Archivio tag | "Calcio venezuelano"

mineros esultanza gol vs lara

Tags: , ,

Calcio venezuelano: Mineros dà il primo passo verso il “biplete”

Pubblicato il 04 dicembre 2017 da redazione

Mineros

E’ festa per i giocatori del Mineros.

 


CARACAS – A Puerto Ordaz, dopo i primi sei mesi di questo 2017 nessuno avrebbe immagino che sarebbe stato un anno da favola. Tra i mesi di gennaio e giugno si é disputato il Torneo Apertura ed il Mineros ha chiuso il primo semestre fuori dalla migliori otto.

Adesso, la società neroazzurra non solo ha chiuso il Torneo Clausura tra le migliori otto, ma potrebbe anche fare l’accoppiata: Coppa Venezuela (vinta mercoledì contro lo Zamora) – Campionato.

Ieri la formazione allenata dall’argentino Juan Domingo Tolisano si é imposta per 1-0 contro il Deportivo Lara portandosi avanti nella finale dell’Octagonal. La vittoria é arrivata grazie ad un guizzo vincente di Richard Blanco che al 69º minuto ha tirato fuori dal cilindro un assist perfetto per Nelson Hernández che ha sfruttato al meglio la palla dell’aeroplanino.

“Grazie ad un’ottima giocata colettiva siamo riusciti a segnare. Durante la stagione abbiamo dimostrato che abbiamo una difesa di ferro, credo che questo é stato uno dei fattori che si ha aiutato in tutto il campionato” ha dichiarato a fine partita Hernández.

Nonostante il ko il Deportivo Lara ha tutte le carte in regola per ribaltare la situazione nella gara di ritorno. A suonare la carica per spronare i suoi compagni ci pensa Lucas Gómez: “Questa storia non é ancora finita, dobbiamo ribaltare la situazione in casa. Per il ritorno tutto é ancora possibile”.

In questa sfida la nostra collettività é stata rappresentata da Giacomo Di Giorgi (ha disputato l’intera partita) e Riccardo Andeutti (subentrato al 75’ al posto di Bernaldo Manzano).

La gara di ritorno é in programma per sabato alle 15:00 sul campo dello stadio Metropolitano di Cabudare. La vincente sfiderà nella finale scudetto il Monagas (campione del Torneo Apertura).

(Fioravante De Simone)

Commenti (0)

Tags: ,

Calcio venezuelano: Mineros sogna l’accoppiata Clausura-Coppa Venezuela

Pubblicato il 01 novembre 2017 da redazione

Gioia in campo nelle fila del Mineros.

 

CARACAS – Occasione d’oro per il Mineros di mister Juan Domingo Tolisano che vuole confermare il suo ottimo momento in campionato (34 punti in 17 gare disputate) dove ha chiuso la stagione regolare al secondo posto e  ad un passo dalla capolista Deportivo Lara (36).

Stasera nello stadio Brigido Iriarte (calcio d’inizio ore 19.00) Richard Blanco e compagni proveranno a strappare il pass per la finale di Coppa Venezuela, competizione che, se vinta, spalanca le porte della Coppa Suramericana.

Avversario di turno l’Estudiantes de Caracas che per il secondo anno di fila si presenta in semifinale. L’anno scorso gli accademici arrivarono fino in finale dove furono battuti per 2-0 dallo Zulia, ma nonostante il ko parteciparono alla manifestazione continentale al posto dei lagunari che, grazie alla vittoria nel Clausura, si qualificarono per la prestigiosa Coppa Libertadores.

I tifosi del Mineros sognano la grande impresa: quella di emulare la prestazione dello Zulia che l’anno scorso riuscì nell’accoppiata Clausura-Coppa Venezuela.

Sul campo dello stadio Brigido Iriarte il Mineros si presenterà con un vantaggio di 2 gol grazie alla vittoria 2-0 ottenuta la scorsa settimana a Puerto Ordaz. Dal canto suo, l’Estudiantes spera di poter ribaltare la storia e di giocare per il secondo anno di fila la finale della Coppa Venezuela.

Nell’altra semifinale, sul campo La Carolina di Barinas, si sfideranno Zamora ed Ureña. I bianconeri si presenteranno a questa sfida con il morale alle stelle dopo aver ottenuto a sopresa la qualificazione per l’Octagonal del Torneo Clausura. Il risultato in campionato é la dimostrazione che la cura Alí Cañas é servita per far rinascere i llaneros.

“Non possiamo farci prendere dall’emozione. Dobbiamo giocare gara dopo gara ed affrontare le situazioni che si presenteranno. Contro l’Ureña dobbiamo mantenere la stessa attitudine che abbiamo mostrato fino ad ora per qualificarci per la finale”.

Sull’altra sponda c’é l’Ureña che per poter continuare a sognare dovrà vincere o pareggire con più di due gol.

I gialloverdi sono una delle soprese della Coppa Venezuela: per arrivare in semifinale ha eliminato formazioni del calibro di Deportivo Táchira, Estudiantes de Mérida e Zulia.

Il fischio d’inizio nella città di Barinas é previsto per le 19:30.

(Fioravante De Simone)

Commenti (0)

Tags:

Coppa Venezuela: Ureña sfida il Mineros sognando la finale

Pubblicato il 25 ottobre 2017 da redazione

Ureña,F.C.

 

CARACAS – Il calcio venezuelano ci regala sempre storie interessanti. Nelle ultime due stagioni la Coppa Venezuela ha avuto protagoniste inattese: in semifinale nel 2016 sono state Tucanes ed Estudiantes de Caracas, quest’ultimo é arrivato in finale e poi battuto 2-0 dallo Zulia. In questo 2017, le due “piccole” che si stanno ritagliando un posto nella coppa nazionale sono Ureña ed Estudiantes de Caracas, due formazioni che militano nella Segunda División.

L’Ureña ha eliminato divere big: Deportivo Táchira (globale di 2-2, qualificazione grazie ai gol in trasferta), Estudiantes de Mérida (4-2) e i campioni in carica dello Zulia (3-1).

Per i gialloverdi questo 2017 potrebbe essere un anno perfetto, si sono appena qualificati per l’esagonale promozione ed una vittoria nella coppa nazionale potrebbe spalancargli le porte di una storica qualificazione alla Coppa Suramericana.

Oggi, giocheranno in esilio (il campo dell’ Universidad Católica del Táchira non é stato omologato), nello stadio Pueblo Nuevo di San Cristóbal dove ospiteranno lo Zamora.

Nei precedenti l’ago della bilancia pende dalla parte dei bianconeri con un bilancio di 3 vittorie ed un pareggio. L’ultima volta che queste due formazioni si sono sfidate é stato durante il Torneo Clausura 2016, quella volta lo Zamora s’impose in trasferta con un pesante 2-7.

L’altra sfida in programma oggi é quella tra Mineros ed Estudiantes de Caracas che si disputerà sul rettangolo verde dello stadio Cachamay di Puerto Ordaz.

Tra queste due squadre c’è una netta parità con una vittoria per parte ed un pareggio. L’ultimo confronto tra queste due squadre risale al 18 settembre 2016, quel giorno l’Estudiantes vinse 1-0.

(Fioravante De Simone)

Commenti (0)

9.Fernando Aristeguieta

Tags: , ,

Calcio venezuelano: Monagas, Estudiantes e Caracas all’Octagonal

Pubblicato il 23 ottobre 2017 da redazione

calcio

Fernando Aristeguieta.

 

CARACAS – L’Octagonal inizia a prendere forma, dopo 16 giornate, sono sei le squadre qualificate. La scorsa settimana avevano raggiunto i playoff: Deportivo Lara, Mineros e Carabobo. In questo turno di campionato si sono aggregati alla lista: Monagas, Estudiantes de Mérida e Caracas.

Domenica si giocherà l’ultima giornata del Torneo Clausura, in cui Deportivo Táchira, Metropolitanos, Deportivo La Guaira, Zamora, JBL Zulia e Portuguesa lotteranno per uno dei due tagliando che sono ancora in palio per l’Octagonal.

Il Monagas ha ottenuto la qualificazione per i playoff dopo aver battuto per 0-2 il Metropolitanos. Sul campo dello stadio Brigido Iriarte hanno lasciato il segno per i guerreros de Guarapiche: Javier García (2’) ed Anthony Blondell (69’).

Nello stadio del rione El Paraiso hanno rappresentato la nostra collettività Christian Larotonda con la maglia dei Metropolitanos. Il centrocampista di origine italiana é partito titolare ed é rimasto in campo per la tutta la partita. Mentre con la maglia del Monagas c’era Samuel Barberi che é entrato al 62’ al posto di Yohanner García.

A Mérida, l’Estudiantes ha superato per 2-0 il JBL Zulia. Le reti degli accademici portano la firma di Henry Palomino (autogol 5’) e Carlos Espinoza (75′). La formazione della denominata ‘ciudad de los caballeros’ ottiene il settimo risultato utile consecutivo, in sei di queste gare non ha subito reti. Se controlliamo la prestazione dei biancorossi hanno perso solo una gara delle ultime 12 disputate. L’unica squadra capace di batterli é stato il Mineros, 4-1 a Puerto Ordaz.

Alle falde dell’Ávila il Caracas é stato battuto per 0-2 dal Deportivo Lara. Le reti della formazione barquisimetana portano la firma di Jesús Gómez (60’ e 90’). Con questo risultato la squadra allenata da Leo González é volata in vetta alla classifica con 33 punti. Nonostante la sconfitta i capitolini sono riusciti a qualificarsi per l’Octagonal.

Sul campo dell’Olímpico hanno rappresentato la nostra collettività con la maglia del Caracas: Gabriele Rosa (rimasto in campo l’intera partita ed é stato ammonito al 61’), Fernando Aristeguieta De Luca (ha giocato tutta la gara), Miguel Mea Vitali (subentrato al 68’ al posto di Ricardo Martins) e Rafael Arace Gargano (entrato al 78’ al posto di Reiner Castro).

Sull’altra sponda c’erano Giacomo Di Giorgi (ha disputato tutto l’incontro) e Ricardo Andreutti (entrato al 72’ al posto di Bernardo Manzano). Entrambi sono ex calciatori del Caracas, dopo il triplice fischio dell’arbitro dalla curva dei capitolini é partito il coro: Andreutti! Andreutti! Per salutare uno dei calciatori che é stato beneamino della curva.

Il Deportivo Táchira non va oltre lo 0-0 sul campo del Mineros de Guayana. Nello stadio Cachamay di Puerto Ordaz l’italianità é stata rappresentata da Edgar Pérez Greco (sostituito al 61’) e dal mister Francesco Stifano, entrambi in forza ai gialloneri.

Nello stadio José Antonio Páez, il Portuguesa travolge per 3-0 il Deportivo La Guaira. I gol del Penta portano la firma di Pérez (22’), Etchemaite (62’) e Carrizallez (91’). Con questo risultato i rossoneri non solo si tirano fuori dalla zona retrocessione, ma possono anche sperare di andare all’octagonal. Mentre gli arancioni si complicano la vita e per approdare ai playoff dovranno prima battere il Deportivo Anzoátegui e poi sperare in un passo falso di Táchira e Metropolitanos.

Hanno completato il programma della 16ª giornata: Aragua-Trujillanos 0-1, Deportivo Anzoátegui-Atlético Venezuela 1-1, Zamora-Carabobo 2-1 e Zulia-Atlético Socopó 3-0.

(Fioravante De Simone)

Commenti (0)

6.Fernando Aristeguieta

Tags: , ,

Calcio venezuelano: il Caracas ferma la corsa del Carabobo

Pubblicato il 09 ottobre 2017 da redazione

Calcio venezuelano

Fernando Aristeguieta

 

CARACAS – Il Caracas ha ottenuto un’importantissima vittoria in chiave octagonal contro il Carabobo. Ieri la formazione allenata dall’italo-venezuelano Maurizio Lazzaro (Noel Sanvicente era squalificato) ha battuto per 2-0 i granata. Le reti dei capitolini portano la firma di Robert Hernández (42’) e Reiner Castro (90+5’). I rojos del Ávila hanno fallito anche un rigore all’83’ sul dischetto si era presentato l’italo-venezuelano Fernando Aristeguieta De Luca.

Con questa vittoria il Caracas si conferma tra le prime otto e la qualificazione all’octagonal é ad un passo, salvo cataclismi potrebbe arrivare la prossima giornata. Con la casacca dei rojos del Ávila il portiere Eduardo Herrera si conferma come una garanzia quando non c’è Wuilker Fariñez. Herrera nelle due gare in cui ha sostituito il portiere della nazionale non ha subito reti. Il Carabobo dal canto suo interrempe una scia positiva di 7 risultati utili consecutivi.

Sul campo dello stadio Olímpico la nostra collettività è stata rappresentata da Gabriele Rosa (ha disputato tutta la partita), Fernando Aristeguieta De Luca (rimasto in campo l’intero match. E’ stato ammonito al 73’ e all’83’ ha fallito un tiro dal dischetto). Sono partiti dalla panchina Miguel Mea Vitali (entrato al 74’ al posto di Evelio Hernández) e Daniel Saggiomo (entrato all’84’ al posto di Diomar Díaz). Mentre Rafael Arace Gargano non é entrato in campo.

A Barinas si conferma il momento no del Deportivo Táchira. I gialloneri sono stati battuti per 3-1 dallo Zamora. Le reti dei bianconeri portano la firma di Anthony Uribe (22’ e 40’) e Cristopher Varela (autogol). Il gol della bandiera degli andini é arrivato grazie all’italo-venezuelano Edgar Pérez Greco.

Il calciatore di origine siciliana ha disputato l’intera partita.

Se il campionato finisse oggi, il Deportivo Táchira sarebbe fuori dall’octagonal, ma c’é da segnalare che ha una gara da recuperare contro il Deportivo Anzoátegui.

A Puerto Ordaz, vittoria a sorpresa del Deportivo La Guaira contro il Mineros. Gli arancioni s’impongono per 1-2 sul difficile campo di Cachamay, qui i neroazzurri non perdevano da nove giornate. Le reti del Deportivo La Guaira sono state segnate da Valoyes (4’) e Cumana (13’), per i padroni casa ha lasciato il segno Hernández (78’).

Hanno completato la giornata le seguenti partite: Aragua-Atlético Venezuela 1-2, Deportivo Anzoátegui-Deportivo Lara 2-2, Estudiantes de Mérida-Atlético Socopó 1-0, Metropolitanos-JBL Zulia 1-2, Monagas-Trujillanos 1-1 e Zulia-Portuguesa 1-1.

La prossima giornata di campionato a causa delle elezioni regionali si disputerà tra lunedì 16 e mercoledì 18.

Fioravante De Simone

Commenti (0)

Ultima ora

23:26Vino adulterato: pm chiede rinvio a giudizio per 9 persone

(ANSA) - FIRENZE, 23 GEN - Commercializzavano vino di bassa qualità, adulterato con l'aggiunta di alcol, che poi veniva venduto come Chianti doc, Brunello di Montalcino o Sassicaia. Al termine dell'inchiesta condotta dai carabinieri del Gruppo tutela della salute di Roma e del Nas di Firenze e coordinata dalla Dda fiorentina, il pm Giulio Monferini ha chiesto il rinvio a giudizio per 9 persone. Il gip Fabio Frangini ha fissato la prima udienza il 5 aprile. L'inchiesta, avviata nel 2015, portò all'arresto di 3 persone (poi ai domiciliari) mentre altre 7 vennero iscritte nel registro degli indagati. Le accuse vanno dall'associazione per delinquere per frode in commercio alla contraffazione di marchio e origine del vino, dalla frode in commercio alla vendita di sostanze non genuine e riciclaggio. Il vino dopo essere adulterato veniva imbottigliato in un'azienda di Empoli, dove poi erano apposte false etichette prima di inviarlo a dei depositi in Lazio e Emilia Romagna. Da qui partiva per l'estero, in particolare per il Costa Rica.

23:15Fotografia: ‘Sangue bianco’,leucemia raccontata con immagini

(ANSA) - SIENA, 23 GEN - Immagini in mostra, accompagnate dalle parole di un libro, per raccontare la vita con la leucemia. E' 'Sangue bianco', esposizione della fotografa Marta Viola al via dal 2 febbraio alla galleria Seipersei di Siena. Poco più di un anno dopo il trapianto, Viola ha documentato con una serie di scatti la sua esperienza con la malattia, componendo una sorta di personale diario visivo, arricchito da pensieri messi nero su bianco. "La fotografia e la scrittura sono stati i mezzi utilizzati per vivere le mie giornate dopo la diagnosi di leucemia acuta mieloide - spiega Marta -. Inizialmente l'idea di fotografare si è imposta a causa di un disturbo visivo: tra i vari effetti della malattia c'erano anche fluorescenze e sfocature. Ho pensato di fare foto ogni volta che intravedevo qualcosa che mi incuriosiva, così avrei avuto modo di vederlo bene quando sarei stata meglio". Fotografa professionista, classe 1986, Viola lavora per cooperative sociali e associazioni, oltre che nel campo della comunicazione.

21:56Consiglio Liguria unito nel dire sì all’autonomia

(ANSA) - GENOVA, 23 GEN - Il Consiglio regionale della Liguria ha approvato all'unanimità dei votanti (Rete a sinistra /LiberaMente Liguria, gruppo di opposizione, non ha partecipato al voto) una risoluzione per chiedere una maggiore autonomia della Liguria dallo Stato. Il documento, sottoscritto da maggioranza e opposizione, impegna la Giunta Toti a "proseguire il confronto con il Governo per definire i contenuti di un'intesa, con il coinvolgimento del Consiglio regionale". "Abbiamo approvato all'unanimità il documento sull'autonomia - dice il governatore Giovanni Toti - Siamo in marcia, tutti insieme, verso un futuro di maggiore efficienza, libertà e vicinanza della politica ai cittadini". "Prendiamo atto della mancanza di volontà da parte di Toti a dare la parola ai cittadini attraverso un referendum sull'autonomia", commenta il M5S. Il Pd ha espresso soddisfazione per "l'approvazione all'unanimità di una sua mozione sull'autonomia finanziaria dei porti liguri che consentirà di finanziare opere infrastrutturali strategiche".

21:48Strage bus ungherese su A4:presentata denuncia contro ignoti

(ANSA) - VERONA, 23 GEN - Una piastra di ferro in disuso, con pezzi sporgenti, che sarebbe stata presente sull'autostrada al di la' del guardrail, è l'elemento che ha portato l'Associazione Italiana familiari vittime della strada a presentare in Procura a Verona una denuncia contro ignoti, per disastro colposo, in relazione all'incidente del 20 gennaio 2017 che vide 16 studenti ungheresi morire nel rogo del loro pullman. Basandosi su un documento redatto da esperti ungheresi, sarebbero state individuate - sostiene l'Aifvs - presunte responsabilità "da parte del gestore del tratto autostradale, dei progettisti e dei manutentori". Stando a questa ipotesi, la piastra di ferro in disuso, presente sul luogo dell'incidente, potrebbe aver causato l'esplosione degli pneumatici del bus, che contribuì a modificarne la traiettoria in uscita di strada, portandolo a schiantarsi contro il pilone della A4 e incendiandosi. Per quel disastro è indagato per omicidio stradale l'autista del pullman, un 52enne ungherese, che sopravvisse all'incidente.

21:42Tramvia: Firenze, tratto nuove linee da rifare, già smontato

(ANSA) - FIRENZE, 23 GEN - Un tratto dei binari delle nuove linee tramviarie in corso di realizzazione a Firenze nell'area vicina alla stazione, dovrà essere smontato e ricostruito da capo: ne dà notizia Tram spa, la società che sta curando i lavori, spiegando che lo "smontaggio, iniziato oggi, si è reso necessario perché le procedure di qualità hanno verificato difformità rispetto al progetto nell'esecuzione dei lavori". Si tratta di un segmento di circa 25 metri tra via Valfonda, Villa Vittoria e piazza Bambine e Bambini di Beslan. La difformità riscontrata, informa Tram spa, "consiste in un dislivello di circa 10 centimetri che dovrà essere riportato alla quota di progetto. In concreto i binari saranno smontati, si procederà alla demolizione puntuale della soletta che poi sarà rifatta alla giusta quota". Le operazioni dureranno due settimane. Per l'assessore alla mobilità Stefano Giorgetti: "ci preoccupa molto. Ma abbiamo chiesto e ricevuto rassicurazione sul rispetto dei tempi dei lavori".

21:29Uccide moglie e si spara: giorno dopo paese sotto choc

(ANSA) - CASERTA, 23 GEN - Conflitti in famiglia con radici lontane, ma anche un lavoro che non c'era più e che rendeva il futuro sempre più grigio. Questo avrebbe spinto il 48enne Davide Mango, ex attivista di Forza Nuova, a rendersi protagonista ieri di un pomeriggio di terrore a Bellona, nel Casertano. L'uomo, una ex guardia giurata, ha ucciso la moglie Anna Carusone e ferito alcune persone sparando dal balcone della sua abitazione; si è poi barricato in casa e dopo 4 ore di trattative con i carabinieri si è sparato un colpo alla testa ed è morto. Oggi la comunità del piccolo paesino ubicato nella campagna attorno a Capua, mai toccato da vicende di cronaca così clamorose e poco coinvolto anche in episodi di microcriminalità, è sotto choc. "E' una tragedia di cui nessuno sa spiegare i motivi - dice il sindaco Filippo Abbate - anche perché non c'è nessuna denuncia penale a carico di Mango, né segnalazioni ai servizi sociali del nostro Comune per quanto riguarda l'unica figlia minore della coppia che è riuscita a salvarsi".

21:25Sparatoria in scuola Kentucky, 2 morti e 19 feriti

(ANSA) - WASHINGTON, 23 GEN - Due morti e 19 feriti, di cui 14 per colpi d'arma da fuoco: è l'ultimo bilancio fornito dal governatore del Kentucky Matt Bevin sulla sparatoria in una scuola superiore di Benton. La persona arrestata è uno studente di 15 anni.

Archivio Ultima ora