Archivio tag | "LVBP"

Tags: , , ,

LVBP: l’italo-venezuelano Blasini nuovo direttore generale dei Tiburones

Pubblicato il 08 gennaio 2018 da redazione

Luis Blasini

 

CARACAS – I Tiburones de La Guaira hanno disputato una delle peggiori stagioni della loro storia. Infatti gli squali hanno chiuso la regular seasson con un magro bottino di 24 vittorie e 39 sconfitte. In questo modo hanno rimandado un’altra volta l’appuntamento con lo scudetto che manca da ben 32 anni, dalla stagione 1985-86.

Per questo motivo all’interno dell’organigrama dei Tiburones de La Guaira ci sono stati dei cambi: fuori Jorge Velandia (Direttore Generale dell’area sportiva) e Cristóbal Colón (Direttore Generale). Tra i nuovi membri dello staff dirigenziale dei Tiburones ci sarà l’italo-venezuelano Luis Blasini.

“Dopo aver ammesso nei giorni scorsi che la giunta direttiva non era contenta dei risultati ottenuti dalla dirigenza sportiva, la cosa più coerente era iniziare a ristrutturare la squadra dall’interno” – ha dichiarato Amtonio José Herrera, vicepresidente e copropietario della squadra, aggiungendo – “La persona più idonea per capitanare questa ristrutturazione é Luis Blasini”.

L’italo-venezuelano ha una vasta esperienza nella Liga Venezolana de Baseball Profesional. Durante la sua carriera ha ricoperto il ruolo di direttore generale dei Navegantes del Magallanes dal 2009 al 2015. In questo periodo di tempo i Navegantes hanno disputato quattro finali, vincendo due scudetti. A questo va aggiunto che nei sei anni alla guida della squadra valenciana il Magallanes si é qualificato in cinque occasioni ai playoff.

Ma la sua esperienza con i turcos era iniziata nel campionato 1995-1996 ricoprendo diversi ruoli. Con lui i Navegantes hanno avuto un record di 267 vittorie e 217 sconfitte. Da segnalare che é il miglior bottino per una squadra della LVBP in questo periodo.

“Ho iniziato a conversare con Blasini già durante la passata stagione per tentare di convincerlo. Ma lui aveva preferito concedersi un anno sabatico per dedicare più tempo alla familia” – spiega Herrera nel comunicato stampa, aggiungendo – “Quest’anno dopo le partite disputate a Maracaibo, dove abbiamo ottenuto dei risultati catastrofici ho telefonato a Blasini per iniziare di nuovo le trattative. Ci siamo riuniti Francisco Arocha (altro socio dei Tiburones, ndr), Blasini ed io fino a trovare un accordo”.

Blasini e Oswaldo Guillén (manager della squadra) hanno già sostenuto un incontro telefonico e stando a quanto riferito nel comunicato stampa dei Tiburones, c’è stato un’ottimo feeling tra i due.

Sarà la volta buona che sotto la guida esperta dell’italo-venezuelano Luis Blasini i Tiburones riuscirano a sfatare il tabú con lo scudetto? Lo scropriremo tra pochi mesi, intanto i tifosi dei salados iniziano a fantasticare.

(Fioravante De Simone)

Commenti (0)

Tags: , ,

LVBP, oggi in quattro città si sentirà gridare: “Play Ball”

Pubblicato il 10 ottobre 2017 da redazione

baseball

Lo stadio di baseball.

 

CARACAS – Ci eravamo lasciati con le Águilas del Zulia che festeggiavano lo scudetto della stagione 2016-2017. Oggi nelle città di Barquisimeto, Caracas, Maracaibo e Puerto La Cruz ci sarà il grido di Play Ball che segnarà l’inizio del campionato della Liga Venezolana de Baseball Profesional.

Bravos de Margarita, Cardenales de Lara, Caribes de Anzoátegui, Leones del Caracas, Navegantes del Magallanes, Tiburones de La Guaira e Tigres de Aragua cercheranno di spodestare dal trono della LVBP le Águilas.

In questa stagione 2017-2018 il campionato giungerà alla 73/esima edizione e si disputerà in onore di Rubén Mijares, storico personaggio del mondo della pelota venezuelana, attualmente é il presidente dei Bravos.

Analizziamo nel dettaglio le possibilità delle 8 protagoniste della Liga Venezolana de Baseball Profesional.

Dopo 17 anni le Águilas hanno messo in bacheca un nuovo trofeo della LVBP per questo motivo faranno di tutto per bissare il sucesso della passata stagione. Il manager Lipso Navas ha a disposizione un roste con un mix di veterani e giovani promesse. Ai nastri di partenze il manager della formazione marabina ha dichiarato: “Ho trovato un gruppo motivato e con voglia di vincere”.

Nei 48 anni di vita le Águilas del Zulia hanno messo in bacheca 6 titoli della Liga Venezolana de Baseball Profesional e due della Serie del Caribe (1984 a San Juan e 1989 a Mazatlán).

Per numero campionati, la squadra che ne ha messi più in bacheca sono i Leones del Caracas con 20. I melenudos in questa stagione 2017-2018 sono chiamati al riscatto dopo il deludente campionato disputato nella 2016-2017. Per tentare il riscatto la dirigenza della franchigia capitolina ha chiamato Mike Rojas. Il manager di origine cubana spera di avere a disposizione per la stagione pezzi da novanta come Jesús Guzmán, Henry Rodríguez e Félix Pérez. Oltre ai 20 titoli della LVBP i melenudos hanno due Series del Caribe (1982 ad Hermosillo e 2006 a Valencia-Maracay).

Per numero di campionati vinti alle spalle dei Leones troviamo i Navegentes del Magallanes con 12. Nonostante nella stagione 2016-2017 abbiano sfiorato la qualificazione alla post season i Navegantes devono disputare un’ottimo campeonato non solo per rifarsi dallo scorso campeonato, ma anche per festeggiare nel migliore dei modi il centenario della franchigia. Il condottiero del Magallanes sarà Omar Malavé che nei giorni scorsi ha appreso la notizia che Endy Chávez non potrá giocare con la squadra quest’anno.

Oltre ad Endy, non indosseranno la maglia dei Navegantes: José Altuve (impegnato nei play off della MLB con gli Houston Astros) e Félix Hernández (alle prese con un infortunio). Mentre nel caso di Pablo Sandoval non ci sono notizie ufficiali. Ma una cosa é certa, la squadra valenciana farà di tutto per portare a casa il 13 scudetto e perche no vincere il terzo titolo della Serie del Caribe dopo quelli vinti nel 1970 e 1979. Il 26 ottobre durante la Bravos-Magallanes il team valenciano ha metterà in palio un trofeo celebrativo per il suo centenario.

I Tigres de Aragua sono la squadra che ha vinto più scudetti in questo XXI secolo, con 7 titoli nel palmares. In totale la formazione felina ne ha 10. Per ritrovare la strada della vittoria la direttiva dei Tigres ha richiamato il manager Buddy Bailey protagonista dalla panchina degli scudetti vinti negli anni 2000. L’Aragua é un cantiere aperto con una rosa piena di tanti giovani promettenti e dove lo zoccolo duro della rosa é il closer Jean Machí. Con Bailey sulla panchina le quote per la vittoria finale sono salite per i Tigres.

I Cardenales de Lara sono i vicecampioni e si presenteranno sin dai nastri di partenza con il dente avvelenato alla ricerca del 5 scudetto della LVBP.

I Caribes de Anzoáregui da diversi anni sono tra i protagonisti dei play off della Liga Venezolana de Baseball Profesional. Quest’anno avranno sin dalle prime giornate i seguenti peloteros: Denis Phipps, Balbino Fuenmayor ed Oswaldo Arcia. Gli orientali hanno tutte le carte in regola per portare a casa il terzo scudetto della loro storia.

I Tiburones de La Guaira, sono sempre tra i protagonisti della post temporada, ma lo scudetto gli sfugge da più di 30 anni. I tifosi si chiedono, questo sarà l’anno dei Tiburones? Il manager Ozzie Guillén ha a disposizione una rosa abastanza interessante per portare a casa un titolo che i Tiburones non vincono dalla stagione 1985-1986 quando sconfissero per 4-3 in finale i Leones.

Infine i Bravos de Margarita sono l’unica squadra della LVBP a non aver vinto lo scudetto. Nella passata stagione, la franchigia insulare ha stabilito un score di 14 vittorie e 6 sconfitte, prestazione che gli ha permesso di avere un bottino importante per qualificarsi ai playoff. Poi nella post seasson sono stati battuti per 4-3 dai Cardenales de Lara. Ma in questa stagione il manager Henry Blanco spera che la storia sia ben diversa. “Non ci accontentiamo solo con qualificarci per la post seasson, vogliamo lo scudetto”, queste parole sono state rilasciate dal manager Henry Blanco al programma ‘Bravos es Margarita’.

La gara che alzerà il sipario della stagione 2017-2018 sarà Magallanes-Águilas in programma alle 19:00 stagio Luis Aparicio della città di Maracaibo. Completeranno la giornata: Tigres-Cardenales (stadio Antonio Herrera Gutiérrez di Barquisimeto), Bravos-Caribes (stadio Nueva Esparta) y Leones-Tiburones (stadio Universitario).

(Fioravante De Simone)

 

Commenti (0)

bravos manager

Tags: , , ,

LVBP: i Bravos sognano lo scudetto

Pubblicato il 21 settembre 2017 da redazione

LVBP Bravos

LVBP: I Bravos sognano lo scudetto

CARACAS – Mancano 19 giorni al fischio d’inizio della stagione 2017-2018 della Liga Venezolana de Baseball Profesional (LVBP) e le protagoniste del campionato hanno iniziato a prepararsi per portare a casa la coppa. Tra le squadre che sognano di vincere il titolo della LVBP ci sono i Bravos de Margarita, che dal 2007, stagione dopo stagione hanno un sogno nel cassetto vincere lo scudetto e rappresentare il Venezuela nella Serie del Caribe (la Champions League del baseball dei Caraibi).

Nella passata stagione, la franchigia insulare ha stabilito un score di 14 vittorie e 6 sconfitte, prestazione che gli ha permesso di avere un bottino importante per qualificarsi ai playoff. Poi nella post seasson sono stati battuti per 4-3 dai Cardenales de Lara. Ma in questa stagione il manager Henry Blanco spera che la storia sia ben diversa.
“Non ci accontentiamo solo con qualificarci per la post seasson, vogliamo lo scudetto”, queste parole sono state rilasciate da Blanco al programma ‘Bravos es Margarita’.

Durante la loro storia, i Bravos hanno avuto il seguente andamento: al primo anno, nella stagione 2007-2008, grazie ad un score di 31 vittorie e 32 sconfitte, la squadra si é qualificata per la fase ‘todos contra todos’. Nel campionato sucessivo, gli insulari, hanno hanno avuto una performance con 23 vittorie e 40 ko chiudendo all’ultimo posto della classifica.

Nella 2009-2010 hanno chiuso il campionato al quarto posto con un record di 30 successi e 33 sconfitte qualificandosi por i playoff, l’anno sucessivo si sono qualificati al quinto posto grazie ad una performance di 31-30. Poi nei campionati sucessivi i Bravos hanno vissuto un periodo buio dove sono stati il fanalino di coda nella 2011-2012 (record 25-38), punultimi nella 2012-2013 (23-38), nuovamente ultimi nella 2013-2014 (23-40) e 2014-2015 (23-39).

Nella stagione 2015-2016 con una formula di qualificazione diversa, si sono qualificati al 4to posto con uno score di 28 e 35. Infine l’anno scorso hanno chiuso la stagione al sesto posto con 30 vittorie e 33 sconfitte.

In questa stagione che inizierá tra 19 giorni, i Bravos sperano di contare con uno dei suoi pezzi da novanta David Peralta, che nel campionato della Major League Baseball gioca in forza agli Arizona Diamondbacks.

“Abbiamo un gruppo di giovani con cui possiamo fare grandi cose nelle prime giornate di campionato. Poi, poco a poco inizieranno ad aggregarsi al gruppo campioni del calibro di José Osuna, Breyvic Valera, Elías Díaz e (David) Peralta. Nella societá stanno lavorando tutti per vincere il primo scudetto della storia di Margarita. I nostri importati sono di ottima qualitá ed insieme ai nostri creoli ci sará il mix perfetto per puntare in alto” ha dichiarato Blanco.

La stagione dei Bravos de Margarita inizierá con una serie di cinque gara consecutive in trasferta: tre in casa dei Caribes de Anzoátegui e due nella tana dei Leones del Caracas. Poi dal 17 al 22 ottobre disputeranno cinque gare sul diamante del stadio Nueva Esparta: tre contro i campioni in carica (Águilas del Zulia) e due coi Tigres de Aragua.

Il campionato della Liga Venezolana de Baseball Profesional alzerá il sipario della stagione regolare il prossimo 10 ottobre e si estendedrá fino al 2 dicembre.

(Fioravante De Simone)

Commenti (0)

Ultima ora

14:06Prof arrestato a Roma al Gip: ero innamorato, chiedo scusa

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - "E' tutto vero quello che è successo, ma io ero innamorato di lei. Una cosa del genere non mi era mai successa in 25 anni di insegnamento. E' stato un rapporto consenziente". Così il professore Massimo De Angelis, arrestato a Roma per violenza sessuale ai danni di una sua alunna di 15 anni, si è difeso davanti al gip nel corso dell'interrogatorio di garanzia. Il docente del liceo privato 'Massimo' della capitale é accusato di aver abusato di una studentessa di 15 anni. "Chiedo scusa a tutti, a cominciare dai genitori della ragazza. Ho tradito me stesso, gli studenti, i miei colleghi e l'istituto", ha detto De Angelis, difeso dall'avvocato Fabio Lattanzi. Il professore, rispondendo alle domande del magistrato, ha ammesso i fatti che gli sono stati contestati dalla Procura di Roma.

14:05Giù da vagone per biglietto irregolare, capotreno condannato

(ANSA) - VENEZIA, 18 GEN - E' polemica in Veneto dopo la condanna a 20 giorni inflitta dal Tribunale di Belluno ad un capotreno per tentata violenza privata. L'uomo aveva fatto scegliere dal convoglio nel 2014 alla stazione di Santa Giustina un nigeriano, all'epoca residente nel padovano ma ora lontano dall'Italia perché espulso, ritenendo che non avesse obliterato il biglietto. "Piena e totale solidarietà al capotreno coinvolto in una vicenda incomprensibile per la gente comune, e a tutti i lavoratori delle Ferrovie dello Stato" viene espressa dal governatore Luca Zaia.

13:50Russia: Navalni presenta ricorso a ‘presidium’ Corte Suprema

(ANSA) - MOSCA, 18 GEN - Alexei Navalni ha presentato ricorso al 'presidium' della Corte Suprema russa per contestare la sua esclusione alle presidenziali russe del prossimo 18 marzo. "Abbiamo presentato un ricorso in cui chiediamo al presidium della Corte Suprema di invertire le decisioni prese dai tribunali di grado inferiore", ha detto a Interfax Ivan Zhdanov, avvocato di Navalni. La Corte Suprema ha dichiarato a Interfax che il tribunale ha ricevuto il ricorso ma la data in cui sarà preso in considerazione non è stata fissata. Il 25 dicembre scorso la Commissione Elettorale Centrale russa ha deciso di non registrare il gruppo di elettori creato per sostenere la candidatura di Alexei Navalni alle presidenziali (escludendolo di fatto dalla corsa al Cremlino). Il 30 dicembre la Corte Suprema ha respinto l'appello di Navalni contro la decisione della Commissione.

13:41Moscovici, solo auspicio è che governo italiano sia pro-Ue

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - "Siamo sempre stati attenti ai bisogni dell'Italia perché sappiamo che è un grande Paese, un Paese al cuore della zona Euro. Il solo auspicio che ho, sul piano politico, è che il prossimo governo italiano, qualsiasi esso sia, perché sono gli italiani che votano, sia un governo pro-europeo". Così il commissario europeo Pierre Moscovici rispondendo ad una domanda.

13:34Lega: Sollecito, Bongiorno? spero che ce la faccia

(ANSA) - PERUGIA, 18 GEN - "Giulia Bongiorno può dare un contributo importante per una giustizia che dia fiducia": ne è certo Raffaele Sollecito, difeso dalla penalista, ora candidata per la Lega alle prossime elezioni, nel processo per l'omicidio di Meredith Kercher terminato con l'assoluzione dell'ingegnere informatico. Il quale ha commentato con l'ANSA la notizia. "Sono contento della sua candidatura, spero che ce la faccia" ha detto Sollecito parlando dell'avvocato Bongiorno. "Certo - ha aggiunto -, se avrò la possibilità le darò il mio voto". Il giovane parla del legale come di "una persona oculata". "Non prende mai - ha proseguito - decisioni a caso ma le sue azioni sono sempre ponderate. E' una persona corretta - ha concluso Sollecito - che non dà mai adito a sorprese". (ANSA).

13:34Maltempo, l’aeroporto di Amsterdam sospende tutti i voli

(ANSA) - BERLINO, 18 GEN - L'aeroporto Schiphol di Amsterdam ha sospeso oggi tutti i voli e le ferrovie nazionali olandesi hanno bloccato tutti i treni a causa della violenta tempesta che si abbatte in queste ore sul Paese. Lo scalo ha annunciato in un tweet che i voli sono sospesi "fino a nuovo avviso" in seguito al maltempo. La Klm aveva giù annullato oltre 200 voli prima dell'arrivo della tempesta.

13:27Siria: Ong, 110.000 bambini in fuga da Idlib

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - Nelle ultime settimane "oltre 110.000 bambini sono stati costretti ad abbandonare le proprie case a causa dei combattimenti in corso a Idlib, nel nord della Siria, in un nuovo grave movimento di sfollati interni". Lo denuncia Save The Children in un comunicato. "L'escalation dei combattimenti nella parte meridionale di Idlib - su legge nel testo - ha dato luogo a uno dei più gravi spostamenti di massa ai quali si è assistito in Siria dall'inizio del conflitto". Oltre 7.000 persone "in media, si spostano ogni giorno. I bombardamenti hanno portato alla chiusura centinaia di scuole e raso al suolo case e ospedali. Molti hanno trovato rifugio all'aperto, dove sono esposti a temperature gelide, o in edifici abbandonati".

Archivio Ultima ora