Archivio | Signa

Enredo mediático: Las versiones periodísticas de la evacuación de niños del Hospital Materno Infantil

Pubblicato il 21 aprile 2017 da Víctor Manuel Álvarez Riccio

En el marco de este enredo mediático, parece que grupos usan los testimonios y los datos a conveniencia y quien padece es la ciudadanía, por un lado, porque recibe lecturas fragmentadas, erróneas y contradictorias de los eventos, y los protagonistas de las noticias, por otro, porque sus experiencias son representadas según el interés de quien las narra.

Commenti (0)

Comprometidos con la teoría

Pubblicato il 15 febbraio 2017 da Víctor Manuel Álvarez Riccio

Usualmente, los jóvenes estudiantes piensan que las lecturas teóricas son aburridas y desconectadas de las actividades sociales o profesionales. Defendemos que, contrario a ese pensamiento, usamos teorías cotidianamente para intentar solucionar problemas y vivimos de acuerdo a un conjunto de teorías que socialmente aceptamos como válidas

Commenti (0)

De la desinformación a la incomunicación

Pubblicato il 28 dicembre 2016 da Víctor Manuel Álvarez Riccio

El economista alemán Max Otte desarrolla en su libro El crash de la información Los mecanismos de la desinformación cotidiana (2009) la noción de que vivimos en la sociedad de la desinformación a pesar de la abundancia cada vez mayor de mensajes que producimos y difundimos en medios y redes sociales

Commenti (0)

¿Comunicación o transmisión? Una aproximación filosófica a los medios

Pubblicato il 14 dicembre 2016 da Víctor Manuel Álvarez Riccio

Como existe libertad para razonar y cada individuo o grupo social está en capacidad de hacerlo, las filosofías, cuando surgen, se vuelven marcos interpretativos, aproximaciones diversas para comprender el mundo que cambia, herramientas para pensar y actuar en múltiples sentidos dada la multiplicidad de la realidad.

Commenti (0)

Jorge Tricás: Esta es una dictadura más feroz de lo que aparenta

Pubblicato il 24 ottobre 2016 da Víctor Manuel Álvarez Riccio

“En términos médicos te digo que epidérmicamente esto luce mejor de lo que es internamente, ahí hay metástasis. Esta es una dictadura más feroz de lo que aparenta”

Commenti (0)

Reflexionar sobre el referendo y las libertades ciudadanas

Pubblicato il 10 ottobre 2016 da Víctor Manuel Álvarez Riccio

Bloquear las elecciones y sustituirlas por mecanismos de “consulta” tutelados por el poder central profundizará la falta de consensos reales que en el futuro podría pasar factura.

Commenti (0)

Cada día los venezolanos somos más pobres

Pubblicato il 22 agosto 2016 da Víctor Manuel Álvarez Riccio

“Si te vas a ir para aprender, vaya y vuelva, pero devuélvase, porque este país va a requerir, una vez que cambiemos los actores, una vez que cambiemos las políticas, una vez que cambiemos las visiones equivocadas, de los mejores profesionales calificados”

Commenti (0)

Feliz cumpleaños, Quino

Pubblicato il 14 luglio 2016 da Víctor Manuel Álvarez Riccio

A pesar de toda la acidez que pueda sentir al ver que el mundo sigue enfermo, se desea al maestro un feliz cumpleaños, y se recuerda, desde Venezuela, la fe de Mafalda de que otro mundo es posible si nos apuramos a cambiarlo antes de que el mundo nos cambie

Commenti (0)

Explorar la teoría para mejorar la práctica

Pubblicato il 28 giugno 2016 da Víctor Manuel Álvarez Riccio

Si a usted le dicen que mentir también es comunicar, ¿qué pensaría? Recientemente, escuché a una estudiante de Comunicación Social, en la Universidad Católica Andrés Bello, hablar sobre eso. La joven dijo que sí, en efecto, decir mentiras también es una forma de comunicar, tanto como decir verdades. Argumentó su posición de la siguiente manera: […]

Commenti (0)

Ultima ora

23:57Calcio: Sarri”Napoli incompiuto?Nel ritorno punti come Juve”

(ANSA) - ROMA, 30 APR - "Avere terminato con un solo gol di vantaggio è uno dei pochi aspetti negativi, perché dovevamo chiuderla prima. Obiettivo 2/o posto? Io non ho mai fatto tabelle: la situazione è in mano agli avversari perché, se le vincono tutte, noi non abbiamo possibilità". Così Maurizio Sarri commenta la vittoria del Napoli sul campo dell'Inter. "Ci hanno definito una squadra incompiuta ma, nel girone di ritorno, abbiamo fatto gli stessi punti della Juve - aggiunge -. Qualche punto in maniera stupida l'abbiamo buttato, ma la capacità di fare meno errori possibile è una qualità e forse in questa qualità siamo ancora migliorabili. Cosa si può fare per colmare il gap? Si può andare a Lourdes. Scherzi a parte, è una domanda che bisognerebbe fare a molte altre società: siamo il quinto monte-stipendi, che non è nemmeno la metà di quello di altre squadre, eppure siamo terzi". "Lo scudetto al momento non è programmabile, ma noi siamo sognatori - conclude -. La mia situazione contrattuale? Non ho detto che voglio andarmene via".

23:44Calcio: Inter, Pioli “spirito giusto ma poco precisione”

(ANSA) - ROMA, 30 APR - "Il Napoli è una squadra molto forte ma, da parte nostra, ci voleva maggiore precisione e non dovevamo commettere quel grave errore. Da quel momento la partita si è complicata". Stefano Pioli commenta così la sconfitta dell'Inter contro il Napoli. "Lo spirito è stato quello giusto - le parole del tecnico nerazzurro - stiamo vivendo un momento in cui siamo meno dinamici e meno precisi, ma la volontà c'è stata. E stata una partita diversa da quelle precedenti, dove ha inciso soprattutto l'alto livello degli avversari. Stasera spirito e compattezza non sono mancati, ma dobbiamo comunque continuare a lavorare". "L a rassicurazione ricevuta da Zhang? Questa fiducia l'ho sempre avuta - ha aggiunto - da quando sono arrivato. Stiamo lavorando: è vero che nelle ultime partite non siamo stati all'altezza, ma è un percorso cominciato molti mesi fa. Non c'è da rifondare la squadra, siamo all'inizio di un nuovo ciclo che è cominciato con il cambio di proprietà".

23:38Calcio: Francia, Balotelli trascina il Nizza e PSG sconfitto

(ANSA) - ROMA, 30 APR - Un gol di Mario Balotelli dà il via alla vittoria del Nizza sul PSG, nella 35/a giornata della Ligue 1. Di 3-1 il risultato finale a favore dei padroni di casa sui campioni di Francia in carica: oltre a Balotelli, in gol Pereira al 3' della ripresa quindi, dopo la rete della bandiera firmato da Marquinhos al 19', è arrivato il tris di Donis al 93'. Finale convulso, con espulsione di Thiago Motta e Di Maria, ma soprattutto un violento alterco fra Balotelli e Cavani che, durante la partita, si erano già beccati diverse volte. Il Monaco resta da solo in testa alla classifica (83 punti), con tre lunghezze di vantaggio sul PSG e una partita in meno, mentre il Nizza si porta a -3 dai parigini (77 contro 80). (ANSA).

23:23Napoli: Callejon “vicini alla Roma, volevamo questo”

(ANSA) - ROMA, 30 APR - "Siamo lì vicino alla Roma ed era quello che volevamo: anche oggi si è visto un Napoli forte, con la fame giusta e dobbiamo continuare così. Noi ci crediamo nel secondo posto, adesso siamo a un punto, ma sono importanti tutte le partite. I cori razzisti contro Koulibaly? Purtroppo queste cose succedono: sono pochi quelli che fanno questi cori. Mertens? È un campione e vogliamo resti". Così Josè Maria Callejon, autore del gol-partita contro l'Inter, commenta la vittoria di misura del Napoli, che vale quasi il secondo posto in classifica.

23:22Tornado e alluvioni in Usa, bilancio vittime sale a 9

(ANSA) - WASHINGTON, 30 APR - Sale a 9 in Usa il bilancio delle vittime causate da tornado, violenti temporali e alluvioni nel Midwest e Southeast. Cinque i morti in Texas, due in Arkansas, uno in Mississippi e uno in Missouri.

23:07Calcio: Serie A, Inter-Napoli 0-1

(ANSA) - ROMA, 30 APR - Una rete dello spagnolo Callejon nel primo tempo, dopo un clamoroso svarione difensivo di Nagatomo su cross dalla sinistra di Insigne, regala la vittoria al Napoli sul campo di un'Inter sempre più in crisi di gioco e di risultati. Grazie a questo successo i partenopei si portano a un solo punto dalla Roma, seconda in classifica. Nerazzurri contestati prima e durante la partita.

20:37Distrutta a Milano la targa dedicata a Yizhak Rabin

(ANSA) - MILANO, 30 APR - Distrutta a Milano da vandali la targa dedicata a Yithazak Rabin. Lo ha denunciato l'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, esprimendo "profonda indignazione e ferma condanna per l'odioso oltraggio antisemita". L'episodio si sarebbe verificato la notte scorsa. La targa era stata collocata nei giardini di piazza Tripoli, intitolati lo scorso anno al primo Ministro israeliano, insignito nel 1994 del Premio Nobel per la pace. "Alla Comunità Ebraica di Milano esprimiamo tutta la nostra affettuosa solidarietà e vicinanza" ha detto il presidente dell'Anpi Provinciale di Milano, Roberto Cenati.

Archivio Ultima ora