello di lingua, il cosiddetto standard

Commenti (0)

Eccetera

Pubblicato il 20 febbraio 2017 da Luigi Casale

Intanto, vediamo che cosa significa in realtà “eccetera”. E come si è formata questa parola. Essa è la forma agglutinata (saldatura di due parole in un unico vocabolo) del sintagma latino “et cetera” che significa: “e le restanti cose”, “e le altre cose”, “e ciò che segue”

Commenti (0)

Urbano e villano

Pubblicato il 13 febbraio 2017 da Luigi Casale

Oggi, per effetto dell’antonomasia, nell’accezione comune, urbana è la persona di buoni comportamenti; mentre villano è colui che, non conoscendo le convenzioni della buona creanza, mostra comportamenti non normalizzati (cattivi!)

Commenti (0)

Il verbo “avere” e i suoi composti

Pubblicato il 08 febbraio 2017 da Luigi Casale

Oggi intendo parlarvi del verbo latino “habeo, habui, habitum, habere” che significa “avere”. Ho indicato le quattro voci del paradigma, così come sono rappresentati i verbi in un normale dizionario scolastico

Commenti (0)

Affatto

Pubblicato il 23 gennaio 2017 da Luigi Casale

Attraverso l’uso che se ne fa, le parole vanno soggette a trasformarsi, e se non sempre si trasformano sul piano fonetico o morfo-sintattico, spesso possono farlo su quello semantico. Cioè cambiano il loro significato. Fino a rovesciarlo completamente, talvolta

Commenti (0)

Parole vecchie e parole nuove: il caso di “agenda” e “compiti”

Pubblicato il 16 gennaio 2017 da Luigi Casale

Non sempre Si capiscono alla stessa maniera. Molte volte mi chiedono, e io stesso me lo domando, perché non mi dedichi alla esplicitazione di commenti e riflessioni su: eventi, fatti, azioni e conseguenze, dell’attualità politica. Nell’assumermi l’onere di collaborare alla Voce d’Italia con la rubrica Appunti d’italiano, come esperto di etimologia, avevo per scopo la […]

Commenti (0)

Oratorio

Pubblicato il 09 gennaio 2017 da Luigi Casale

Oggi, come indicato dal titolo, intendo parlare di “oratorio”. Spiegando il senso che la parola acquista in riferimento all’oggetto per fare alcune considerazioni sulla portata, sulla storia, sulla funzione, di questa istituzione

Commenti (0)

La Befana

Pubblicato il 03 gennaio 2017 da Luigi Casale

Vedete, allora, che patrimonio di cultura si condensa nei nomi! E quanta partecipazione di popolo è presente nella storia delle parole! Fino a riempire pagine e pagine di vera letteratura fiabesca. Come ogni lettore potrà darmi atto sulla base della personale esperienza, fatta con queste realtà immaginifiche

Commenti (0)

I pastori

Pubblicato il 19 dicembre 2016 da Luigi Casale

In questo tempo natalizio, la parola pastori per quello che essa significa nel contesto culturale, grazie allo scivolamento di significato subìto, già da sola va a consolidare la lunga tradizione del presepe che viene ancora allestito nelle case e nelle chiese

Commenti (0)

Tetto, tegola, proteggere

Pubblicato il 12 dicembre 2016 da Luigi Casale

Che legame sussiste tra le parole tetto, tegola, proteggere?

Commenti (0)

Marmellata

Pubblicato il 05 dicembre 2016 da Luigi Casale

Le parole sono come le ciliegie: una tira l’altra. E qui nel discorso entrano – a proposito – anche le ciliegie. Veramente. Infatti, oggi ho in mente di parlarvi di “marmellata”.

Commenti (0)

Erario, fisco e moneta

Pubblicato il 28 novembre 2016 da Luigi Casale

Con la trasformazione della forma dello Stato romano, operata da Ottaviano Augusto, il Senato, cui era affidato il compito di amministrare i fondi dell’aerarium, decretò un appannaggio per la persona dell’Imperatore

Commenti (0)

Primo pelo

Pubblicato il 21 novembre 2016 da Luigi Casale

La lingua italiana utilizza un’espressione molto diffusa: “Di primo pelo”. Per dire “giovane”, “nuovo del mestiere”. L’espressione, infatti, nella pratica comunicativa proprio questo significa; anche se il pelo o la barba incipiente dell’adolescente non c’entrano proprio niente

Commenti (0)

Carosello

Pubblicato il 14 novembre 2016 da Luigi Casale

Il carusiello napoletano (da cui poi è venuto il significato alla voce italiana “carosello” come gara storica di giovani valletti) mantiene ancora le sue originarie accezioni in base ai diversi referenti che ancora denota il “piccolo caruso”: la piccola testa rasata, o – per traslato – il salvadanaio di creta

Commenti (0)

Economia, ecologia; parrocchia ed ecumene

Pubblicato il 07 novembre 2016 da Luigi Casale

Parrocchia e diocesi, economia ed ecologia, ecumenico e meteco, e sarei tentato di aggiungervi anche il marchio IKEA, anche se Wikipedia ci assicura trattarsi di un acronimo (quello del nome dei due soci fondatori)

Commenti (0)

Istruzione, educazione

Pubblicato il 31 ottobre 2016 da Luigi Casale

Per oggi, accontentiamoci di quello che “abbiamo portato dentro” (istruzione) e di quello che “siamo stati capaci di portar fuori” (educazione), se, nel fare questo, siamo stati onesti e leali con noi stessi. Significa proprio questo istruito ed educato

Commenti (0)

Ozio e negozio

Pubblicato il 24 ottobre 2016 da Luigi Casale

Le parole ozio e negozio pur essendosi conservate, nei più di duemila anni trascorsi, quasi identiche alla forma originaria (otium, negotium), il loro significato oggi non corrisponde esattamente a quello che esse avevano per i Romani; o forse, vi corrisponde solo minimamente

Commenti (0)

Emancipazione

Pubblicato il 17 ottobre 2016 da Luigi Casale

Emancipare, a Roma, significava “fare uscire dalla condizione di servo”, cioè restituire alla libertà. E ancor oggi, fondamentalmente, è questo il significato di emancipazione, anche se, metaforicamente, esso viene assunto in senso lato

Commenti (0)

Loro, aggettivo e pronome possessivo: perché diciamo così?

Pubblicato il 10 ottobre 2016 da Luigi Casale

Che cos’è “loro”? E come mai non ha tutte le forme per il singolare e per il plurale, per il maschile e per il femminile? Perché è indeclinabile?

Commenti (0)

Come il verbo latino Putare diviene Valutare

Pubblicato il 03 ottobre 2016 da Luigi Casale

Lo studente che inizia il corso di latino non impiega molto tempo ad apprendere il significato del verbo “puto/putare”. Se è uno studente di lingua italiana, sa che in italiano esistono alcune parole – per quanto “dotte” – derivate dal verbo puto, come reputare, putativo, reputazione, che si usano ancora

Commenti (0)

Computer: Molte delle parole che usiamo sono di importazione. Ma fino a che punto?

Pubblicato il 26 settembre 2016 da Luigi Casale

Molte delle parole che usiamo sono di importazione. Ma fino a che punto? Prendiamo in considerazione il termine computer. Prima di arrivare a computer noi siamo passati per calcolatrice, poi calcolatore; in seguito, attraverso elaboratore e cervello elettronico; poi computer, prima di chiamarlo definitivamente PC

Commenti (0)

Significato e trasparenza linguistica

Pubblicato il 19 settembre 2016 da Luigi Casale

Consultare il vocabolario, quello italiano o quello latino, non serve solo a conoscere ciò che non si sa, ma anche a rendere più comprensibile quello che già si sa. E’ questa la differenza tra lingua opaca e lingua trasparente.

Commenti (0)

Implicito ed esplicito

Pubblicato il 12 settembre 2016 da Luigi Casale

Abbiamo spiegato (fatto uscire dalla piega!) il significato di esplicito e implicito, nonché quello di plico (sostantivo. Parola dotta molto utilizzata negli uffici postali). E, sperando che il discorso si sia fatto esplicito (spiegato; più chiaro !!!) ora, affido a voi il compito di continuare l’approfondimento semantico e la ricerca lessicale

Commenti (0)

Accendere e Spegnere. Con postilla: appicia’ e stuta’

Pubblicato il 05 settembre 2016 da Luigi Casale

Accendere e spegnere: tutti sappiamo che cosa significano i due verbi. E, probabilmente li sappiamo anche usare con sufficiente padronanza: competenza e pertinenza. Ma ciò non vuol dire che il loro significato sia “trasparente” per tutti

Commenti (0)

Esiste ancora la distinzione tra “gli” (a lui) e “le” (a lei)?

Pubblicato il 29 agosto 2016 da Luigi Casale

Se un gruppo di parlanti, per i quali la lingua – generalmente – è opaca, arriva all’eliminazione di una opposizione, non ci sono giustificazioni che tengano, né linguisti che pontifichino

Commenti (0)

Anfiteatro

Pubblicato il 22 agosto 2016 da Luigi Casale

Giocolieri e saltimbanchi. Simulazioni di cacce di belve e di battaglie navali. Scontri di gladiatori. Giochi di squadre (anche più di due contemporaneamente). Giochi di forza e di resistenza fisica più o meno violenti. Spettacoli di animazione, ma, soprattutto, del tutto privi di un testo letterario prefissato

Commenti (0)

Teatro

Pubblicato il 15 agosto 2016 da Luigi Casale

La nostra – occidentale – tradizione teatrale risale alla classicità greco-romana, più esattamente al mondo greco, e, nelle forme più antiche, rimane legata a motivi religiosi

Commenti (0)

Semplice

Pubblicato il 08 agosto 2016 da Luigi Casale

“Semplice” non è “facile”. Di conseguenza il suo contrario non sarà “difficile”. Se difficile si oppone a facile, quale aggettivo allora si oppone a semplice?

Commenti (0)

Fato

Pubblicato il 01 agosto 2016 da Luigi Casale

Da quanto detto, emergono due cose importanti. La prima attiene alla storia delle culture. E ci mostra quanto siano sorprendentemente vicine culture che – chi sa perché – noi abbiamo sempre considerate diverse e opposte

Commenti (0)

Rex

Pubblicato il 25 luglio 2016 da Luigi Casale

La figura del Rex è presente a Roma durante tutta la sua storia, ed è un personaggio di prestigio che non ha a che fare direttamente con la vita politica, ma esercita esclusivamente una funzione religiosa

Commenti (0)

Giusto

Pubblicato il 18 luglio 2016 da Luigi Casale

Altre parole formate dalla stessa radice sono: giustizia e giudice. Alla base della comune radice delle tre parole c’è l’antica voce latina ius, alla quale facciamo corrispondere il significato che oggi attribuiamo alla parola “diritto”

Commenti (0)

Ultima ora

14:08Strage Bologna: ministro Galletti rappresenterà il Governo

(ANSA) - BOLOGNA, 29 LUG - Sarà il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti, bolognese, a rappresentare il Governo in occasione delle cerimonie per il 37/o anniversario della strage alla stazione di Bologna (85 morti e 200 feriti), in programma il 2 agosto. Lo si è appreso da fonti della Prefettura. Ieri il presidente dell'Associazione familiari delle vittime, il deputato Paolo Bolognesi, presentando gli eventi legati alla commemorazione non aveva risparmiato critiche al Governo ("Si è comportato in maniera assurda e truffaldina nei confronti delle vittime della strage della stazione: la legge 206, la digitalizzazione delle carte, la direttiva Renzi sulla desecretazione non vanno avanti") e, sulla presenza di un rappresentante del Governo alla commemorazione di mercoledì prossimo, aveva ribadito: "Sono ancora sgraditi, non ho cambiato idea". (ANSA).

13:59F.1: Gp Ungheria, di Resta sulla Williams

(ANSA) - ROMA, 29 LUG - Lo scozzese Paul di Resta sostituirà Felipe Massa al volante di una delle due Williams nelle imminenti qualifiche del Gp d'Ungheria e nella gara di domani. Lo ha reso noto la stessa scuderia inglese. Massa non si era sentito bene ieri dopo la disputa della seconda sessione di libere e si era recato in ospedale per controlli. Il brasiliano aveva avuto il via libera dal delegato medico della Fia ed era tornato al circuito per disputare la terza e ultima sessione di libere, ma dopo una dozzina di giri è dovuto rientrare ai box e dare forfait per le prove ufficiali e per la gara di domani. In un comunicato la Williams appoggia la decisione di Massa e gli augura una pronta guarigione in attesa di rivederlo al prossimo Gran Premio, in Belgio il 27 agosto Di Resta, pilota di riserva della Williams, torna così a disputare un Gp dopo quattro anni. Dal 2010 e fino al 2013 ha guidato una Force India.

13:54Auto esce di strada al rally: morto commissario gara

(ANSA) - BRESCIA, 29 LUG - Tragedia al rally su strada Malegno-Ossimo-Borno, nel Bresciano. Un'auto in gara è uscita di strada in curva e ha travolto due commissari di gara, uno dei quali, Mauro Firmo, 50 anni, commissario Aci, è morto. L'incidente durante la prima tappa del 47/mo Trofeo Della Vallecamonica, un rally della montagna che attira ogni anno molti appassionati e curiosi. La gara, che avrebbe dovuto concludersi domani, è stata annullata. Secondo una prima ricostruzione nel corso della prima manche delle Prove Ufficiali di ricognizione del tracciato di gara, il concorrente numero 149 Christian Furloni su Peugeot 106, è uscito di strada in prossimità della Postazione Fissa Commissari di Percorso numero 21, nei pressi di Ossimo Inferiore. Qui sono stati travolti i due commissari preposti alla sicurezza di quella parte del tracciato di gara e impegnati nello svolgimento delle mansioni di servizio.

13:44Terrorismo: fermato lupo solitario, preparava attacco Svezia

(ANSA) - ROMA, 29 LUG - La polizia Svedese ha arrestato un individuo 38enne dalla doppia cittadinanza svedese ed afgana, di origine iraniana, sospettato di preparare un attentato terroristico nel paese scandinavo. La sua individuazione è avvenuta grazie alla tempestiva segnalazione dei Carabinieri del Ros, veicolata attraverso canale Europol alle autorità di intelligence di Stoccolma, dopo che l'uomo aveva ripetutamente tentato di acquistare via internet 400 kg di sostanze fertilizzanti che, opportunamente trattate, si trasformano in esplosivi ad alto potenziale, come quelli utilizzati dalle organizzazioni terroristiche jihadiste, tra gli altri, nei recenti attentati in Europa. Le attività investigative sono state coordinate dalla Dda di Bari. Le indagini hanno evidenziato l'efficacia della cooperazione transnazionale degli organi antiterrorismo impegnati nel contrasto alla minaccia dei "lupi solitari", che agiscono in nome della strategia di matrice confessionale collegata alle organizzazioni islamiste.

13:38Polonia: Bruxelles avvia procedura di infrazione

(ANSA) - BRUXELLES, 29 LUG - La Commissione europea ha lanciato formalmente la procedura di infrazione contro la Polonia annunciata il 26 luglio, dopo che ieri la Gazzetta ufficiale polacca ha pubblicato la legge sui tribunali ordinari. Le autorità polacche hanno ora un mese di tempo per rispondere ai rilievi sollevati nella lettera di notifica. La legge firmata nei giorni scorsi dal presidente polacco Andrzej Duda, che invece ha posto il veto su altre due norme relative al sistema giudiziario, da' il potere discrezionale al ministro della Giustizia di prolungare il mandato dei giudici in età di pensione e di nominare o revocare i presidenti di Corte, elementi che per Bruxelles "minano l'indipendenza dei tribunali polacchi" consentendo al governo di "esercitare un'influenza sui giudici".

13:29‘Case pollaio’ per i turisti in Salento,scattano le sanzioni

(ANSA) - GALLIPOLI (LECCE), 29 LUG - In un'abitazione di 60 mq sono stati trovati 11 ragazzi, altri 8 erano in un garage trasformato in appartamento, provvisto di un bagno senza finestra: sono alcuni dei risultati dei controlli della Guardia di Finanza contro gli affitti in nero ai turisti giunti in Salento. I proprietari e gli intermediari delle agenzie turistiche sono stati multati ciascuno con 350 euro per ogni affittuario in eccesso. L'operazione ha riguardato tutta la Puglia: su 305 interventi sono state registrate 105 infrazioni. In Salento i controlli hanno riguardato le maggiori località turistiche: Capo di Leuca, Porto Cesareo e Gallipoli. In due giorni sono stati controllati 57 immobili e 42 sono risultati irregolari. Il riproporsi del fenomeno è stato al centro della riunione del comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica voluta dal prefetto di Lecce, Claudio D'Onofrio, e dai sindaci di Gallipoli e Porto Cesareo. Proprio il sindaco di Gallipoli aveva emesso un'ordinanza per prevenire le 'case pollaio'. (ANSA).

13:28Fincantieri: Calenda, Italia non arretra di millimetro

(ANSA) - ROMA, 29 LUG - Su Fincantieri "il punto del governo italiano è: non c'è verso che noi accettiamo il 50%, ovvero meno di quello che avevano i coreani. E' una questione di rispetto e dignità, non ci muoviamo di un millimetro e non lo faremo martedì. E questo farà bene alla Francia perché deve capire che nazionalizzare è sbagliato". Lo afferma il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda intervenendo all'iniziativa di Forza Europa.

Archivio Ultima ora